Mercoledì 18 Settembre 2019
   
Text Size

SEQUESTRATI UFFICI TRI.COM

Copia_di_Procura_sequestro_Tricom

In via Recupero, sede centrale della Tricom e Tributi Italia spa, ci sono i sigilli.
Gli uffici, da ieri mattina sono stati sottoposti a sequestro, grazie a un mandato emesso dal pm Roberto Rossi con decreto di restituzione della Procura della Repubblica di Bari.

L’incubo della società di gestione tributi più discussa d’Italia è finito. Sigillati gli armadi, prelevate le banche dati dai terminali contenenti informazioni e i dati dei contribuenti, la cui titolarità giuridica, ora spetta esclusivamente al Comune di Polignano, come si legge nella nota e nel provvedimento che alleghiamo a fine articolo.

BOVINO: SIAMO FINALMENTE SERENI
Emozione nelle prime parole del sindaco Angelo Bovino, che ha rilasciato delle dichiarazioni per Polignanoweb, con preghiera di massima diffusione. “Noi contribuenti polignanesi ora siamo definitivamente al sicuro. Il panico non avrà più ragion d’esistere. I tributi da oggi si pagano solo ed esclusivamente al comune”.

Gli agenti della Polizia Municipale di Polignano hanno sequestrato tutti i dati informatici in possesso della Tricom. Hanno ispezionato gli uffici dalla mattina fino al primo pomeriggio.
“Stamane, quando è arrivato il provvedimento emesso dal giudice, su mia richiesta il procuratore Rossi ha provveduto a emanare il decreto di restituzione della banca dati – racconta il primo cittadino.

“DURA LEZIONE AI CONSIGLIERI D’OPPOSIZIONE”

Bovino bacchetta l’opposizione, per come sono andate le cose all’ultimo consiglio comunale, con i consiglieri del centrosinistra che hanno abbandonato l’aula al momento del voto. “Questa è una durissima lezione per loro – esclama. Mi spiace in particolare per Focarelli. Avevamo il dovere morale di votare tutti quanti all’unanimità. Consiglieri scevri come Colella potevano votare. In quel consiglio comunale non c’era un atto politico, ma solo tecnico. Le opposizioni e alcuni che hanno portato questo mostro si sono invece distinti nel fare politica, camuffando quella che doveva essere una condivisione unanime d’azione. Era un atto tecnico dovuto, non politico”.

LA TRICOM MINACCIAVA I CONTRIBUENTI

“Minacce di pignoramento che hanno ricevuto pure alcuni miei parenti – rivela il sindaco. Anche il presidente del consiglio Eugenio Scagliusi, sua zia, peraltro defunta cinque anni fa, ha ricevuto il bollettino di versamento, l’assessore Raffaele Scagliusi e tanti altri. Ora, bisognerà fare le dovute verifiche, perché hanno incassato a nostra insaputa. Alcuni contribuenti, temendo le minacce hanno pagato le ricevute. Rischiano di non essere riconosciuti come tributi versati”.
Si teme, perciò che il bottino incassato dalla Tricom San Giorgio, che nel frattempo deve ancora restituire 246.240 euro al Comune, possa aumentare.

Procura_sequestro_Tricom

Commenti  

 
#30 admin 2009-07-10 03:59
Gentili amici,

alcuni commenti sono stati eliminati.

Vi rammento che prima di Aggiungere il Commento dichiarate di aver letto e rispettare il Regolamento.

Per ogni chiarimento sullo stesso potete scrivere, in privato, a

Vi rammento che la violazione ripetuta comporterà la sospensione temporanea e/o definitiva dell'account.

Cordialità,
l'amministratore
Fabrizio Lerede.
 
 
#29 luisi 2009-07-09 19:16
Dato che la TRICOM era una società privata, i suoi dipendenti devono andare a casa , il comune deve fare un nuovo bando senza limiti di età e molto trasparente ( il Sindaco ha puntato tutta la sua campagna elettorale sulla trasparenza dei concorsi alludendo a quello della Tricom); quei ex dipendenti potranno accedervi e se saranno molto preparati( loro sono avantaggiati perchè ne hanno già fatto uno e hanno studiato molto perchè sono risultati i più bravi...) perchè no potranno ritornare alle loro vecchie mansioni...Questo sarebbe giusto fare nel nome di tutti ........... Vittoria
 
 
#28 Gordian 2009-07-09 17:27
Qui temiamo tutti per il proprio futuro e c'è gente che si trova in situazioni molto peggiori di voi
 
 
#27 mimì 2009-07-09 11:30
La TRI.COM come tutte le società "concessionarie" è il classico "contenitore" politico!
Il gioco è semplice...creare un ufficio "interno" all'amministrazione comunale significa assumere per concorso...ergo "trasparenza"! Affidare una qualsiasi gestione ad un privato (spesso nato appositamente con requisiti sempre coincidenti con quelli richiesti dal bando!!!) significa pilotare sia il servizio che le assunzioni...è un gioco vecchio quanto il mondo!!! Il problema grave è che la politica volenti o nolenti la facciamo noi cittadini...prima di quardare la pagliuzza che è nell'occhio degli altri guardiamo la trave che acceca il nostro...tutti coloro che non hanno mai chesto un "favore" ad un "amico" sono pregati di scagliare la prima pietra!!!
 
 
#26 Lucy Van Pelt 2009-07-09 05:19
Credo che, quando si parla di posti di lavoro, l'interesse principale sia conservarli, al di là di ogni tipo di polemica. Comunque non è bello offendere chi teme per il proprio futuro, soprattutto in questi tempi difficili. in fin dei conti la Tri. Com ha lavorato per il Comune di Polignano e l'ufficio ubicato in un punto tutto sommato centrale era un vantaggio per tutti i polignanesi, soprattutto gli anziani dei Pozziglioni che non dovevano andare fino alla posta. Sinceramente continuo a non capire tanto accanimento....
Per MonAmi: tranquillo, arriveranno le denunce ma nei tempi e nei luoghi opportuni...;-)
 
 
#25 violentino 2009-07-09 02:38
Caro visitatore ricorda che non è bello offendere la dignita' altrui soprattutto quando si rimane nell'anonimato.Comunque avevamo delle persone competenti al servizio.E ti ripeto guardati intorno non bendarti gli occhi e noterai le VERE ingiustizie!!!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#24 violentino 2009-07-08 20:02
Sarebbe una vergogna punire i dipendenti solo perchè loro sono il frutto del peccato.. come li definiva un consigliere comunale.
 
 
#23 MonAmì 2009-07-08 19:22
ne sei certa, che quello che dici, avvenga realmente......e' inutile che continui a fare delle facili allusioni. ma abbi il coraggio di denunciarlo, agli uffici competenti.
e tutti viviamo ....felici e contenti:D:D
 
 
#22 violentino 2009-07-08 18:42
brava Lucy Van Pelt concordo con te,quella era comunque una ditta privata come tante non un Ente pubblico.Ragazzi aprite gli occhi guardatevi intorno e noterete le tante ingiustizie.Altro che quattro posti e tutti part time.
 
 
#21 Lucy Van Pelt 2009-07-08 18:29
Pasquale ha ragione ma mi chiedo se sia peggio un concorso farsa indetto da una ditta privata o certi CONCORSI PILOTATI indetti da un Ente pubblico come il Comune.Basta guardarsi un pò intorno per capire a cosa mi riferisco....:-*:D
 
 
#20 pasquale 2009-07-08 17:46
ma era anche giusto che tutti i cittadini,venivano all'epoca tutelati da concorsi farsa.:D;-);-)
 
 
#19 Lucy Van Pelt 2009-07-08 17:20
Bravo il visitatore dell' 8 Luglio! Come mai nessuno si chiede che fine faranno i dipendenti tri. Com?Come mai nessuno suggerisce al Sindaco che politicamente non è molto vantaggioso non tutelare i posti di lavoro delle persone???Come mai questa maggioranza continua imperterrita a mandare a spasso degli onesti lavoratori e poi sborsa 2000 euro per una recita scolastica????!!!! Questa cifra, mi rendo conto esigua, poteva essere spesa per qualcosa di molto più proficuo per la comunità.
A proposito dell'incompetenza dell'ufficio Tributi comunale: sono anche io un contribuente e mi rendo conto che non è ancora giunta la bolletta per pagare la tassa rifiuti. D'altro canto vedo che l'estate polignanese stenta a partire. Forse i due "fenomeni" sono collegati: niente soldi niente manifestazioni di grido. A questo punto mi chiedo perchè nessuno ammette che il Comune non era in grado di gestire i tributi in autonomia? Chi ha permesso questo caos? il servizio offerto dalla Tri. Com era tutto sommato buono, forse bastava solo togliere loro la riscossione...
 
 
#18 visitatore 2009-07-08 16:42
La sinistra dovrebbe essere x storia Manovalanza la Destra invece imprenditoria e quantaltro....Come mai a POLIGNANO lor Signori......sono specializzati a far perdere posti di lavoro???????;-);-);-);-);-);-)
 
 
#17 Lucy Van Pelt 2009-07-07 16:33
la speranza di Raziel (che gli amministratori paghino i tributi) è condivisibile....in quanto alle magie, io temo che siamo in presenza solo di illusionisti e, dietro un'illusione, c'è sempre il trucco. Chi ci dice che dietro il lapsus del Sindaco non ci sia il timore che la Tri. Com sia andata molto vicino a svelare qualche trucco?????
Mi associo ai complimenti fatti alla redazione di Radio Incontro, il radiogiornale è davvero una voce libera.
 
 
#16 visitatore 2009-07-07 16:33
Incompetenti...........In.....Tutto.......Questa è la voce che corre in paese.....Solo tanta puzza di fumo di sigarette....:o:o:o:o
 
 
#15 polimniahelp 2009-07-07 03:02
ascolta l'intervista al sindaco che trovi sul sito di Radio Incontro www.93900.it e capirai... volevo sottlineare che la radio fa un ottimo servizio alla comunità oltre che un radio giornale settimanale scevro da ogni condizionamento politico. bravi ragazzi continuate nel vostro impegno!!!
 
 
#14 Raziel 2009-07-07 01:43
eccomi qua,certo che le gaffe del nostro sindaco continuano. ogni volta che apre bocca ne dice una...comunque non credo che gli amministratori non paghino i tributi (o meglio lo spero), penso piuttosto che siano bravi a fare altre magie... e voi mi capite!
 
 
#13 violentino 2009-07-07 00:58
Ma cosè questa storia dell'intervista, non ci ho capito granchè qualcuno gentilmente vuole essere piu' chiaro????
 
 
#12 Lucy Van Pelt 2009-07-06 16:25
Concordo con visitatore, non tutti sono abituati a pagare le tasse. La "casta" colpisce ancora! Che sia questo uno dei motivi di accanimento contro il "mostro"(sono sempre parole del Sindaco)Tri. Com?....
 
 
#11 Nico Vitto 2009-07-06 13:42
In cosa saremmo inadempienti e incompetenti?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI