Lunedì 10 Agosto 2020
   
Text Size

SPIAGGE E FONDALI PULITI 2010 A CALA PAURA

spiagge-fondali-puliti-polignano

 

Domenica 30 Maggio il circolo locale di Legambiente Hippocampus di Polignano parteciperà all'iniziativa Spiegge e Fondali Pulite 2010, a Cala Paura dalle 9.00 alle 12.30, con la partecipazione del Comune di Polignano a Mare, della polizia municipale e altre associazioni di volontariato locale.

I volontari si dedicheranno alla pulizia della costa di Porto Paradiso e sarà presente uno stand informativo di Legambiente che verterà sui temi "No al nucleare" e "No al petrolio nell'Adriatico". Contemporaneamente l'opera di pulizia sarà effettuata anche nei fondali grazie al gruppo subacqueo di Legambiente e alla collaborazione con associazioni Diving locali e il supporto dell'Unità Navali e Subacquei delle Forze dell'Ordine.

L'INIZIATIVA IN ITALIA - 7.375 chilometri di litorale, 15 regioni affacciate sul mare, 30 Aree Marine Protette, 8 Parchi Nazionali con perimetrazione a mare, 2 grandi isole che da sole contano 3.215 km di litorale e decine di isole minori: un patrimonio naturale inestimabile. Una ricchezza troppo spesso deturpata dalla presenza di rifiuti. Gesti incivili che inquinano e deturpano le nostre bellissime coste. Per questo ogni anno, tradizionalmente nell’ultimo weekend di maggio, torna l'appuntamento estivo di Spiagge e Fondali Puliti per contribuire con un gesto concreto alla tutela dell’ecosistema marino.

“L’estate è alle porte, stagione di vacanze, di turismo di massa che spesso hanno un impatto devastante sull'ambiente – dichiara Francesco Tarantini, Presidente di Legambiente Puglia - molti scambiano il mare e le spiagge per un’immensa discarica a cielo aperto dove abbandonare impunemente i resti del pranzo, piatti, bottiglie, buste di plastica, lattine, per non parlare dei mozziconi di sigaretta, accendini, pile scariche e bottiglie di vetro che diventano una vera minaccia per l’incolumità dei bambini. Spiagge e Fondali Puliti vuole promuovere il rispetto del mare e la tutela del territorio non solo sensibilizzando cittadini e turisti a non sporcare, ma ribadendo anche la necessità di piani spiaggia per difendere e valorizzare le coste, di incentivare il turismo sostenibile, la raccolta differenziata, l’accessibilità alle spiagge e di lottare contro l’abusivismo edilizio.”

Spiagge e Fondali Puliti è la versione italiana di Clean up the med, una grande iniziativa internazionale di volontariato per liberare dai rifiuti abbandonati le spiagge di tutto il Mediterraneo, considerato uno dei 25 angoli di biodiversità più importanti del Pianeta. L'iniziativa unisce idealmente le popolazioni di ben 1.500 località costiere, di lingue e culture diverse e sono coinvolti 22 Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Tuttavia, sconsiderate attività umane stanno mettendo in pericolo questa sorprendente varietà di specie animali e vegetali: la pesca illegale, l’urbanizzazione eccessiva, gli scarichi illegali.

“Da una ricerca UNEP del 2009, - continua Tarantini - il 27% dei rifiuti raccolti sulle spiagge del Mediterraneo è costituito da cicche di sigarette e la percentuale sale al 40% se si considerano gli altri prodotti correlati al fumo come confezioni di tabacco e accendini. Le spiagge sono una delle risorse paesaggistiche, ma anche economiche, sociali e culturali, più importanti del nostro Paese. Eppure comportamenti superficiali e disattenti mettono in pericolo la biodiversità del mare, dentro e fuori l’acqua, il suo equilibrio e la sua bellezza”.

L'INIZIATIVA IN PUGLIA - In Puglia, si può scegliere tra numerose mete per dare concretamente il messaggio che la corretta gestione dei rifiuti è possibile. A Ostuni (BR), evento centrale della campagna Spiagge Pulite in Puglia, il 29 Maggio, il Circolo di Legambiente Elaia dà appuntamento a tutte le scuole elementari al Porto di Villanova: con la collaborazione dell'Amministrazione Comunale, dei Marinai d'Italia e del Parco delle Dune Costiere, da Torre Canne a Torre S. Leonardo sarà realizzata la pulizia della spiaggia e del porto e sott'acqua con l'aiuto dei sub. Il 30 Maggio si fa il bis, stavolta invitando tutti coloro che lo desiderano a partecipare alla pulizia della spiaggia, al Parco Regionale delle Dune Costiere, in località Fiume Morelli.

L’occasione sarà utile per illustrare a cittadini e volontari i delicati equilibri ecologici su cui si regge il sistema spiaggia-duna e dell’importanza del ruolo svolto dalla Posidonia oceanica nel garantire il mantenimento di questi equilibri naturali. Sia nella giornata di sabato che di domenica l’opera dei volontari sarà supportata dalla presenza di un battello ecologico l’Eco-Pellican 114 concepito per la lotta agli inquinamenti in mare. Con le sue chele aperte raccoglie rifiuti solidi galleggianti e sommersi, oltre a recuperare gli idrocarburi e pulire le scogliere. Questo innovativo mezzo nautico può operare lungo la fascia costiera, in ambito portuale e in mare aperto.

VEDI IL VIDEO E LE FOTO DI SPIAGGE E FONDALI PULITI 2009 A SAN VITO POLIGNANO

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI