Giovedì 06 Agosto 2020
   
Text Size

FESTIVAL IL LIBRO POSSIBILE: OSPITI NOVITA'

il-libro-possibile-festival-polignano

TANTI OSPITI LOCALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI:

Mons. Fisichella, Jonathan Coe, Mishna Wolff, Luxuria, Vergassola, Giuseppe Delre, e tanti altri.

Tra gli sponsor anche la Cala Ponte Spa del porto turistico di Polignano

 

 

Una stella brilla nel cielo tetro e oscuro dell’estate polignanese 2010. E’ il Festival del Libro Possibile, nona edizione. Da mercoledì 14 a sabato 17 luglio 2010 ospiti, scrittori, artisti di rilievo locale, nazionale e internazionale accenderanno i riflettori sulla nostra città per l’evento più atteso.

Il Festival del Libro Possibile lo ritroviamo nel 'cartellone impossibile' dell’estate polignanese, nell'elenco A (quello di serie A di cui abbiamo abbondantemente parlato: il cartellone organizzato dal direttore artistico in soli 11 giorni, e si vede!). Come se il festival del Libro Possibile l’avesse organizzato il direttore artistico o come se c’entrasse qualcosa con quelle famose scelte artistiche del Maestro D’Orazio o con chissà quali strategie markettare assurde dell’assessore Mimmo Ruggiero.

Invece no. Dietro il Festival del Libro Possibile c’è un’organizzazione capillare di esperti, grandi conoscitori del mondo editoriale, veri organizzatori, sensibili al mondo della comunicazione (necessaria se si vuole organizzare un evento così ben confezionato).

L’esperienza, cari assessori tecnici e pseudo direttori artistici, non è acqua. Da questi c’è da solo da imparare. Del resto, i nostri amministratori dovrebbero prendere esempio dalle associazioni polignanesi umiliate e relegate nell’elenco di ‘serie B’ del cartellone dell’estate: Insolisuoni, Maharajah, Masi, Bachi da Setola e tantissime altre.onofrio-introna-polignano

La professoressa Rosella Santoro, direttrice dello staff, ha illustrato il nutrito programma in compagnia di Onofrio Introna, presidente del Consiglio regionale pugliese, Nuccio Altieri, vicepresidente della Provincia di Bari, Giovanni Settanni, capo manager del­l’area Bari Sud di Banca Carime e Vittorio Muolo, imprenditore alberghiero. Sono intervenuti Angelo Bo­vi­no, sindaco di Polignano, Bea­trice De Donato, assessore alla cultura.

OSPITI LOCALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI - Tra gli ospiti più attesi e protagonisti della letteratura internazionale: Jonathan Coe e Mishna Wolff. Di più: Dario Vergassola e le interviste impossibili, Edmund Conway, giornalista del <<Telegraph>>, Sergio Rizzo, Antonio Caprarica, Domenico Starnone, Vauro, Vladimir Luxuria, monsignor Salvatore Fisichella, Giuliana Sgrena.

Dei letterati locali, solo per citare qualche nome: Onofrio Pagone, Nico Pillinini, Antonio Laudati, Giuseppe Delre, Carmela Vincenti, Giuliano Foschini, Raffaele Nigro, Gabriella Genisi, Nicolò Carnimeo. Anche tre polignanesi: Pasquale Pellegrini e Vittoria Modugno con il nuovo romanzo 'Ogni giorno l'amore' e Michele Grieco.

Organizzato dalle associazioni culturali “Artes” e “Cartesio Licei”, quest’anno il festival avrà come titolo “Bacco, Nabucco e Venere – Gusto, arte, sensualità, mito, musica e moda”.

LE NOVITA' E LE TAVOLE ROTONDE SUI GRANDI TEMI - Alcune novità: “Aver introdotto delle tavole rotonde – fa notare la Santoro – con sezioni dedicate all’ambiente e al turismo culturale. La nostra manifestazione vuole essere promotrice di questo aspetto. Vogliamo che il Festival diventi anche un momento di riflessione e un momento propositivo.”

GLI SPONSOR - Una curiosità. Tra i numerosi sponsor che hanno contribuito alla manifestazione c’è Banca Carime, rappresentata da Giovanni Settanni, capo manager del­l’area Bari Sud. Vittorio Muolo della Masseria Torre Coccaro. Salta all’occhio, tra gli altri, il nome di Cala Ponte Spa, piuttosto familiare dalle nostre parti per le vicende controverse legate al porto turistico.

Alla Banca Carime sarà dedicata, solo per l’occasione, una piazza dove nella quattro giorni si terranno incontri, tavole rotonde su temi legati all’economia. Tre tavole rotonde in tutto: Ambiente (15 luglio, alle 21,30), Sicurezza sul lavoro (15 luglio, alle 23), Turismo culturale (16 luglio, alle 21,30), Economia (17 luglio, alle 21,30). Itinerari enogastronomici e novità musicali (con Teresa De Sio, Nada, un incontro sul Teatro Petruzzelli, Isabella Ragonese e Lucrezia Lante della Rovere, ospiti della Apulia Film Commission).

libro-possibile-settanniSETTANNI: 'CULTURA E' STIMOLO A CAMBIARE' - “La cultura ci da la possibilità di guardare al nuovo e anche alle cose che abbiamo sempre fatto con meno abitudinarietà, a non dare le cose per scontate.” Così ai nostri microfoni Giovanni Settanni della Banca Carime, a proposito della crisi economica e dell’organizzazione eventi, tema centrale nella conferenza stampa del Festival.

“La cultura - prosegue il manager - ci da lo stimolo a cambiare, cosa molto difficile. In questo senso è una benzina eccellente per trovare nuovi stimoli e soluzioni nuove. Il rapporto tra economia e cultura è, per noi della banca Carime centrale. Grazie al nostro presidente Andre Pisani Massamormile stiamo sostenendo numerose iniziative in diversi comuni dove noi siamo presenti che vanno dalla musica  all’Orchestra Magna Grecia a Taranto, e anche qui a Polignano. Non si può assolutamente, ancor più in questo momento, non sostenere la cultura che si sviluppa nelle zone dove noi abbiamo un grande interesse al che l’economia riparta.”

Politica e cultura si incrociano - ha dichiarato Onofrio Introna - Nei momenti di crisi, è la cultura la soluzione che ci aiuta per poter valorizzare il nostro patrimonio monumentale e paesaggistico.”

“Ci sono determinati eventi che riescono a fare sistema – è la sintesi dell’intervento di Nuccio Altieri – bisogna riuscire a fare cultura non fine a sé stessa ma cultura che diventa occasione per attrarre turisti sul nostro territorio. Io sono uno che battaglia contro i festival alla riso patate e cozze. Noi i nostri artisti dobbiamo essere capaci di inserirli in contesti nazionali. Eventi che abbiano una visione più ampia.”

“Il tema dell’ambiente credo si sposi molto bene con Polignano – ha osservato il sindaco Bovino in conferenza, nell'ennesimo tentativo di elogio della sua attuale amministrazione – perché noi lavoriamo molto in questa direzione da diversi anni, perché l’ambiente non è soltanto una ricchezza, le bellezze naturali nostre credo abbiano senso e valore solo se la fruibilità si coniuga in maniera adeguata e opportuna. Io, come amico della cultura e amico di tutti coloro i quali amano questo paese, sono felice di questa ulteriore tappa del festival.”

Sul sito web ufficiale troverete tutte le informazioni, la biografia di tutti gli autori, le foto e il programma completo delle serate soggetto a variazioni: WWW.LIBROPOSSIBILE.COM

Scrivendo su google 'il libro possibile' apparirà come primo video il nostro contributo, tra gli altri, realizzato nella passata edizione del Festival da Polignanoweb, con ospite Enrico Mentana e che potrete visionare qui, in basso:

VEDI ANCHE MASTELLA A IL LIBRO POSSIBILE: 'IO IN RAI PER RACCOMANDAZIONE'

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI