Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Arrestato stalker polignanese

stalking-777x437

Molestava la ex compagna subissandola di messaggi. Incastrato dai Carabinieri

Tartassava la ex convivente di messaggi, la pedinava sotto casa e la minacciava. Così R.L., 35 anni, con precedenti penali, è stato arrestato e condotto nella casa circondariale di Bari. L’episodio culmine è avvenuto il 25 ottobre scorso, dopo che i militari hanno seguito l’uomo a seguito della denuncia della ex. È stato seguito per diverso tempo, giusto il necessario per raccogliere le prove e incastrarlo. I due si erano lasciati da poco tempo e probabilmente lui non aveva accettato la conclusione del rapporto.

Intanto, sono in calo i dati che riguardano la violenza tra le coppie in Italia. I dati estratti dal sistema informativo del Ministero dell’interno, il Sistema di indagine (SDI) parlano di 4046 reati di violenza sessuale commessi nel 2016.Erano 4257 nel 2014 e 4000 nel 2015. Le persone denunciate per violenza sessuale nel 2016 sono state 7633. 9723 per percosse, 11425 per stalking e 13813 sono state le denunce/segnalazioni per maltrattamenti in famiglia.

Secondo i dati del Ministero della Giustizia, i detenuti maschi che sono in carcere per avere commesso violenza sessuale sono 2977 (di cui 1828 italiani), per avere commesso stalking 691 (di cui 540 italiani) e 186 (di cui 130 italiani) per percosse.

A questi si aggiungono i denunciati. Per quanto riguarda il reato di stalking, nel 2015 sono state 15.733 le persone adulte iscritte nei registri delle procure, ma l’azione penale ha avuto luogo per il 51% dei casi. Le condanne sono fortemente cresciute dal 2009 al 2015: 35 sentenze nel 2009, 1.601 nel 2016, di cui 1.309 con condannato italiano e 292 straniero. Per quanto riguarda i maltrattamenti, sempre nel 2015, sono stati 21.305 gli iscritti per almeno un reato e nel 42,5% dei casi si è intrapresa l’azione penale. Le condanne sono passate della 1.320 del 2000 alle 2.923 del 2016.

 

Le modalità dello stalking

Sono diverse le azioni che possono configurare il reato di "atti persecutori". Dai messaggi insistenti alle minacce.

La persecuzione da parte dell'ex partner: le azioni e gli esiti Noostante le denuncie siano aumentate dall'introduzione della legge nel 2009, la maggioranza delle donne (il 78 percento) scegli di non agire contro il proprio stalker. I dati dimostrano però che le vittime che scelgono di rivolgersi alle forze dell'ordine, com’è avvenuto nel caso di Polignano, spesso riescono a bloccare i comportamenti persecutori.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI