Martedì 14 Luglio 2020
   
Text Size

Anche Polignano colpita dalla violenza sulle donne

Anfi Polignano

Importante convegno organizzato dall’Anfi e inspiegabilmente snobbato dall’Amministrazione

L’ANFI (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia) di Polignano ha organizzato un importante convegno sulla violenza sulle donne. Al convegno dibattito hanno partecipato numerosi e prestigiosi avvocati come il prof. Antonio Maria La Scala. Il pubblico era proveniente da ogni paese limitrofo. Tutti c’erano, tranne Polignano, non rappresentata dalle istituzioni locali, in particolare dall’Amministrazione comunale che era stata invitata per un saluto; l’assessore non ha nemmeno chiamato per declinare l’invito.

“Interessano solo i tornei di burraco” – ha ironizzato il presidente Vitantonio Pellegrini, che resta profondamente rammaricato per l’accaduto.

I presenti hanno ricordato che è attivo 24h il numero di telefono 1522, anche di notte, a cui le donne vittime di violenze, possono rivolgersi per un consulto o per situazioni estreme ricevere aiuto al grido di sofferenza e sopportazione di violenze continue e sistematiche.

Anche la nostra isola felice, Polignano, non è esente dal problema, tanto è vero che i relatori hanno segnalato alcuni casi di violenza proprio qui, dalla nostra ridente cittadina.

La Puglia è una delle Regioni d'eccellenza che già dal 2014/15 ha una tutela eccellente del femminicidio. L'11 gennaio 2018 è entrata in vigore una legge Speciale che tutela le Donne vittime e i Minori spettatori di violenze in famiglia, che prevede il sequestro del patrimonio dell’orco di turno, in modo da impedirgli di disfarsenee permettere ai parenti superstiti di ricevere almeno un indennizzo economico.

Da alcuni giorni, in Commissione giustizia del Parlamento stanno discutendo l'estensione del NON BENEFICIO dei RITI ABBREVIATI, che prevedono riduzioni di un terzo della pena, per i reati di FEMMINICIDIO e PEDOFILIA.

Purtroppo le vittime entrano nelle statistiche se il corpo viene ritrovato. Ma una brutta piaga che si sta verificando è quella di non far ritrovare il corpo della vittima, che viene sciolta, sezionata, fatta scomparire. Ciononostante i delitti di femminicidio hanno avuto una forte impennata negli 8 mesi di quest'anno rispetto a quello precedente.

Sabato 27 ottobre presso l'HotelMajesti di Bari, dalle ore 9-13 e alle 15-19, l'avvocato Antonio Maria La Scala terrà un convegno come esperto della materia femminicidio, con rilascio di attestato di frequenza.

Sono già 420 gli iscritti. Per partecipare rivolgersi o direttamente al prof. Avv. La Scala oppure alla sede ANFI di Polignano a Mare, in Via Principe Amedeo nr. 16, vicino a Piazza Moro.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI