Polignano a Mare, tolleranza zero sui rifiuti

rifiuti polignano

Scoperti in flagranza di reato mentre scaricavano rifiuti in campagna

Duplice intervento dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Monopoli a Polignano a Mare, in contrada Casello Cavuzzi, che ha condotto al sequestro di 1,8 mc di rifiuti e dell’autocarro sul quale erano trasportati nonché, in seguito ad attività di indagine, al sequestro dell’area in cui tali materiali sarebbero stati depositati illecitamente. Tre i soggetti deferiti all’Autorità Giudiziaria per violazioni al Testo Unico dell’Ambiente.

Nello specifico, i militari, durante il servizio di istituto, hanno dapprima fermato un autocarro che trasportava 1,8 mc di terre e rocce da scavo frammiste a materiale cementizio. Alla richiesta dei Carabinieri forestali, l’autista non ha esibito la documentazione idonea al trasporto; l’automezzo, inoltre, risultava privo delle autorizzazioni necessarie al trasporto di rifiuti, ai sensi dell’art. 212 co.8 del D.Lgs.152/06. E’ stato effettuato quindi il sequestro preventivo dell’autocarro; per trasporto di rifiuti in assenza di autorizzazione, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria il proprietario dell’automezzo e l’autotrasportatore.

E’ stata altresì sequestrata l’area presso cui l’autotrasportatore era diretto, con la finalità di scaricare illecitamente i rifiuti. Il terreno agricolo, dell’estensione di 1750 mq, sito in c.da Casello Cavuzzi, era stato adibito ad area di abbandono di terre e rocce da scavo, frammiste a rifiuti di vario genere, materiale proveniente dall’attività di demolizione/costruzione, mattonelle, ceramiche, bitume, tufo, parti in cemento, depositati per la realizzazione di un successivo riempimento. Per abbandono di rifiuti in assenza di autorizzazione, e’ stato deferito all’A.G. l’amministratore della società agricola proprietaria del terreno.