Lunedì 21 Ottobre 2019
   
Text Size

CC INTIMANO DI SPEGNERE MUSICA ALLE 00.02

legge

E’ una di quelle serate che ci ricordano il Begula degli inizi, musica jazz da assaporare bevendo un drink all’aperto, intrattenimento di qualità e gratuito, musica per i clienti e per passanti.

Assistiamo al concerto gustando l’atmosfera, ma l’idillio viene interrotto alle 00:02 quando puntuale più di Cenerentola un carabiniere si affaccia all’interno del locale per conferire con il proprietario. La musica va spenta, e vane sono le proteste di Leo Benedetti il quale fa notare che sono passati a mala pena due minuti dalla mezzanotte. Quando un avventore del locale prova a sottolineare che per il matrimonio svoltosi in prossimità di porto paradiso il trattamento non è stato uguale, ma la permissività ha rasentato l’abuso, l’atteggiamento del tutore dell’ordine si è fatto scontroso e quasi minaccioso. La scarpetta di cristallo di cui sono prigionieri questa estate polignanese, e questo nostro “turismo da bere” continua a dare dei risultati nefasti.

Non è passato forse neanche un mese da quando centinaia di cittadini polignanesi si sono rivolti alla locale stazione dei carabinieri per lamentarsi della forte musica proveniente dalla residenza del dottor Pedone, quando l’orologio segnava le tre del mattino e la musica era perfettamente udibile anche dal lato opposto del paese a causa delle specifiche tecniche di un impianto degno del Festivalbar.

Continuiamo a chiederci come mai a quelle chiamate le forze dell’ordine abbiano ritenuto normale rispondere con tono pacato invitando tutti ad aver pazienza, mentre un concerto che si svolge in un orario in cui il traffico della Pompeo Sarnelli rischia di coprirlo per intensità suscita tanta pignoleria nel far rispettare le regole.

Un concerto che in un paese turistico o con vocazioni simili attira gente, ed è quasi un servizio reso da un privato a tutta la collettività che ne può fruire, mentre della cerimonia svoltasi qualche tempo fa’ ne hanno potuto godere pochi intimi, ma i potenti si sa…è meglio non disturbarli… E poi, dove sta scritto che la legge è uguale per tutti?

Commenti  

 
#13 michele guglielmi 2009-08-07 14:28
Caro Gambatesa,
mi sorprende leggere ciò che ancora si scrive in ordine a tale questione. Mi sorprende anche l'insistenza con cui si continaua a denigrare l'attuale Amministrazione. Ti posso garantire che se l'Amministrazione fosse diversa da quella attuale si sarebbe verificata la stessa cosa.Ti posso garantire anche che al cospetto dei personaggi invitati al famoso matrimonio tutti si sarebbero chinato allo stesso modo.
 
 
#12 max 2009-08-05 20:39
brava manuela.sei ok
 
 
#11 fari 2009-08-03 19:10
come disse un noto politico il potere logora chi non c'e non lo ha!!!! e quella sera li di potere c'era e mancava il premier ! forse qualcuno non aveva i cog.......ni per fare il suo dovere ! siamo in democrazia e l'italia e uno stato di diritto! se qulcuno se la prende per quello che ho sritto ricordo che in italia c'e anche liberta di stampa e parola!
 
 
#10 A Gamba Tesa 2009-08-03 12:57
caro zorro,
oltre a fare il paladino delle cause perse (non ho ben capito se per conto del Sig.Pedone o dell'amministrazione comunale), riesce ad argomentare con frasi di senso compiuto i suoi pensieri?
 
 
#9 zorro 2009-08-02 16:09
Gamba tesa ma perchè non cambi tu paese , sicuramente questo ne gioverà!
 
 
#8 prendolaresidenzaacellamare 2009-08-02 03:45
succede anche questo nello spettacolo del Barnum... le leggi ed i regolamenti, per gli amici si interpretano, mentre per gli avversari ... si applicano!... of course
 
 
#7 A Gamba Tesa 2009-07-31 12:31
Non si tratta di "legge" ma di "regolamento comunale" che è ben diverso (e fatto con i piedi aggiungerei...)
 
 
#6 luisi 2009-07-30 23:28
ragazzi per un locale commerciale è d'obbligo rispettare gli orari altrimenti si rischia la chiusura; per una proprietà privata come il caso del sig. Pedone no , male che vada rischia solo una multa ma pensate che avrebbe problemi a pagare una multa mi dispiace capisco la forma di ingiustizia ma la legge è legge......... Vittoria
 
 
#5 A Gamba Tesa 2009-07-30 22:20
La dimora del sig. Pedone è una repubblica indipendente ed autogestita con proprie regole e leggi all'interno del territorio polignanese, ragion per cui tutto gli è concesso.
La plebe indigena è libera di accettare tali regole o, in alternativa, di cambiare paese.
Così è (se vi pare)
 
 
#4 PITECUS 2009-07-30 20:31
secondo articolo interessante scritto da Manuela (brava continua così)
 
 
#3 PITECUS 2009-07-30 20:29
Ieri sera ero a Cisternino, (paese dalle risorse non infinite vista la sua estensione ma con amministratori e cittadini consapevoli che il turismo è vita) e lì organizzata dagli esercenti della via Roma (strada principale del paese) hanno realizzato fatto una serata danzante gratis con i Bar che somministravano all'esterno, ed erano le 24:30 p.m. e ancora si faceva musica e ci si divertiva con anche gli abitanti della strada........."meditate gente meditate!!" Ma non solo per quando si vota perchè comunque sono convinto che un paese si merita gli amministratori che merita ma per una crescita di tutti noi....come abitanti di questa dono della natura!!
 
 
#2 mork 2009-07-30 17:49
condivido pienamente l'articolo di Manuela. Il problema e' che a quel matrimonio erano presenti anche i nostri "tutori" della legge, mentre al Begula di personaggi "illustri" non c'era traccia altrimenti......chissà
;-);-) la legge è uguale per pochi.....;-);-)
Forza Leo non ti arrendere.
 
 
#1 Rist. 2009-07-30 17:38
Polignano paese turistico???bandiera blu per il mare e servizi offerti????Ma dove....!!!!!!Invito l'amministrazione a visitare i VERI paesi turistici...senza andare lontano....Ostuni....il centro storico è affollato sino al mattino e con musica ed intrattenimenti....Monopoli- Capitolo, anche Roma, Rimini, Ravenna ecc... ecc...Comunque i polignanesi almenoi piu anziani che dicono di non dormire per i rumori e musica....Non ci credo per niente...posso capire chi si alza presto per andare a lavoro eppure anche loro danno fastidio con i rumori al mattino presto quando un ristoratore si ritira alle 4 del mattino dal lavoro e poi costretto a svegliarsi alle 7-8 a causa di rumori di meccanici ecc.....per loro è normale....Ogni lavoro ha i suoi orari basta solo avere un po di elasticità....Basta polemiche....infondo tutti hanno il diritto di lavorare....I ristoratori, baristi aspettano l'estate per fare portafoglio per l'inverno...lasciamoli lavorare.....tuttavia gia da settembre polignano va in letargo....e quando non ce lavoro???li va bene niente rumori ecc.....Siamo (mi metto anche io) un popolo di invidiosi, che critichiamo tutto e tutti.....allora se l'amministrazione ha deciso di far spegnere la musica alle 00.00 anche le manifestazioni in piazza, centro storico ecc devono cessare a quell'ora.....e non all'1e 30 come martedi scorso, la recita degli anziani finita lo stesso a quell'ora....ecc.ecc...Vabbè lasciamo stare.......tanto alla fine si sa come va a finire!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI