Sabato 11 Luglio 2020
   
Text Size

Presentato il calendario della Stagione Teatrale

stagione di prosa polignano

E’ cominciata giovedì 24 gennaio con Enrico Lo Verso la stagione al Teatro Vignola di Polignano a Mare. Una rassegna del Comune di Polignano-Assessorato alla cultura, beni archeologici e culturali organizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Uno nessuno e centomila, il primo spettacolo in cartellone, dal romanzo di Luigi Pirandello nell’adattamento e regia di Alessandra Pizzi.

“Abbiamo predisposto un cartellone – spiega il sindaco Domenico Vitto – in grado di venire incontro alle aspettative di un pubblico molto vario, con un’attenzione particolare rivolta alla musica cui è molto legata la nostra città, patria di Domenico Modugno. Confidiamo nel gradimento del pubblico che, ne sono convinto, premierà la nostra stagione con il suo consenso e con le presenze in sala”.

Sei spettacoli a cui si affiancheranno come di consueto spettacoli di teatro ragazzi a beneficio delle scuole, organizzati in concerto da Comune e TPP e collegati con il Festival Bimbinfesta, giunto alla seconda edizione e fortemente voluto dall’Amministrazione comunale, previsto dall’11 al 16 marzo. Abbonamento a sei spettacoli e prezzi dei biglietti particolarmente vantaggiosi.

Due gli spettacoli a febbraio, il primo del mese in scena Domenico Santarella con C’era una volta Mimì, alla chitarra Miky Zucaro e le coreografie di Cora Gasparotti. Un connubio di musica e racconti, interamente realizzato dal vivo che attraversa la storia di Domenico Modugno. Il viaggio parte dalle sue prime canzoni in dialetto salentino e siciliano ispirate alla sua amata e mai dimenticata Puglia. Il 16 arriva Peppe Servillo con Javier Girotto, sax soprano e baritono e Natalio Mangalavite, al piano, tastiere e voce, con Parientes. Dopo 6 anni dall’ultima fortunata uscita discografica (“Futbol”), il trio Servillo-Girotto-Mangalvite allarga la personale ricerca musicale e letteraria. Parientes è un viaggio nei ricordi, nelle persone, nell'immaginario di un popolo migrante che ha dato vita ad un’altra cultura e, nel contempo, ha preservato la propria portandovi nuova linfa; è un arco che si tende fra le sponde e nel tempo. Nascono, così, avventure d’amore, ricordi, intrecci sentimentali, e tra una milonga, un tango, una cumbia, emergono storie di vita vissuta, di fatiche quotidiane e voglia di riscatto, di legalità e delinquenza, e, perché no, di tradizioni culinarie da esportare e mantenere come tratto imprescindibile e distintivo di una comunità.

Il 12 marzo, Stefania Rocca, bravissima nella serie TV La famiglia (interpretava la moglie di Alessandro Gassmann), qui in Squalificati, con la sensibile regia di Luciano Melchionna. La storia di una giornalista in una intervista non facile, tra politica e oscuri segreti di Stato. Sempre a marzo, un grande attore di teatro e tv, Sebastiano Somma in Lucio incontra Lucio, il 21 marzo. Lo spettacolo, scritto da Liberato Santarpino e firmato alla regia da Sebastiano Somma, che mette in scena un’originale lettura della vita dei due grandi cantautori italiani. Due uomini accomunati dalla stessa passione per la musica, due uomini nati a distanza di dodici ore - 4 marzo 1943 Lucio Dalla e 5 marzo 1943 Lucio Battisti – e che oggi rappresentano un’icona tutta italiana.

Il 9 aprile ci si congeda con il nostro conterraneo Maurizio Micheli interprete di Uomo solo in fila, I pensieri di Pasquale. In un posto che non si sa bene cosa sia e dove sia, c’è un uomo in coda, una coda invisibile, che non si sa perché e quando è cominciata, né quando finirà: forse mai. Gli uomini in fila dovranno pagare per qualche colpa commessa; una rata saltata, una multa dimenticata, una bolletta tardata, comunque un debito di cui dovranno rendere conto a qualcuno. Mentre attende in fila, Pasquale ripercorre la sua vita; pensa agli errori fatti, alle sue scelte, anche ideologiche. Pensa ai sogni franati, alle occasioni perdute, alle gioie e ai dolori.

Il botteghino del Teatro Vignola (Via Rimembranza, 13 - tel. 080.4249910) è aperto tutti i giorni dalle ore 18.00 alle ore 21.00.

stagione di prosa polignano (2)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI