Martedì 17 Ottobre 2017
   
Text Size

CHI SIAMO

Commenti  

 
#31 DENUNCIA FURTO AUTO 2016-07-25 08:58
Buongiorno, vorrei segnalare un fatto accadutomi sabato sera a Polignano. Arrivato a Polignano siamo andati al PUB LIGHT HOUSE su Via San Vito e abbiamo parcheggiato alle spalle del locale dove sta un parcheggio "riservato" al locale non custodito. Quando ci siamo recati per riprendere l'auto abbiamo notato che la stessa è stata FORZATA e dall'auto sono stati prelevati LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE E CHIAVI. E' stata sporta denuncia ma il fatto vorrei DENUNCIARLO anche ad altri mezzi per sensibilizzare la gente e porre maggiore attenzione anche da parte delle forze dell'ordine. Grazie
Saluti
Antonio
 
 
#30 Domenico la greca 2015-12-06 11:49
Ho trovato grazie a voi delle notizie importanti sul mio cognome. Sono della provincia di Salerno e conto di venire da quelle parti davvero belle. Gradirei ricevere altre notizie in vostro possesso magari sul mio indirizzo grazie
Ottimo lavoro per ciò che fate
 
 
#29 M.P 56 2015-10-07 18:50
Spett.le redazione. Alla luce delle ultime notizie circolate in questi giorni è opportuno che venga aperto un post che tratta i nuovi "Orari dei treni" la cui entrata in vigore è previsto nella prima settimana di dicembre. Segnalo questo perchè da notizie certe, la città di Polignano e non solo, sarebbe ulteriormente penalizzata da questo servizio, in particolare i pendolari, per la soppressione di numerose corse. Fiducioso M.P.
 
 
#28 Daniele 2015-07-16 11:02
SECONDA PARTE:
Mi scusi per la lungaggine dello scritto ma ho voluto, nei limiti del mezzo, renderLa edotto del pensiero comune dei multati di quel giorno (ovviamente ho lasciato poi lì l'auto e ho raccolto le proteste di altri che, nel corso della giornata erano incappati nello stesso "effetto fantasma" degli accertatori che colpiscono in pochi secondi e sfuggono all' "attenzione" dei malcapitati che subiscono lo stesso disguido. Dovrebbe premiarli, se già non lo fa, per la capacità d’intervento senza danni personali. Immagini che un signore di passaggio, ha sentenziato l'effetto "bancomat" dell'angolo con le parole:" quando al comune hanno bisogno di soldi mandano i vigili qua e sono sicuri di trovare qualche sprovveduto che non vede il cartello più in basso o che non interpreta le "freccette". Sicuramente sarà stato un signore non delle sue idee politiche che ha inteso approfittare dell'occasione per apostrofare Lei e i vigili con aggettivi che, per amore della mia onorabilità, non trascrivo. Inutile dirLe infine che questo fastidioso "disguido" mi ha portato a dirottare i due pullman che abbiamo organizzato come associazione (ero in avanscoperta per contattare/concordare il costo pasto) a fine mese verso altri lidi. Mi scusi, non ne avrà certamente bisogno per la Sua città vista la mole ininterrotta di turisti che vengono a visitarla, ma abbiamo poi scelto Otranto. Anche lì ci saranno i divieti "occultati" e magari poca chiarezza sui modelli di contestazione/preavviso, magari la stessa non ricercata chiarezza nei confronti dei cittadini e viepiù dei turisti, ma almeno lì, per il momento non è una certezza.

Daniele Libardi.
 
 
#27 Daniele 2015-07-16 11:01
Mail inviata oggi al sindaco di Polignano a mare. Per Vs conoscenza.

Egr. Sig. Sindaco,
questa mia, se mai la leggesse personalmente, per riscontraLe il mio risentimento nei confronti dell'atteggiamento "poco chiaro e certo" (mi attendo non espressamente ricercato) nei confronti dei turisti. Il giorno 12/07 scorso, sono venuto con mia moglie (invalida 100%) a pranzare c/o la trattoria "Il grottone" sul lungomare D. Modugno. Non trovando posto a pagamento e libero nelle immediate vicinanze, ho lasciato l'auto sulla parte sinistra del lungomare, parte terminale in basso curvante a sinistra, ove la strada si allarga ed è presente una rampa di accesso credo privata, con i break accesi. Il tempo di scendere su quella specie di spiazzo non asfaltato che si trova in fondo alla stradina posta subito dopo il "Grottone" a destra (era presto per il pranzo e ho voluto guardare il vostro splendido panorama con mia moglie e mia figlia dalla scogliera) ove erano inoltre presenti molte auto in sosta, che noto una di esse che sta per andare via. Con la speranza di fare in tempo ad andare a prendere la mia auto e portarla lì, letteralmente, corro su ma trovo già la multa. Non credo siano passati più di 4-5 minuti, ad abbondare pervicacemente. Fatto salvo il principio che la multa la pago senza contestazioni perchè non voglio perdere tempo in avvocati e giudici Le chiedo, affinchè altri "sprovveduti" o "necessitanti" come me incorrano nella stessa procedura, di SPOSTARE il cartello di divieto di fermata posto sulla sinistra, 50 metri dall'inizio dello slargo, con le due freccette (una verso l'alto e l'altra verso il basso) poste al di sotto del cartello, ALL'INIZIO dello slargo stesso, magari senza freccette, affinchè indichi (solo il cartello) inequivocabilmente il divieto. Il preavviso di contestazione amministrativa lasciatomi sul parabrezza era inoltre assolutamente ILLEGIBILE, tant'è che ho dovuto chiamare al telefono per sapere se la multa fosse la mia. Non si leggeva la targa, la contestazione, le firme, l'ammontare della multa stessa, tutto il resto. La prego inoltre di AGGIORNARE i moduli di contestazione/preavviso poichè non è precisato su di essi che, se pagata nei 5 giorni, la sanzione è ridotta del 30%, mentre indica a chiari lettere che DEVE essere pagata nei 15 gg. successivi.Sarò indolente ma questa indicazione è fuorviante, quasi a livello di presa in giro e magari anche legale, ma specula sulla disponibilità della mente umana a soprassedere fino agli ultimi giorni, magari per evitare l'aggravio economico del solo verbale notificato, non sospettando il giochetto del "c'è scritto-non c'è scritto"o "se lo sai è bene". (SEGUE SECONDA PARTE PER LIMITAZIONE CARATTERI)
 
 
#26 G.G.S. 2015-07-14 09:00
IL LIBRO POSSIBILE E SUOI DINTORNI!
Settimane fa, avevo proposto al Sig. Loliva, uno dei responsabili dell'evento, visto il nuovo rischio di subire trivellazioni petrolifere in Adriatico ed a poche miglia dalla incantevole ed abbastanza indifesa costa di Polignano a Mare, se si poteva presentare un libro tematico ed il suo autore Maurizio Bolognetti! Persona seriamente impegnata, da oltre 20 anni, nel denunciare i danni all'ambiente e tutto quel che avviene a causa dell'estrazioni di petrolio nella Val d'Agri -Basilicata-. Dopo una generica disponibilità iniziale, Loliva mi disse: "può interessarci, ma noi, stiamo vedendo di far venire il Ministro all'ambiente Galletti". Alcuni giorni dopo, dato il suo silenzio lo sollecitai e mi disse che il programma era fatto. Oggi, leggendo il programma, vedo che manca persino il ministro! Quel libro, il tema trattato, il suo autore, non rientravano nelle simpatie e negli intenti, oltre che nello spirito, del vostro evento culturale? Ospitate autori e libri, anche discutibili, ma il libro che ben descrive gli irreversibili danni alla qualità della vita di intere popolazioni, non vi interessa? Oppure, essendo quello che vi chiede, da anni, di dar conto e di pubblicare i bilanci dell'evento (siete finanziati dai soldi di tutti), sono stato la causa del vostro no? Nel caso, voi colti e progressisti vari, avete violato e calpestato un principio einuadiano: "Conoscere per deliberare"! Complimenti! P.S. Con l'aiuto di amici e di chi vorrà, il libro ed il suo autore vedremo di ospitarlo, in un evento pubblico, appena possibile!
 
 
#25 Giovanni Mercadante 2015-07-13 19:41
Mi associo alla lamentela espressa dal collega giornalista e scrittore De Luca di Bisceglie in quel di Torino in merito alla sua esclusione dal "Libro possibile". Anch'io sono stato escluso, dopo aver inviato la mia documentazione e senza alcun cenno di ricezione. Un concorso pubblico prevede anche una risposta. Gli organizzatori hanno ricevuto contributi da privati e enti pubblici dalla mia città: Altamura. Ritengo che gli organizzatori devono dar conto del loro operato, altrimenti non saranno più credibili, anzi sembra che non siano mai stati affidabili.
 
 
#24 Luca 2015-07-06 06:10
IL FESTIVAL DEL LIBRO "IMPOSSIBILE".

Mi sono innamorato di Polignano, dove nelle due stagioni estive ho trascorso le vacanze. Sono stato folgorato dal mistero e dalla bellezza dello scenario dell'isolotto dell'Eremita, che ha ispirato le pagine del mio nuovo romanzo fresco di stampa intitolato "Non ho più tempo" (edito da Secop). Il libro, in gran parte, è ambientato a Polignano a Mare ed in copertina raffigura l'isolotto. Inoltre nel booktrailer che ho presentato un mese fa nel Salone Internazionale del Libro a Torino ho promosso con alcune foto la città di Polignano. Il mio rammarico è la difficoltà che ho incontrato per partecipare al "Festival del libro possibile". Infatti intorno a questo evento culturale aleggia una poco trasparente procedura nella scelta degli autori a scapito di altri. Lo scorso anno ho partecipato al contest on-line che avrebbe portato i primi 10 autori al festival in questione piazzandomi al settimo posto ma furono cambiate le carte in tavola all'ultimo momento e fu scelto solo il primo classificato. Quest'anno è stata adottata la procedura della candidatura degli autori (cosa che ho fatto) ma non si è saputo più nulla. Nonostante io abbia espresso la richiesta di poter presentare il mio libro personalmente in quel di Torino alla signora Santoro, direttrice dell'evento organizzato anche con fondi pubblici. Peccato ! Non è certamente un modo serio di condurre le cose, discriminando un libro che sta riscontrando molto successo di lettori e di critica, senza fornire alcuna motivazione. Così non si promuove il Sud! Pretendo almeno le scuse del sindaco.

Luca De Ceglia
(giornalista da un quarto di secolo della Gazzetta del Mezzogiorno, originario di Bisceglie, patria del ministero episcopale del polignanese mons. Pompeo Sarnelli)
 
 
#23 tonino 2014-09-12 20:24
Salve, vivo da anni fuori polignano e durante il periodo di vacanza, mi sono accorto che sotto l'arco marchesale, è presente un piccolo semaforo, forse corrispondente al funzionamento dei pilomat, molto impolverato, la luce della locandina spenta, la locandina delle spiegazioni illeggibile ed altre locandine, come quella del "gabelliere", mancante, l'unica leggibile è quella di Piazzetta Fulvia Miani. Non potrebbe l'amministrazione comunale fare rimettere le locandine con le spiegazioni storiche al proprio posto? Inoltre i turisti chiedono spiegazioni sui porti e le varie grotte ed insenature, non si potrebbe mettere una locandina per ogni porticciolo? come Cala Paura, Grottone, Porto Paradiso, Porto Cavalli, Porto Contessa ?? Grazie
 
 
#22 Scempio Storico 2014-05-03 08:39
Caro Direttore
Con rammarico ho notato che la demolizione degli edifici ottocenteschi stà continuando; Ho attraversato via Atropo è ho notato che un'altro edificio OTTOCENTESCO è stato letteralmente ABBATTUTO. I precedenti sono l'edificio alle spalle della Chiesa di S Cosimo, dove attualmente c'è "na casa" con vetri e schifezze simili, e quello vicino alla piazza TRinità, dove c'è un orrendo condominio. Penso che chi ha a cuore questo Paesello deve reagire affinchè chi ha sbagliato a dare queste Autorizzazioni, che contrastano con le norme tecniche e le indicazioni del piano regolatore per le zone B, paghi SALATO questo scempio. Spero che vorrà approfondire l'argomento e trattarlo con la dovuta sensibilità magari per non far cancellare tutte le zone B che partono da Largo Ardito e si intersecano con il Centro Storico. E' questo il tessuto urbanistico più importante del Paese.
La ringrazio anticipatamente.
Un lettore Demoralizzato.
 
 
#21 renato romano 2013-08-14 15:33
ALLARME RANDAGISMO!
Io ho avuto in casa contemporaneamente 3 (tre) cagnolini e una figlia sempre alla ricerca di qualche cane da salvare dai maltrattamenti, motivo per cui non posso essere tacciato di non amore verso questi animali. Ma....ma...Io abito nella periferia sud del paese e nella campagna semi-abbandonata subito dopo l'incrocio via P.Sarnelli con via Berlinguer vivono in totale libertà almeno 4 cani di taglia grossa che spesso inseguono ciclisti e motociclisti. Sicuramente sono anche affamati viste le buste di immondizia trasportate dai cani stessi nella suddetta campagna. A CHI BISOGNA RIVOLGERSI PER QUESTO INCONVENIENTE CHE NON E' CERTO ROBA DA POCO? Invito fotoamatori amanti del degrado pubblico a venire nei pressi di detta campagna per clic da mettere insieme alla nostra Bandiera Blu.
 
 
#20 Zio Mario 2013-03-07 15:56
L'illegalità non è la loro, ma della ASL, badate bene, l'unica che ha colpa è la asl che le ha messe li, non loro che stavano li. Loro, se vi intendete un pò di diritto, sono parte lese, perchè sono state sfruttate, sottopagate e sotto qualificate, benchè per 4 anni abbiano svolto mansioni superiori. L'articolo 2103del Codice Civile fa trovare loro dalal parte del giusto, e la asl dalal parte del torto. Se chidete a qualsiasi legale, vi dirà: è vero, loro hanno diritto ad un risarcimento. Ebbene si, cari amici, loro sono parte lesa. Però nessuno più si ricorda che 4 anni fa, i nostri concittadini dormivano negli ascensori della asl per essere i primi a prender eil numero per consegnare la domande di esenzione, 4 anni fa si facevano 10 esenzioni al giorno, con il loro arrivo se ne facevano 100 al giorno, non c'era più coda, tutto filava liscio. Questo ce lo siamo dimenticati. Ci siamo dimenticati questi 4 anni con l'ufficio che filava alla grande, senza intoppi, senza code, senza dormire negli ascensori. Discutibile è il termine GIUSTIZIA. Cosa è la giustizia. Chi siamo noi per dire quello che giusto o ingiusto?? E' forse giusto che i dipendneti asl si rifiutino di stare allo sportello?? Perchè chi parla di giustizia domani non va alla asl e chiede ai dipendneti asl, come mai non stai allo sportello visto che DEVI stare allo sportello?? Questo è giusto? Avere i dipendenti che si riufiutano di fare il loro lavoro è giusto?? Perchè se uno fa di più è "ingiustO" e uno che fa di meno è "giusto"?? Perchè chi parla di giustizia non va domani alla asl, e va a chiedere agli amministrativi il perchè non stanno allo sportello??
Allora io non userei il termine giusto, ma il termine LEGALE. Quelle ragazze erano illegali, ma parlare di giustizia è troppo ed inutile e falso. IL resto sono considerazioni personali, sono giudizi personali su delle persone. Ora la situazione è cambiata, ora non c'è più la cooperativa e la ditta attuale prevede solo ed esclusivamente: pulizia, facchinaggio, portierato-alberghiero. Ora la loro unica scelta è le pulizie o il licenziamento. C'è chi già ha dimostrato di tenere al lavoro in quanto tale e non al lavoro in quanto status sociale, mentre c'è chi ad oggi sta facendo di tutto per mantenere alto il suo status sociale, ma quello che è più sconcertante è che dietro chi stia facendo questi vili movimenti, c'è chi per lavoro dovrebbe difendere i diritti dei lavoratori. Allora,nella mia vita ho imparato che prima di accusare, bisogna studiare le carte. Qui non c'è nessuna giustizia fatta, c'è solo un ripristino della legalità dovuta ad un cambio di società.
Ora vedremo chi veramente lavorava per bisogno di lavorare, e chi per status sociale.
Per quanto riguarda i "risvolti giuridici" non ci possono essere risolti alcuni nei confronti delle signore, al contrario, solo risvolti favorevoli per loro.
Detto questo, spero che non censuri il mio commento, come ha fatto con quello di riferimento.
 
 
#19 Stella 2012-10-20 14:16
Salve, gradirei sapere con urgenza, se possibile, dove può trovare accoglienza (cioè alloggio e magari un lavoro), in Polignano a mare, una persona che ha perso il lavoro e si è ritrovata, di conseguenza, senza casa ne' famiglia. Non si sopravvive molto stando notte e giorno per strada soprattutto ora che sopraggiunge la stagione fredda. Sono venuta a conoscenza di un caso di questo genere e vorrei poter aiutare la persona in questione ma non essendo del luogo non so a chi rivolgermi, ho cercato in internet il centro ascolto della caritas ma non ho recuperato notizie certe, non risultano case-famiglia, non si capisce se c'è uno sportello del comune a cui riferirsi o qualche associazione... insomma sembra che la realtà non combaci con le notizie dei vari siti. Grazie per le eventuali indicazioni in merito.
 
 
#18 Torres Maria 2012-10-02 14:10
Salve, vorrei poter recuperare la copia in cui è stato pubblicato l''articolo riferito all'inizio dei bimbi dell'asilo Collodi. Sono la mamma di due bambini della classe e mi piacerebbe poter recuperare la foto che avete pubblicato!
 
 
#17 andrea 2012-08-26 16:01
vorrei mettere in evidenzia la situazione presente in via f.a. mastrochirico e angolo via lenoci, di una casa a seguito di un crollo di una parte della palazzina, e la pericolosita' che sussiste tutt'ora, perlopiu' transennata in data 20 agosto 2012, e l'indifferenza degli IACP nell'intervenire, ma cosa deve succedere? spero riusciate a fare un articolo a breve, grazie!
 
 
#16 Anonimo 2012-07-09 10:00
Buon Giorno,

chiedo scusa se mi permetto ma non ne posso più.... Viviamo nella bella Polignano, la bella Polignano turistica ma dove? ci rendiamo conto che schifo fanno le strade di Polignano nere nere nere.... piazza san benedetto è inguardabile e alle attività commerciali non importa assolutamente nulla, che cosa racconteranno di noi i turisti? Non possiamo aspettare un ipotetico giorno di pioggia per poter lucidare un pò le nostre strade, e quel ponte con i suoi marciapiedi fa letteralmente schifo!!!!!!!! TURISMO VUOLE DIRE ANCHE CURARE IL PROPRIO PAESE NELLA PULIZIA, non bastano gli spazzini che raccolgono le carte o le buste dell' immondizia. Vogliamo anche parlare dei blattoidei e delle infinite invasioni di formiche che invadono le nostre case, per una disinfestazione a chi dobbiamo andare dobbiamo prima prendere il colera? sembra essere tornati indietro anni luce! Ogni sera dovrebbe passare una macchina pulitrice cavolo!

E tutti quei gatti che invadono il centro storico, per di più aggressivi e pericolosi per gli animali stessi e le persone!

Spero si facciano presenti questi punti perchè è veramente un' esagerazione.
 
 
#15 amianto si o no 2012-03-10 18:38
Gentilissima redazione,volevo segnalare il pericolo che può provocare l'ufficio postale di Polignano dopo l'ultima grandinata ha mandato in frantumi la parte esterna dell'ufficio,la mia preoccupazione e quella dell'amianto,vogliate pertanto scrivere qualche articolo per far muovere le autorità competenti.grazie
 
 
#14 PINO 2011-10-04 07:37
Caro Nicola, Domenica sono stato al campo sportivo a vedere la partita Polimnia vs Bovino, finita 2 a 2, gara non bella dei Polignanesi, passati in vantaggio intorno al 20.mo minuto,con il Nuovo acquisto Catalucci, hanno rischiato di perdere, perchè il Bovino era una squadra ben messa in campo, e non merita la classifica che ha. Verso il 39. del St. Ha pareggiato la Polimnia con il centravanti Portone.
Fatti vedere al campo che parliamo con il presidente Ancona, per la diretta web.
ti saluto Pino Modugno
 
 
#13 U Povere Crist 2011-09-14 08:44
Concordo in pieno quando scritto dal lettore Minghuc U Murt, Voi ke avete la possibiltà di scrivere attraverso il Vs bel giornale sempre attento alle problematiche di Polignano.
La pregherei di fare un servizio fotografico. In merito, sicuro ke quello che ha scritto Minghuc u Murt verrà preso in considerazione, x la prossima pubblicazione del bel giornale quale La Voce del Paese. La saluto cordialmente, nell'attesa di una Sua risposta in merito. Grazie U Povere Crist.
 
 
#12 MINGHUC U MURT 2011-09-14 07:40
Caro direttore Nico, questo è il secondo post che ti invio, visto che sono un vs assiduo elettore della voce del paese, vorrei che il Suo giornale, molto obbiettivo ed attento, faccia delle foto alle palme di via Pompei Sarnelli, ed il Campo Sportivo, e una desolazione vedere quel verde pubblico così.
La pregherei di prendere in considerazione il mio suggerimento, xkè hanno potato solo le palme che si trovano vicino al chioschetto dei giornali, di via sarnelli, certo di un Suo intervento in merito, La saluto cordialmente
inghuc u Murt " Viva la Voce del Paese viva Polignano "
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI