Martedì 20 Agosto 2019
   
Text Size

I bambini della scuola “Collodi” hanno serrato "la vecchia"

La Vecchia Collodi (1)

La tradizione della "Vecchia" di mezza Quaresima, anche se con nomi e modalità diverse, era svolta in tutta Europa sin dal Medioevo fino ad arrivare all’Ottocento.

L’origine di quest’usanza derivava da un’antichissima tradizione. La Quaresima veniva raffigurata con il fantoccio di una megera, detto “la Vecchia”, ornato di collane di frutta secca ed esposto in piazza, bruciato o annegato come eliminazione metaforica della povertà o come atto purificatorio e propiziatorio per i buoni raccolti della nuova stagione In ogni caso la preoccupazione principale è quella di assicurare la fertilità dei campi, l’abbondanza del raccolto, la fecondità.

La figura della "Vecchia" è strettamente legata alla festa di Quaresima, ovvero il periodo di quaranta giorni che precede la Pasqua. La Quaresima è una delle principali ricorrenze della religione cristiana, un periodo di digiuno, preghiera e penitenza che prepara alla Pasqua e alla resurrezione. Ma la Quaresima è anche una festività fortemente legata al calendario agrario e al mondo contadino, è infatti il periodo in cui termina l’inverno, la terra si prepara alla primavera. Un rituale magico, quindi, per scacciare la cattiva stagione e invocare la primavera, che è il fulcro del mondo agricolo.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI