Mercoledì 05 Agosto 2020
   
Text Size

“PLAS-MARE IL FUTURO”

plasmare

Un progetto per riflettere sulla tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile

Il Distretto Rotaract 2120, con il contributo del Consiglio regionale della Puglia - Sezione Biblioteca e Comunicazione Istituzionale, promuove il progetto “PLAS-mare il futuro”.

L’iniziativa prende ispirazione da una tematica oggi fondamentale: la tutela ambientale. Il nostro pianeta è minacciato dal cambiamento climatico, dall’acidificazione dell’acqua, dalla perdita di biodiversità, dall’inquinamento atmosferico e marino, dallo sfruttamento eccessivo di risorse, dalla deforestazione. Tutti sono chiamati ad agire, come protagonisti e responsabili. Tutti dobbiamo agire per tutelare le risorse per le generazioni future.

L’azione si propone l’obiettivo di formare e stimolare le nuove generazioni alla riflessione sulla tematica della tutela ambientale, fermamente convinti che sono proprio loro che possono cambiare e migliorare la situazione attuale.

Il progetto, presentato lo scorso 27 giugno, prevede incontri nel prossimo anno scolastico, presso gli Istituti Scolastici, che saranno tenuti dai Soci del Distretto Rotaract 2120 e da esperti. Agli alunni sarà anche somministrato un sondaggio online, con lo scopo di condurre un’indagine sulla percezione della problematica e sulle relative abitudini dei partecipanti.

Seguirà una campagna di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza attraverso iniziative sul territorio, per incentivare l’economia circolare, la solidarietà ambientale e lo sviluppo sostenibile. Lo scopo è quello di fornire al cittadino conoscenze adeguate per renderlo costruttore dei propri stili di vita e protagonista del proprio benessere.

A coloro che parteciperanno alle iniziative sarà distribuito l’opuscolo “Manifesto degli stili di vita sostenibili”, disponibile per tutti sin da ora all’interno della linea editoriale “Leggi la Puglia” del Consiglio regionale della Puglia (https://biblioteca.consiglio.puglia.it/linea-editoriale-leggi-la-puglia-).

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI