Giovedì 27 Febbraio 2020
   
Text Size

Ancora danni al parco giochi Pinocchio

rapina parco

Scassinato e derubato il chiosco

Non si vede la fine per il parco giochi pinocchio, che continua ad essere oggetto di vandalismo e abbandono, nonostante l’impegno, forse non sufficiente da parte dell’amministrazione per arginare il fenomeno. Vi abbiamo raccontato più volte della situazione di degrado, molte volte a causa di una maleducazione generale da parte di chi, in quel parco dovrebbe solo passeggiarci.

A fine estate fummo fermati da una coppia di turisti che aveva deciso di portare i propri figli all’interno del parco per passare poche ore in completa spensieratezza e per far vivere ai propri figli una giornata divertente. Ma purtroppo delle urla proveniente da una parte del parco, più o meno nei pressi del campetto da gioco avevano fatto allarmare i turisti che avendo notato dei movimenti sospetti, furono costretti a lasciare il parco di corsa. Dello stesso tenore altre notizie di cronaca che hanno raccontato momenti di tensione tra i vari fruitori del parco, vi abbiamo raccontato di spaccio di droga o di furti ad anziani.

L’ultima notizia è il furto con scasso avvenuto all’interno del chiosco presente nel parco e di proprietà della famiglia Chiantera, ex gestori del parco giochi pinocchio. I ladri si sono intrufolati rompendo, probabilmente con un calcio la porta d’ingresso. All’interno del chiosco non c’era nulla di valore, visto che lo stesso è chiuso ormai da anni, ma tutti gli ambienti sono stati messi a soqquadro. Per molti è sembrata una bravata, tipica azione di ragazzi senza una regola di chi, in questo momento frequenta il parco e si permette di farne quello che vuole sicuro di rimanere impunito.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI