Martedì 28 Gennaio 2020
   
Text Size

Chiesa di Sant’Antonio, Presepe Vivente ed Epifania

presepe vivente (8)

Il giorno dell’epifania tutte le feste porta via. È questa la classica frase che accompagna gli ultimi giorni delle feste natalizie. Ma il giorno della befana è anche il giorno dell’arrivo dei Re Magi a Betlemme guidati dalla stella cometa verso la grotta di Gesù.

In Oriente si credeva che un nuovo astro apparente in cielo indicava la nascita di un grande Re. A confermare e legittimare la sua sovranità erano i Magi, grandi saggi e alti sacerdoti che, per la loro sapienza godevano di grande influenza politica e religiosa. La luce di una nuova cometa , mai vista prima guidò i Magi dal Bambino adorandolo e riconoscendolo come Uomo, Re e Dio.

I Re Magi portarono in dono al bambinello tre doni, oro ( simbolo regale), incenso (che si offre alla divinità) e mirra (usata per l’imbalsamazione per preservare il corpo dalla corruzione). Questo avvenimento ha determinato il nascere della figura della befana che distribuisce doni ai bambini, terminando cosi il ciclo dei festeggiamenti.

Ed è così che la Parrocchia di Sant’Antonio ha terminato i festeggiamenti, mettendo in scena la rappresentazione del presepe vivente il 3 gennaio, mentre la befana è stata ospite durante la celebrazione della Santa Messa e dove Don Vanni a spiegato a tutti il valore e il significato di questi gesti che si ripetono da anni.

presepe vivente (1)

presepe vivente (3)

presepe vivente (4)

presepe vivente (5)

presepe vivente (2)

presepe vivente (6)

presepe vivente (8)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI