Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

UN NOSTRO FILM: IL RE DI MEZZA ESTATE

il-re-di-mezza-estate-film

UN CAPOLAVORO COSTATO SOLO 750 EURO

Giovedì 14 gennaio il  Multisala Vignola di Polignano ha ospitato la proiezione del film “Il re di mezza estate”, opera del regista molese Francesco Colucci e con la partecipazone della polignanese Antonella Galluzzi.

Il film, presentato dalla Road 16 Production, casa indipendente di produzione audio video e teatrale nata nel  2008, completamente autofinanziato e dal budget complessivo di 750 euro, è un piccolo capolavoro, che splende ancora di più in un panorama cinematografico in crisi, in cui le scelte vengono fatte privilegiando grandi nomi e grossi investimenti, dimenticando spesso la poesia delle storie.il-re-di-mezza-estate-cast

La storia del re di mezza estate colpisce e rimane,  destinata a continuare a far parlare di sé.

Il regista dirige magistralmente sé stesso. Ne viene fuori Oscar, un 36enne non cresciuto, un personaggio odioso e ripugnante, vestito di tutti gli stereotipi negativi di una persona superficiale e sciatta.

Durante un viaggio che nasce come incidente di percorso ma si dimostra presto come incrocio di destini, anche il pubblico cambia occhi, comincia a guardare Oscar dapprima con gli occhi di sua figlia Stella, una sorprendente Noemi Barnabà e poi di Teresa, una strepitosa Anna Mila Stella, giovanissima guida turistica che, per caso, si ritrova a fare un pezzo di strada con lui, in una location tutta nostrana divisa tra Polignano e Monopoli, Casamassima e Noci.

E così anche il pubblico entra in una storia drammatica e triste, ride, sorride e piange, in un film picaresco  che coinvolge tutti, perché parla dell’ Uomo. I rapporti, i sogni, le piccole e grandi tragedie di ognuno, i ricordi, il futuro che non è nulla rispetto ad un passato che non si riesce a dimenticare.

La trama, tra scene divertenti, episodi imbarazzanti e momenti sospesi, si avvolge in un gomitolo, per poi svolgersi, dopo un’ora e mezza, nell’unico finale possibile, sulle note di Destinazione Paradiso di Grignani, accompagnato da un lungo applauso, improvviso e spontaneo, di tutti i presenti.

La serata si è conclusa con l’abbraccio e i saluti ai protagonisti e alle tante comparse presenti in sala, e al regista, un Francesco Colucci imbarazzato e raggiante.

“Queste cose sì che ci rendono orgogliosi della nostra città!”  ha commentato, uscendo dal cinema, un’anziana signora.

Il film è ancora in proiezione.



SITO WEB UFFICIALE DEL FILM

Commenti  

 
#3 labbate maria 2010-01-21 12:20
vorrei ringraziarvi di persona...ma cmq lo faccio lo stesso scrivendovi.è stato bello leggere la vostra critica del film (il re di mezza estate). Per me è una gratificazione e allo stesso tempo un forte segnale di incoraggiamento per andare avanti con ancora più convicimento. Dateci una mano continuando a pubblicizzare il nostro "RE". Ciao
 
 
#2 Francesco Colucci 2010-01-20 18:13
Non ho parole..Sono davvero commosso per tanta stima e corretta analisi del film. Grazie
 
 
#1 Antonella Galluzzi 2010-01-17 19:47
Grazie mille a tutti voi...troppo gentili....spero serva a farci pubblicità..ci serve molto farci conoscere....;-)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI