Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

PONTE SOTTO SEQUESTRO, MANCAVA IL NULLAOSTA

ponte-polignano

Solo un cavillo burocratico? Il sequestro e la chiusura dei cantieri per il completamento del ponte di ricongiungimento da largo Ardito al lungomare Cristoforo Colombo, operato dalla Capitaneria di Porto, non sarebbe al centro di un grande equivoco. Abbiamo incontrato Raffaele Scagliusi, assessore ai lavori pubblici, il quale si dice fiducioso per una pronta risoluzione del caso.

L'INCONTRO RISOLUTIVO - Due giorni fa si è tenuto un incontro tra esperti, rappresentanti della Regione e Capitaneria. In sostanza, non è stato rilasciato il nullaosta per l’avvio del secondo lotto dei lavori che ricordiamo, costeranno alle casse comunali 500mila euro. Un ponte totalmente in acciaio: l’inizio, si spera, di un processo di riqualificazione del tratto di costa minacciato dalla presenza inquietante di un depuratore ormai decennale. L'area parcheggio del campo sportivo inoltre, resta totalmente invasa da sterpaglie secche e aiuole incolte.

“Per noi - spiega Scagliusi - il parere espresso dalla Capitaneria in Conferenza di servizi l'anno scorso era sufficiente. Per loro le cose non stanno così. Dall’ufficio tecnico dicono che manca il nullaosta provvisorio. Questo nullaosta avrebbe dovuto rilasciarlo la Regione. In ogni caso si tratta solo di un piccolo incidente di percorso che non costerà nulla in termini di tempo, tant’è che a breve tutto sarà chiarito, i lavori riprenderanno appena riceviamo il nullaosta provvisorio, forse già dalla settimana prossima.”.

Presumibilmente il ponte sarà pronto entro l'estate 2010. Ma nell'aprile del 2009 da Palazzo di Città promettevano che i cantieri avrebbero chiuso i battenti entro l'estate passata. Da allora è trascorso un anno. I lavori sono stati interrotti ben due volte.

Commenti  

 
#9 Gordian 2010-04-07 14:39
Il ponte, se fatto bene potrebbe dare serie oppirtunità di lavoro a tanta gente. Per pensare alle cose serie bisogna prima produrre, altrimenti senza lavoro si finisce per vivere per la strada e anche per poco tempo, più serio di così...Evidentemente tu il lavoro già ce l'hai ma circa il 60% dei Polignanesi lo attende ancora.
 
 
#8 anonimo 2010-04-06 20:33
500 mila??solo?? spesi per la collettività... ma alla collettività SERVE quel ponte?? o ci sn cs + serie a cui pensare???
 
 
#7 banksy 2010-02-14 15:30
Iter burocratico la capitaneria lo applica alle opere pubbliche,privati?
Cala Corvino,Grotta Palazzese,S.Vito, Covo dei Saraceni, abusi politici legalizzati.
 
 
#6 anonimo 86 2010-02-13 23:48
I nostri dirigenti sono fantastici!!! E adesso faremo un monumento anche a Vito Guglielmi !!!!! Sapete quando guadagna un dirigente a Polignano? Ci avviciniamo ai 100 mila euro all'anno!!!!!!!!!! E i nuovi assessori duri e puri:niente da dire??
 
 
#5 UN TECNICO 2010-02-13 21:34
E' la nostra amara realtà. Condivido tutti i commenti.
 
 
#4 PITECUS 2010-02-13 19:05
l'unica opera che ne avremmo goduti tutti sorgono i problemi .....questi sono gli uomini che durante le campagne elettorali parlavano di primavera...già ma loro si riferivano alla loro primavera.....e sono anche tecnici.
 
 
#3 diaboliko 2010-02-13 14:35
Ma cosa significa "per noi il parere espresso dalla Capitaneria in Conferenza di servizi l'anno scorso era sufficiente"? Ma ci rendiamo conto!!!! Abbiamo un sindaco ingegnere, un dirigente ben retribuito e poi assistiamo a simili dichiarazioni. Mi piacerebbe sapere a quanto ammonta il danno per il fermo lavori e, soprattutto, chi lo paga!!! Ah, già, noi.
 
 
#2 Gordian 2010-02-13 13:24
Non c'è ombra di dubbio che in questo paese l'ignoranza la fa da padrone per non parlare poi dei ripetuti errori sui vari lavori pubblici anche quando si tratta di semplici lavori.
 
 
#1 freemind 2010-02-13 09:42
io consiglierei ai tecnici comunali di fare un bel corso di aggiornamento, interpetrano le leggi a loro modo ,bazzicando nel cp di bari, appena arriva una domanda da polignano si mettono le mani nei capelli per come è istruita,per non parlare dei disagi ai privati cittadini che rifanno le domande migliaia di volte per loro errori,
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI