Giovedì 21 Marzo 2019
   
Text Size

FOTO DELLA BIT, CONCERTO DI FRANCESCO BOVINO

checco-zalone-bit-polignano

 

“E’ un prodotto molto semplice, utile, io lo reputo anche bello, di immediatezza e conoscenza del nostro paese. Una guida per far conoscere il nostro paese. E’ un prodotto dei nostri ospiti che hanno la possibilità immediata di fruire di uno strumento di conoscenza”. La guida turistica della discordia piace all’assessore Mimmo Ruggiero e anche al sindaco che apprezza il lavoro per la Bit.

20mila copie realizzate dal grafico di fiducia Ingarsia della Antilight in tempi record, stampate ad Alberobello e distribuite in parte alla Bit di Milano. A proposito della fiera meneghina, polemiche a parte, il ricordo più bello che lascerà il segno è sicuramente il concerto del tenore polignanese Francesco Bovino nella serata finale, in galleria Vittorio Emanuele II, piazza Duomo. Sono le voci degli artisti a riaccendere un barlume di speranza in questo panorama desolante.

“La serata finale - spiega l’assessore Ruggiero - ha rappresentato uno dei momenti più alti ed emozionanti, più significativi. Il connubio tra Modugno e il nostro paese è stato espresso nella forma più ampia, in un contesto magico, mondiale. Checco Zalone ci ha fatto uno spot meraviglioso. Ci siamo sentiti orgogliosi di vivere in questa città”.

IL CONCERTO DEL TENORE - Abbiamo contattato telefonicamente l’artista polignanese Bovino, ancora entusiasta di quella serata. Quando ha cantato la donna immobile del Rigoletto si è avvicinato pure Albano per complimentarsi. “Mi ha scritto il vicepresidente della provincia Nuccio Altieri. Per lui è stato un vero trionfo. In galleria tanti pugliesi e polignanesi hanno assistito al concerto. Ho conosciuto Checco Zalone, ne è venuta fuori una gag; lui pensate vorrebbe comprarsi una casa a Polignano... Ho stretto amicizia con il giornalista del tg1 Attilio Romita e ci siamo ripromessi di incontrarci un giorno a Roma. Sono in collera per l’organizzazione, volendo ottimizzare al meglio i tempi, hanno tagliato diversi pezzi, tra i quali Amara terra mia di Modugno.”.

'LA PUGLIA NON FA SISTEMA' - Per Mimmo Ruggiero la Bit resta una vetrina importante, l’esperienza è da ripetere, possibilmente da migliorare: “Reputo l’esperienza positiva. Mezzo stand della provincia di Bari era nostro. Sono state consegnate 1.100 guide. Un’esperienza positiva da migliorare. Il nostro stand aveva un piccolo handicap dovuto alla posizione a rischio. Altre regioni si sono mostrate più virtuose, avevano uno stand unico. Ancora la Puglia non riesce a fare un unico sistema nel cui interno convivono tutte le realtà. L’anno prossimo si dovrebbe andare in questa direzione. Come ogni strumento, la Bit è da utilizzare al meglio”.

Sulla guida turistica, intanto, incombono nuove incertezze: i diritti della foto di Pascali, i costi dell’intera operazione. Ma di questo, grossomodo, ne abbiamo già parlato abbondantemente.

VEDI CASO GUIDA TURISTICA, INTERVENTO GIO' MAZZONE IN CONFERENZA

VEDI ANCHE LA LETTERA DEI GRAFICI

Visita http://picasaweb.google.it/redazionepolignanoweb/ 2010/bit

Commenti  

 
#21 Iuppiter Optimus Maximus 2010-03-06 17:39
A tutti coloro che commentano, bravi!, ma non basta. Tutti coloro che ci hanno amministrato e ci amministrano sviluppano solo i propri interessi utilizzando liberamente senza vergogna i nostri sacrifici. Questa schifezza di realtà la meritiamo perchè continuiamo ad applaudire, a sostenere e a votare ..... svegliamoci !!!
 
 
#20 stop 2010-03-05 19:09
tu pensi ai diportisti...io che nn ho più l'età penso dove e come farò per calarmi in acqua..:sad:
 
 
#19 preferisco rimanere nellanonimato..... 2010-03-05 18:50
valuterò la vostra serietà...iniziate a publicare i miei commenti e forse potrei esservi utile...
 
 
#18 preferisco rimanere nellanonimato..... 2010-03-05 18:48
come accogliamo i diportisti??? che fine ha fatto il porto turistico???sè svampat signor.....;-)...7 mglia di costa abbandonata a se...senza esserci nemmeno l'ombra di un inziativa - organizzativa durante la stagione balneare...fate pena se non pubblicate nemmeno il commento...e la sicurezza per i bagnanti e/o diportisti????chi ce la dovrebbe assicurare??i vigili con la paletta???:o
 
 
#17 preferisco rimanere nellanonimato..... 2010-03-05 18:41
i diportisti come li accogliamo???che fine ha fatto il porto turistico???si è svampato??? quasi 7 miglia di costa abbandonata a se, senza un adeguata organizzazione durante la stagione balneare.....!!!!siete forti!!!veramente!!
:o
 
 
#16 A Gamba Tesa 2010-03-04 12:25
chi difende l'allegra scampagnata dei nostri amministratori in quel di Milano, probabilmente non è mai stato in una fiera di settore.
Io non ho mai visto un dirigente lasciare la propria azienda per presenziare ad una esposizione fieristica.
 
 
#15 sgomento 2010-03-03 12:00
Banksy...ma era proprio necessaria sta balenottera?
 
 
#14 banksy 2010-02-28 22:07
Difficilmente può arrivare una risposta alle problematiche per il semplice motivo che i meriti politici non si dividono (bandiera blu - tre vele - tricom - tuffi). Due esempi su tutti: parco marino=Gialluisi, unesco=Mancini, progetti notoriamente etichettati ma congelati con danni enormi a Polignano per i profitti economici che perdiamo tutti.
Contesto ancora una politica artificiosa fondata sull'apparire.
 
 
#13 diaboliko 2010-02-28 18:39
E' inutile che continuiamo a proporre, a dire o a fare....questo sito ha illustrato con servizi filmati la situazioni in cui versa il nostro paese con testimonianze di cittadini comuni di alcuna parte politica. Cosa è cambiato: niente. Il nulla sembra regnare a Polignano. Non si muove niente. Quando si sbaglia il sindaco omelette (bravo a girare la frittata a suo favore) ci mette una pezza mostrando il presunto lato positivo della cosa negativa.
Anche il suo giornale locale ormai è fatto solo di partecipazione ad eventi di associazioni, cene etc: sembra che a Polignano vada tutto bene ed i problemi li vedono solo sti quattro sciangati che scrivono su questo sito. Ha già annunciato la prossima tappa della gara di tuffi...ma tutto il resto. Niente, il nulla assoluto. Ma la colpa non è del solo sindaco bensì di tutta la sua maggioranza complice di questo fermo della città e complice dell'operato del sindaco. Ricordiamocene quando questi ci vengono a chiedere il voto e soprattutto ricordiamocene quando andremo a votare.
La frittata è servita.
 
 
#12 Gordian 2010-02-28 16:49
Dando per scontato il contributo di crescita legato all' informazione che dà ogni giorno il nostro giornale on line Polignanoweb, questa volta non posso fare a meno di fare i complimenti all'articolo in prima pagina del nostro giornale locale Blu, relativamente al settore turismo.
Complimenti per aver notato una volta tanto, nel paese, le cose essenziali che mancano, queste si che sono cose da considerare per una sufficiente prospettiva di crescita. Secondo il modo di fare dell'amministrazione polignanese, si fa sempre tutto ciò che dovrebbe avvenire in un secondo momento e quindi mancano sempre quegli interventi di base che consentirebbero il turismo, appunto. Faccio un esempio pratico imparziale e obiettivo, se un turista volesse entrare nel centro storico, sotto l'Arco Marchesale e girare a destra anzichè andare dritto, cosa troverebbe? Una stradina buia, piena di immondizia e magari una toilette naturale per animali(cani, gatti, etc...), questo è solo uno dei tantissimi esempi.
Iniziate tutti a discutere delle cose per il bene del paese e vedrete che con un pò di tempo in più ne gioverete tutti. Se si rendesse accogliente tutto il paese, le persone che potrebbero lavorare aumenterebbe sempre di più.
P.S. molto probabilmente questo messaggio verrà compreso da pochissimi per via dell'invidia e l'egoismo che la fanno da padrone in questo paese....ma comunque rimane pur sempre un invito a riflettere e faccio anche un appello ai giornali locali(ovviamente solo a quelli che rispettano la realtà dei fatti)a continuare su questa strada ed a far capire ai cittadini qual'è il giusto atteggiamento per una vita serena e tranquilla e che magari si basi sul lavoro e non sulle solite chiacchiere.
 
 
#11 sgomento 2010-02-28 14:39
Vorrei condividere una riflessione con voi. Il Comune ha raccolto per la BIT, a quanto si legge sulla "carta-igienica stampata" di Polignano, oltre 7000 euro dagli sponsor, che hanno pagato per poter esporre il proprio materiale a Milano. Ora dico...questi sponsor, secondo voi, guardando queste foto sono ancora convinti di aver fatto un buon investimento? Voglio dire, non ho potuto fare a meno di notare il disordine assoluto (dato sicuramente dall'inadeguatezza degli spazi a disposizione) nel nostro box. Sul tavolo davanti alla hostess (1000 € di hostess!) c'è di tutto: volantini sovrapposti, biglietti da visita, il pc, cavi, mouse, buste, brochure...Per non parlare dell'espositore accanto: la brochure di Cittattivo dietro un libretto giallo, quella di Verdeacqua davanti a Trulligrottemare (che per fortuna è più grande), ancora Verdeacqua davanti a Castellinaria e Tuccino davanti a tutti e due, Il Villino davanti al Casale dei Fornici davanti ad un'altra brochure non decifrabile...insomma un casino allucinante! Ma come si può invitare la gente a prendere tutto quel materiale esposto in quel modo? A sto punto il comune avrebbe potuto fare dei pacchetti regalo con tutte le brochure unite con un nastrino bludipintodiblu con i migliori auguri a chi (pazzo!) deciderà di venire a trovarci. Ma dico, questi famosi sponsor le hanno viste ste foto?
 
 
#10 Raziel 2010-02-27 21:59
Guarda un pò cosa si è perso Vito Guglielmi,a paladino del nostro settore turistico hanno nominato un Paladino :D:D;-);-);-) ...... e io paaaago!!!!
 
 
#9 freemind 2010-02-27 21:28
non è che andando li il caro bovino risolve i problemi gravi che rendono il paese certamente non turistico, come la fruizione del mare, porto inesistente, fogna lo stesso in certe zone costiere, strade orripilanti etc etc.
 
 
#8 enzo 2010-02-27 19:56
ASS.TURISMO BIT MILANO, IL COMUNE DOVEVA PUBLICIZARE TUTTE LE ATTIVITA .IL CONTRIBUTO ECONOMICO NON DOVEVA ESSERE VINCOLANTE.;
 
 
#7 Gordian 2010-02-27 15:56
Mamma mia quanta invidia in questo paese, eppure sono andati lì per tentare di promuovere il nostro territorio...
 
 
#6 amala 2010-02-27 15:38
Ma guarda che bella pancia ha il nostro assessore ruggero....è bello mangiare.....tra un po è finita....
 
 
#5 sprinter 2010-02-27 01:03
come sono belli nella foto!!!;-);-);-);-).
e adesso chi pagherà la loro grossa trasferta a Milano. boh!!!
 
 
#4 mondolibero 2010-02-27 00:34
Ciao Anonimo 1786 ci mancavi tu nella foto . Invece di dire cose initili...... lavora per il tuo paese, se sei del nostro paese.
Per tutti quelli che non ........ il loro paese trasferitevi nella repubblica delle bananas
Buon lavoro per una nuova Estate 2010 Polignano a Mare :-):-);-);-):D;-)
 
 
#3 Gordian 2010-02-26 22:50
La cosa più importante è che una volta arrivati in paese si mettano a lavorare seriamente per l'accoglienza del turista.
 
 
#2 anonimo 86 2010-02-26 21:37
Avete guardato le foto? Due assessori+il sindaco+il dirigente della ragioneria. Tutti a Milano.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI