Martedì 07 Luglio 2020
   
Text Size

Un'immensa folla per don Giancarlo: tutte le FOTO della cerimonia

Il momento più atteso, quello della firma

In basso, a metà articolo, la galleria fotografica


Applausi, commozione e tanto affetto durante il “giuramento” del giovane parroco

che prende il posto di don Pietro Goriziano

 

 

Mercoledì, 2 ottobre, la Chiesa dei Santi Cosma e Damiano di Polignano come non l’avete mai vista. Gremita fino all’esterno, in via Dogali, per l’accoglienza del nuovo parroco, don Giancarlo Carbonara, che comincia da oggi il suo ministero, cogliendo l’eredità di don Pietro Goriziano. Per la grande occasione, e per la firma a suggello del suo inizio pastorale, erano presenti il sindaco Vitto, i parroci delle parrocchie di Polignano, e soprattutto il vescovo mons. Domenico Padovano.

“Un pastore buon va, un pastore buono viene”. Così, Padovano ha salutato il nuovo parroco. “Don Giancarlo, nessuno disprezzi la tua giovane età, dedicati sempre allo studio e sii perseverante – questo il consiglio del vescovo – affinché tutti possano vedere il tuo progresso.” Padovano ha esortato i fedeli e i parroci a seguire le orme di Papa Francesco: “Non dobbiamo chiuderci, ma frequentare le periferie delle città, le periferie esistenziali, laddove c’è degrado e disperazione.” Il vescovo conferma il sentimento comune dei polignanesi, riconoscendo nel giovane parroco alcune doti: “Disponibilità, generosità, socievolezza. Don Giancarlo è sempre al capezzale degli ammalati dell’ospedale di Monopoli.”

Una vecchia generazione se ne va, una nuova si appresta alla guida di una intera comunità. La speranza è nei giovani con don Giancarlo. Non a caso, Padovano invita i fedeli a seguire l’insegnamento del Signore: “Un vero adulto compiuto si fa bambino, perché solo il bambino è amato prima di qualsiasi risultato. È un amore incondizionato. Noi nasciamo vecchi e viviamo per ringiovanire, sperando di arrivare alla vita bambini.

Don Giancarlo, visibilmente commosso, ha ringraziato l’intera comunità polignanese per l’affetto mostrato, e con umiltà ha espresso il suo timore per questa grande responsabilità, promettendo di risvegliare negli uomini la nostalgia di Cristo. A fine cerimonia, è stato trattenuto in chiesa per oltre un’ora: centinaia di polignanesi hanno voluto abbracciarlo o offrirgli un dono. Poi la festa preparata dalla comunità parrocchiale, in un locale di via Dogali, con tanto di dolci e prelibatezze fatte in casa, genuine come il suo sorriso e i suoi occhi profondi e malinconici.

Commenti  

 
#6 Divertente 2013-10-22 13:53
Scusate, ma non potete evitare che le celebrazioni eucaristiche diventino uno sciatto set cinefotografico? Il messaggio ed i segnali che papa Francesco sta mandando in giro, non interessano? Cerimonie fra fotografi che girano indisturbati fin sull'altare, applausi, richiesti e non, per matrimoni e funerali, state diventando ridicoli e mettete a forte rischio il vostro impegno e la vostra credibilità!
 
 
#5 m . x inopportuni 2013-10-21 23:06
povero tu che scambi un'informazione gratuita per altro.Forse ti piacciono solo i pettegolezzi? Vedete il male anche in qualcosa di buono...e magari andate anche in chiesa.
 
 
#4 inopportuni 2013-10-21 09:21
sindaco, assessore ma cosa c'entrano? questi trasformano ogni cosa in una occasione per apparire..poveretti
 
 
#3 m . 2013-10-20 14:29
Riporto uno stralcio di articolo della Gazzetta: PROGETTO AIBI rivolto a famiglie pugliesi disposte ad aprire le loro case per accogliere in affido un bambino straniero non accompagnato,il progetto è rivolto anche a persone disposte ad offrire temporaneamente la disponibilità di una casa libera ad una mamma sola con bambini, a divenire volontario presso le strutture dell'associazione, per informazioni scrivere a o telefonare al numero 0883 571890. AIUTIAMO I SOPRAVVISSUTI DI LAMPEDUSA.
 
 
#2 maria55 2013-10-14 16:49
DOVE SONO LE FOTO DELLA FESTA DI SAN COSIMO VIGNE 2013 dove' per la prima volta don Giancarlo?
 
 
#1 lilli 2013-10-11 07:52
visto che non dovrebbe poter dire bugie, perchè don pietro non dice il vero motivo per cui é andato via ?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI