Giovedì 06 Agosto 2020
   
Text Size

ALTR'ARTE: 30 E 31 LUGLIO. CI SONO I RAP PUSHAZ

altrarte_matrimonio_1

Altr’Arte Le “Giornate dell’Arte”, due giornate dedicate a dilettanti e non,   nella suggestiva cornice del  centro storico di Polignano a Mare  che si illuminerà d’arte e spettacolo – 30 e 31 luglio 2010

Oltre 200 gli artisti provenienti da tutta la Puglia che hanno aderito alla manifestazione

 

I giovani delle Acli polignanesi, nell’ambito dell’estate polignanese,  con il  patrocinio dell’Amministrazione comunale e della provincia di Bari, di  Ga Nazionale, delle Acli Regionale e Provinciale, del Coordinamento donne  regionale,  ripropone per venerdì 30 Luglio e sabato 31 luglio Altr’Arte le “Giornate dell’Arte”, due  giorni all’insegna della cultura, del confronto e dell’arte.

IL PROGRAMMA - Nel  caratteristico centro storico  e sul ponte Lama Monachile saranno dislocati i laboratori aperti d’arte, decoupage, pittura, scultura, arte in ferro, Body Painting, estemporanea di pittura, dove intraprendenti artisti  dilettanti e non potranno cimentarsi  in realizzazioni pittoriche o scultoree. L’evento avrà   un ‘area dedicata alla poesia e alla fotografia.  Novità della V edizione la presenza degli artisti Body Painting che dipingeranno direttamente sui corpi dei visitatori. Prevista  un’area per le associazione giovanili e non, che potranno esporre i manufatti artistici e i progetti.

Divertimento assicurato grazie agli artisti di strada e l’esilarante banda "U' Sciaraball", di Carbonara, diretta dal maestro Vito Guerra, è una "bassa musica" itinerante condita di tanta ironia. Grancassa, piatti, rullante, clarinetto, sassofono, flauto accompagnano canzoni pugliesi e motivi della tradizione popolare italiana reinterpretati "alla Piripicchio". In effetti, Vito Guerra è l'unico erede di Michele Genovese alias "Piripicchio" (1907-1980), principe degli artisti di strada. Guerra ne imita le movenze ma in modo del tutto personale: compresi il famoso "dritto" fischiato, e la "contraerea", mimica pirotecnica sottolineata dai rulli di tamburo, che allieterà con divertenti melodie gli anfratti caratteristici del centro storico polignanese.

La manifestazione in oggetto ha lo scopo, senza nessun tipo di oblazione da parte degli oltre 200 partecipanti,di rendere protagonisti  i giovani artisti emergenti della nostra terra di Puglia. La magica e suggestiva cornice farà da sfondo ad un  crogiolo di musiche colori e arte.

L’evento sarà suddiviso  in più zone: una musicale, in P.zza San Benedetto dove si esibiranno  venerdì dalle ore 21 il gruppo degli “Sky Quartett”- voce Laquale, chitarra Albano, flauto porfido, sax Fiorentino -  sipotrà ammirare l’esibizione di danza della scuola Nybe, il divertentissimo cabaret con  Mario De Michele e Patrizia Mesto che interpretano con due voci+chitarra i brani della tradizione popolare barese, come "M'bile m'bò", "Uagliò uagliò Peppino", "Marì iè sciute all'acque", "Farfallina", "La cemmerrute" e altre "filastrocche della nonna". Insomma, un patrimonio artistico e culturale che altrimenti andrebbe perduto. Tutte canzoni che coinvolgono il pubblico in modo molto divertente.

I RAP PUSHAZ IN CONCERTO - E ancora a seguire i Rap Pushaz, emergente gruppo polignanese già ricco di fans. Nella serata di venerdì nella Chiesa Santa Maria Assunta concerto d’organo alle ore 20.30 del maestro Claudio Del Medico.

Sabato 1 Agosto l’evento ospiterà ancora artisti di strada e i tantissimo laboratori aperti d’arte, il mercatino della creatività e la videoarte.

Per informazioni rivolgersi a :

Stefania Cardo – Responsabile Comunicazione Acli

(Tel. 080- 5237991 – Cell. 3381979873)

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Commenti  

 
#8 pam 2010-08-04 17:55
Forse c'è un malinteso..quando dico di essere in associazione intendo in un'altra associazione,non nell'Acli,nè nell'organizzazione di Altrarte.
 
 
#7 Meraviglioso 2010-07-31 17:55
A dimostrazione del fatto che sapevo già come sarebbero andate le cose, ieri ho fatto un giro ed ho visto i mercatini sul ponte(molto belli)ma voglio ricordare che sulle locandine da voi distribuite viene riportato sia Ponte Lama Monachile che centro storico, bene...di centro storico c'era ben poco come al solito.
 
 
#6 pam 2010-07-31 00:05
Sbagliato.Io sono disoccupata,anzi lavoro gratis (la chiamano formazione).La cosa mi tocca molto da vicino,invece,visto che sono in associazione culturale.E' il "si,ma" che non mi piace.A questo punto tutte le cose buone che facciamo (in quanto associazioni) non vengono guardate per ciò che rendono,per ciò che creano,ma diventano invece un luogo,un modo,un "pretesto" per vedere mancanze che non sono certo delle associazioni.La discussione che poni tu va benissimo,ripeto.E' giusta.Ma dico che quando qualcuno fa qualcosa di buono (in questo caso l'Acli - sebbene mi senta lontana anni luce dalle idee che sono alla base della stessa associazione) bisogna riconoscerlo senza se e senza ma.
 
 
#5 Meraviglioso 2010-07-30 20:38
Purtroppo la gente sa gia come andranno le cose, per questo motivo è sfiduciata, vedi concorso per geometra(giusto per citare una delle ultime),
vedi il poveretto del Sig. Pellegrini che per migliorare il servizio al turista ha dovuto passare i guai e forse non è ancora finita.
Questa è Polignano, è inutile nascondere la verità!
Evidentemente se la cosa non ti tocca minimamente, vuol dire che sei una di quelle persone che percepiscono lo stipendio a fine mese.
 
 
#4 pam 2010-07-30 18:36
Tutto ciò che hai scritto,Meraviglioso,è polemica se è messa sotto un articolo che è semplicemente informativo su una bella attività che si fa nel nostro paese.Io solo questo dico,possibile che una volta che sia una non possiamo semplicemente essere soddisfatti di un evento,quale che sia?Possibile che non si possa dire "ottima cosa!", invece di partire subito con il "si,ma.."?
Poi tutto ciò che dici è giusto,è sensato e lo condivido a pieno,ci mancherebbe.
 
 
#3 Meraviglioso x pam 2010-07-29 18:38
Cara pam ma tu lo sai che noi abbiamo forse la metà del centro storico
nascosto?
alcune vie di rilevanza urbanistica non vengono mai percorse,
secondo te un paese che vuol fare turismo non deve sapersi
vendere o promuoversi? forse confondi il significato della
parola polemica(guerra verbale) con le speranze di ognuno di
noi di fare vero turismo e non di creare eventi in un solo luogo,
cosa ben diversa... e se tu sostituisci nella tua frase la parola
"polemica" con la parola "speranza" ti renderai conto che il tuo
post è privo di senso.
Cosa ti fa pensare che si tratti di polemica?
La mia speranza come quella di tante altre persone che vorrebbero
vedere il proprio paese, come paese turistico che possa offrire
opportunità di lavoro a tanta gente è quella di vedere una certa
armonia e continuità(mi riferisco all'arredo urbano) nelle starde
appunto di rilevanza urbanistica, il centro
storico a mio parere ma anche a parere dei turisti pecca di molte
cose, gli eventi in una piazza possono andar bene ai polignanesi
o alle famiglie ma di certo non a chi sceglie il nostro paese per
trascorrere le vacanze.
Il nostro centro storico in primis e poi i due lungomari(Domenico
Modugno e Largo Ardito) devono avere più considerazione, al
momento non c'è niente di tutto questo, certo sono rammaricato
per tutto quello che non si fa ma di certo non è mia intenzione
fare polemica.
Faccio un esempio pratico...
sulla mappa del nostro paese c'è una bella P(signica
parcheggio) posizionata sul Lungomare Grotta Ardito, puoi ben
capire da questo che noi non possediamo una mentalità portata a
produrre turismo, allora mi chiedo perchè non affidare questo
compito a gente esperta?
Altro esempio zona Grottone (Lungomare Domenico Modugno), adesso
se indichi ad un turista il L.D.M. quando ci arriverà si apetterà
di vedere un Lungomare con palme, locali, etc... ed invece cosa
trova? idem per il L.G.A. altro es. Porta Picc...
(secondo te va tenuta in quel modo?),
altro es. La Muraglia(nessuno la conosce se non qualche turista con
guida e percorribile solo alla luce del giorno).
Tutto questo lo dico perchè qui abbiamo realmente cose da mostrare
ai turisti e quindi ho sempre la speranza che ciò possa avvenire
e allora perchè non spendere un pò di soldini in queste opere
anzichè ad altre cose inutili.
Il prodotto che noi dobbiamo vendere deve essere diverso da
quello dei nostri paesi limitrofi, non dobbiamo copiare dal paese
a fianco altrimenti nel momento in cui loro fanno degli eventi poi
il nostro di conseguenza si svuota e quindi questa è la conferma
che non c'è turismo.
La fiera del "libro possibile" ad es. è una cosa che mi piace e
più che altro può essere definito un progetto che col tempo porta sempre più
un certo tipo di gente a trattenersi nel nostro paese, bisogna
solo pubblicizzarlo di pìù ma è una cosa che potrebbe arrivare
col tempo ma comunque è un progetto che può solo portare bene
(si sviluppa nel tempo), questa è la differenza...
 
 
#2 pam 2010-07-29 12:48
Sempre sto velo di polemica...mannagg...ma non si può dire solo "auguri,ragazzi!buon lavoro!"?
 
 
#1 Meraviglioso 2010-07-28 18:21
Spero che almeno questo evento porti un pò di vita in tutto il centro storico e non solo nei soliti punti...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI