Mercoledì 12 Dicembre 2018
   
Text Size

POLIGNANO PIANGE IL DOTTOR POTITO

Il dott. Potito

Tamponato sulla Statale 16. Tre mezzi coinvolti.
Ferito anche un meccanico polignanese

L’intera comunità polignanese è sotto shock per la tragica morte del dottore pediatra Carlo Potito, 80 anni, avvenuta ieri mercoledì 3 ottobre 2018. Il medico, noto e stimatissimo polignanese, ha perso la vita a seguito di un tremendo incidente avvenuto alle ore 10 circa, sulla Statale 16, a mezzo chilometro di distanza circa dal distributore Q8, dopo lo svincolo Polignano-Conversano, in direzione Bari. I mezzi coinvolti nel sinistro sono almeno tre.

La Yaris di Potito con il posteriore sfondato

Secondo le prime ricostruzioni della dinamica, un caravan Mercedes nero diretto all’aeroporto di Bari per un transfert, è piombato sulla Yaris scura a bordo della quale viaggiava Potito che stava tornando a casa a Porto Contessa; di lì a poco avrebbe imboccato l’uscita per San Vito. Il tamponamento ha scatenato una carambola impazzita, la Yaris si è rivolta in direzione opposta, mentre un altro mezzo è stato colpito con a bordo il signor Mancini, noto imprenditore titolare dell’officina meccanica sulla complanare per Monopoli, che per fortuna ha riportato solo lievi contusioni.

L'incidente visto dal frontale

L’impatto è stato tremendo. Sul posto sono intervenuto i Vigili del Fuoco del distaccamento di Putignano per estrarre i feriti dalle lamiere e il corpo del povero medico, rimasto per molto tempo incastrato e coperto dai teli, segno evidente dell’avvenuto decesso. Poi sono arrivate tre ambulanze del 118 e i Carabinieri di Polignano e il medico legale. Il traffico è andato letteralmente in tilt provocando code lunghe chilometri, fino a Monopoli, intasando anche il centro di Polignano.

Il conducente del caravan è stato ascoltato dai Carabinieri per la ricostruzione dell’incidente che è ancora al vaglio delle Forze dell’Ordine. Non si escludono diverse piste, dalla distrazione all’eccesso di velocità.

I familiari disperati sono arrivati sul posto e hanno ricevuto subito l’abbraccio commosso di quanti lo hanno conosciuto e stimato.


LO CHIAMAVANO ZIO CARLO
IL MEDICO CHE SALVÒ TANTI BIMBI POLIGNANESI

Lo chiamavano affettuosamente Zio Carlo. Il dottor Potito ha salvato numerosi bambini di Polignano. Era conosciutissimo e stimatissimo al punto da essere più volte stato proposto come candidato sindaco.

Tanti polignanesi, all’epoca piccoli, lo hanno ricordato dalle pagine di Facebook. Abbiamo raccolto solo alcuni dei tanti messaggi, come quello di Antonella Sbrina, 33enne polignanese, che lo ricorda con tanto affetto ai nostri taccuini: “Posso dire che è stata una persona che aveva un amore immenso e incondizionato per i suoi piccoli pazienti,sempre disponibile,anche quando era in vacanza. Un dottore unico,non finirò mai di ringraziarlo per quello che ha fatto per me. Mi ha salvata tre volte”. Potito esercitava l’attività all’Ospedaletto di Bari, il Giovanni XXIII e prestava servizio a Polignano, pediatra sempre disponibile e amorevole verso i bambini.

Commenti  

 
#1 Rita 2018-10-10 07:05
Caro zio Carlo, sono triste da mercoledì mattina, perdonami, ma non ce l'ho fatta a venirti a trovare per un ultimo saluto. Troppo è il dolore che mi porto dentro. Questa vita sembra non essere fatta per i giusti e i meritevoli. Come per magia sapevi regalare a tutti l'allegria e il buon umore! Eri semplice, eri puro, eri un superoe. Che le porte del paradiso ti vengano spalancate e io qui sulla terra sono triste, triste da mercoledì mattina. Continua a guardarci da lassù. la tua nipotina Rita anzi come mi chiamavi da piccola "Ritursi"
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI