Lunedì 21 Ottobre 2019
   
Text Size

GIULIANO PALMA E BLUEBEATERS: TANTA GENTE FUORI

Giuliano_Palma_foto_concerto

GIULIANO PALMA E BLUEBEATERS: RIFLESSO ZERO

IERI SERA IL CONCERTO A POLIGNANO

Più vanno avanti questi primi dieci anni del nuovo millennio e più si rimpiangono gli anni Novanta, specialmente quando si parla di musica made in Italy.

Giuliano Palma ce lo ricordiamo in molti all’alba degli anni Novanta con i suoi Casino Royale, un miracolo di stile, sound e argomenti, quelli che davvero ci mancano in questi ultimi anni. Sarebbe ora che la nostra musica tornasse a dare dei messaggi, a dire parole chiare, come un tempo faceva anche Giuliano.

Tuttavia, resta sempre il grande animale del palco che è sempre stato, da professionista quale è tiene in ballo il pubblico accompagnato da questo prodigio di band che lo accompagna, i Bluebeaters. Balli, coreografie, un concerto veramente suggestivo e la voce di Giuliano Palma la fa da padrone con il suo stile inconfondibile. E’ una personcina molto a modo stretta in questo look, camicia rossa e occhiali scuri, giacca ben stirata, ormai incoronato come re dello ska all’italiana.

Non concede interviste altrimenti al nostro profeta avremmo chiesto “quando tornerai a scrivere canzoni?”, ricordandogli che ci sono stati prologhi che hanno preannunciato un dramma, la morte di un movimento che aveva le sue radici nella musica antagonista, la fine di quella magia per cui un concerto non era solo l’art pour l’art, ma anche un momento di condivisione di ideali, di diffusione di contenuti alti.

LE COVER DI GIULIANO - Tutto questo nelle cover non trova spazio, ma sia, come diceva Raymond Borde nessuno più fa nulla senza preoccuparsi di quanto denaro guadagnerà. In barba agli ideali, quando si cresce forse iniziano a prendere il sopravvento le logiche del “tengo famiglia”, ma noi continueremo a fare i nostalgici  nei confronti di quella che è stata la stagione meglio riuscita per le produzioni italiane indipendenti.

E’ stata comunque una bella serata, ricca di suoni, la gente ha ballato, si è divertita, e molti hanno preferito accontentarsi di assistere ad un concerto di ombre e suoni oltre la rete di recinzione, perché è vero anche che la musica per molti non vale  abbastanza per poter pagare dieci euro di biglietto.

E’ stato forse più mortificante per gli stessi artisti vedere tutta quella gente fuori più che per l’organizzazione, ma si continua a lavorare sodo.

12 AGOSTO: CASINO ROYALE - Il prossimo appuntamento è il 12 agosto con i Casino Royale accompagnati da un ospite molto speciale, il salentino Papa Ricky.

Commenti  

 
#20 diaboliko 2009-08-08 14:15
Nelle associazioni ci sono i rimborsi spese, per cui se ci fossero stati dei guadagni ti garantisco che il modo per prendersi i soldi l'avrebbero trovato.
Il problema è che c'erano tutte le avvisaglie del fallimento dell'evento: solo gli organizzatori non se ne erano accorti.
 
 
#19 diaboliko 2009-08-08 14:09
E' facile essere bravi profeti in casi del genere. Le avvisaglie del flop economico pazzesco c'erano tutte e dette in altri flop. Ci mancavano le bugie dei vertici dell'associazione che vantavano un migliaio di biglietti venduti per completare la ciliegina sulla torta.
Il risultato è stato di ben trecento bglietti venduti con un incasso di circa tremila euro che non ha coperto neanche il costo del service. E' una beffa per tutti: per noi cittadini che pagheremo questo concerto senza averlo potuto vedere, per i soci dell'associazione che hanno lavorato gratis. Ma il vero colpevole è chi ha dato l'incarico (e 20.000 euro di sldi pubblici) ad una associazione neofita e priva di esperienza.
Fate vedere i Casino Royale gratis, almeno salvate la faccia.
 
 
#18 sgomento 2009-08-06 20:30
Secondo me, che l'organizzazione non sia stata perfetta (anche a me non è piaciuta) è da imputare a 2 cose: anzitutto l'inesperienza di un'associazione che, pur appena nata, cerca comunque di realizzare qualcosa in questa città ormai priva di qualsiasi iniziativa positiva. Ma quello che ha "ammazzato" l'idea del festival è stato proprio il voler coinvolgere la nostra scellerata amministrazione, campionessa della disorganizzazione...un ente che riuscirebbe a deformare e distruggere anche la migliore idea del mondo.
E' il comune che avrebbe dovuto dire all'associazione: "Ok, i concerti costano 20mila euro? Tu li organizzi e noi paghiamo le spese e ne guadagna tutta la città." A quel punto ci sarebbero state 5-6mila persone a guardarlo (E GRATIS) anzichè 500-600 e con tutta quella gente in giro sarebbero girati anche un pò di soldini. Il problema è che questa amministrazione pensa che i soldi spesi per l'estate polignanese siano buttati e non investiti. E nel frattempo Monopoli, Conversano, Castellana fanno milioni di euro col turismo...e noi rimaniamo qui a guardare, aspettando che i turisti vengano ad ammirare il panorama.

P.S. Invece accusare l'associazione di tentata appropriazione indebita dei fondi, cercate di ragionare:
1. E' un'associazione, quindi i soci non possono mettersi in tasca nulla. Al max i soldi andrebbero nelle casse dell'associazione, per organizzare altri eventi.
2. Vi pare che un evento del genere, organizzato col comune, abbia una zona di ristoro senza licenza?
3. L'associazione ha già detto più volte che l'accordo col comune mira a coprire le sole spese di realizzazione dell'evento, nient'altro. Quindi non vedo cosa debbano intascare, se alla fine presenteranno tutte le fatture al comune per il pagamento.
Meglio riflettere prima di scrivere cose del genere, no!? O dobbiamo fare polemica a prescindere?
 
 
#17 zanzibar 2009-08-06 16:36
6 euro in piedi ed 8 a sedere .... ma cosa state facendo? ma di chi è questa idea ingegnosa ?
I Casino Royale tutti in piedi e ad ingresso libero.....
 
 
#16 tutti bravi a criticare!! 2009-08-06 15:57
E' consuetudine per gli addetti ai lavori, non per i critici improvvisati come quelli che scrivono qui che i manifesti si mettono almeno 1 settimana prima altrimenti la gente dimentica le date e cmq penso che un totem messo 20 gg prima con tutte le date della rassegna basta e avanza!!!

P.S. Su questo sito scrivono sempre gli stessi e censurano i commenti del sottoscritto...chissà perchè forse danno fastidio o non sono di parte, ostacolando la democrazia.

Sappiate che ogni volta che si fa una critica è buona regola mettere NOME E COGNOME. Troppo facile mettere commenti e non firmare, lo faccio anche io (tanto non lo capirete mai chi sono), giochiamo alla pari!! Poi quando si scopre la maschera tutti fuggono!!;-);-);-)
 
 
#15 A Gamba Tesa 2009-08-06 13:07
Ammiro il coraggio nel proporre nomi di gruppi che sono stati i precursori in Italia e non solo, di generi musicali completamente innovativi (chi non li conosce o è troppo giovane o in quegli anni era troppo preso dalla classifica del Supertelegattone...), ma sono esterefatto da un'organizzazione così approssimativa e scadente, conseguenza forse anche dei tempi ristrettissimi ma soprattutto dell'inesperienza dei promotori.
 
 
#14 casino reale 2009-08-05 12:04
più che Casinò Royale... visto che, ad 8 (dico OTTO) giorni dalla data del concerto, non ci sono manifesti, non ci sono prevendite, o meglio sul sito della PSEUDOASSOCIAZIONE ci sono in vendita PSEDUOBIGLIETTI alla pseudocifra di 6 euro in piedi e 8 euro per i posti a sedere (ma che è... un concerto di musica classica???Chi ha partorito quest'idea!??e poi, maggiorazione di 2€ sulla prevendita equivale al 33% di AUMENTO!) ovviamente i costi non saranno MAI coperti, l'improvvisazione regna sovrana, e il cittadino polignanese,ancora una volta truffato, vedrà il comune che tira fuori i 20.000€.ci sarà un progetto dietro?non raggiungere il punto di pareggio per intascare dal comune?tanto i soldini,la pseudoagenzia li ha fatti con uno pseudobar che - dubito - fosse fornito di una qualunque pseudolicenza (somministrazione, vendita alcolici, haccp)!o forse,anche in questo caso,vale la norma polignanese "due pesi due misure"
 
 
#13 Mon amì 2009-08-04 19:09
abbiate ancora speranza....ci rifaremo con Casinò Royal( lo ho scritto bene ?):D:D
 
 
#12 zanzibar 2009-08-04 16:13
ma quanti paganti ci sono stati? dovremo attingere al fondo di riserva comunale per finanziare il concerto organizzato dall'associazione e-20?
Il flop organizzativo è evidente: la stampa (escludendo fax) ha parlato del concerto? Polignano ha avuto un ritorno d'immagine (pari alla cifra spesa)? La recinzione da chi è stata progettata?
saluti
 
 
#11 irene 2009-08-04 15:43
io sono stata tra quelle che hanno acquistato il biglietto per giuliano palma, al costo di 12 euro.
devo dire che mi sono sentita "truffata" visto che dall'esterno si vedeva e sentiva benissimo, a che pro far pagare????eravamo tutti ragazzi. la maggior parte di polignano, potevano farceli risparmiare!!!o fare in modo che dall'esterno non si vedesse così da incentivare l'ingresso a pagamento...LE SOLITE INIZIATIVE POLIGNANESI......
 
 
#10 miranda 2009-08-04 12:10
MARIA GRAZIA anzichè attaccare Billy perchè non rispondi a Denis e a tutti gli altri che vogliono sapere?
 
 
#9 cittadini 2009-08-04 00:53
Adesso che il concerto è stato fatto vorremmo sapere da E-20 come è andato lo sbiglittamento
 
 
#8 paoloooooo 2009-08-03 23:29
penso che un evento del genere, finanziato da soldi pubblici, di tutti noi poveri concittadini contribuenti, doveva essere affidato alla competenza e capacita' di chi sa masticare bene l'argomento e non a 4 approssimati e improvvisati manager musicali.
giuliano palma si vergognava di cantare di fronte a 300 persone di cui almeno un quarto gratis...
per cui, cari lettori di questo sito, e non solo..., facciamo un bel esame di coscienza e rendiamoci conto in che mani siamo finiti!
siamo davvero un feudo nelle mani di signorotti che intendono solo compiacersi dei loro vizi.
SVEGLIAMOCI! E MANDIAMOLI TUTTI A CASA!!!
 
 
#7 Denis 2009-08-03 20:13
da come si arrabbiano....significa che i 1.000 biglietti venduti in prevendita, era solamente un'autentica grossa bugia.
Scusate E-20, ma il vostro problema qual'e' ????........ :D:D:D:D:D
 
 
#6 For Billy 2009-08-03 16:35
Billy sei un ignorante della musica, vai a zappare la terra e seminaci i CD masterizzati che hai, la musica per te è solo "basta che canto la canzone" la professionalità dei musicisti è un altro pianeta, dovresti andare sulla luna, portati una radio cosi ascolti i cd masterizzati che hai.
 
 
#5 milito 2009-08-03 16:22
ma alla fine quanti biglietti sono stati venduti? quanto ci è costato giuliano palma?
 
 
#4 miranda 2009-08-03 13:13
Anche ieri sera la piazza era piena grazie ad un coplesso simile a quello di Giuliano Palma (COVER), ma del tutto GRATIS. Vi assicuro che la gente canticchiava.
 
 
#3 miranda 2009-08-03 13:13
Anche ieri sera la piazza era piena grazie ad un coplesso simile a quello di Giuliano Palma (COVER), ma del tutto GRATIS. Vi assicuro che la gente canticchiava.
 
 
#2 Denis 2009-08-03 11:19
mi piacrebbe sapere quanti biglietti sono stati venduti ???
 
 
#1 olof 2009-08-03 03:29
solo tu manu potevi scrivere un articolo cosi!!!! hihihihihhi
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI