Mercoledì 20 Novembre 2019
   
Text Size

L’istituto San Giovanni Bosco vince il concorso nazionale “Primi In Sicurezza”

concorso sicurezza

L’ANMIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) e “Okay!” (rivista nata 19 anni fa ed oggi online che si rivolge al mondo della scuola, coinvolgendo docenti, alunni, educatori e famiglie) hanno lanciato la XVII edizione del Concorso per gli Istituti scolastici “Primi in sicurezza”. Il Concorso anche quest’anno vuole invitare insegnanti e studenti a cimentarsi sul tema “A ciascuno il proprio outfit. La prevenzione degli incidenti sul lavoro passa anche attraverso ciò che indossiamo”, per far riflettere sull’importanza dell’uso dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), non solo per prevenire gli infortuni sul lavoro, ma anche per acquisire una modalità di comportamento sicuro e rispettoso delle regole.

Classi di ogni ordine e grado, ma anche singoli studenti, hanno partecipato alla campagna facendo pervenire i propri lavori producendo e realizzando, entro venerdì 15 marzo scorso. La sicurezza dei nostri figli e delle future generazioni sono due temi all’ANMIL molto cari. I dati INAIL sul fenomeno infortunistico mostrano, purtroppo, che la crescita appare rilevante e significativa tra i lavoratori sotto i 35 anni, una fascia d’età che nel triennio 2015-2017 ha registrato un incremento d’infortuni del 2,2%, più che triplo rispetto a quello medio generale. E questo, per di più, si verifica in un periodo di sostanziale stagnazione dell’occupazione giovanile.

Anche per gli infortuni mortali il numero che interessa i giovani lavoratori si mantiene su quote ancora molto elevate: 192 casi nel 2015 ed altrettanti nel 2016, con un calo nel 2017 che però è ancora provvisorio e non consolidato. Ma anche a scuola ci si infortuna: nel 2015 sono stati circa 77.000 gli infortuni occorsi a studenti e per questo siamo convinti che proprio dai primi banchi di scuola deve cominciare l’approccio più corretto verso i temi della sicurezza e della prevenzione.

A partecipare all’iniziativa anche l’istituto San Giovanni Bosco di Polignano a mare posizionandosi al primo posto del concorso scolastico Nazionale “primi in sicurezza”. Piena soddisfazione della dirigente Beatrice De Donato che accompagnata da una delegazione della scuola sono andati a Roma, presso l’università La Sapienza per ritirare il premio. O meglio i premi in palio sono cinque, una videocamera Panasonic, un televisore Philips, uno scanner, una stampante multifunzione e un hard disk esterno. Scelta che ha messo in crisi la preside tanto da indire una selezione social che ha condiviso con tutto il paese.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI