Martedì 19 Novembre 2019
   
Text Size

Sentenza sull’omicidio di Davide D’Accolti

d'accolti

3 anni e 8 mesi di reclusione per Palumbo

A 3 anni e 8 mesi è stato condannato Giovanni Palumbo, 33enne di Noicattaro per omicidio colposo, aggravato dalla violazione delle norme del codice della strada e dall’uso di sostanze stupefacenti.

I fatti risalgono a febbraio del 2016 quando Giovanni Palumbo provocò un incidente all’altezza di Torre a Mare, e dove perse la vita il musicista Davide D’Accolti, 23enne di Conversano.

L’incidente avvenne perché il Palumbo imboccò la statale 16 contromano di notte, dopo aver assunto droga e aver bevuto oltre il consentito. Dati che emersero immediatamente dopo l’incidente con i primi controlli effettuati dalla polizia intervenuta sul posto.

L’impatto fu frontale e violentissimo, e per il musicista D’accolti non ci fu nulla da fare. Purtroppo il musicista si trovò sul posto sbagliato al momento sbagliato. Infatti il musicista rientrava a casa dopo una serata con gli amici, percorrendo regolarmente la corsia.

Dunque, il giudice Marco Galesi ha deciso cosi, attraverso il rito abbreviato, nonostante il PM Michele Ruggiero avesse chiesto il massimo della pena, 8 anni, poi ridotta a 5 per la scelta del rito abbreviato.

Prima della sentenza, l'imputato ha chiesto scusa ai familiari della vittima. Il legale di parte civile ha preannunciato appello.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI