Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

CORSO DI INGLESE PER IL TURISMO POLIGNANESE

Corso-di-Inglese
https://mail.google.com/mail/?ui=2&ik=1628a254a2&view=att&th=125f53ee651a0eb8&attid=0.2&disp=inline&zw
Sono ufficialmente aperte e lo rimarranno fino a sabato 16 Gennaio le iscrizioni al corso d’inglese per commercianti e operatori del settore turistico organizzato dalla Verdeacqua Turismo in collaborazione con il comune di Polignano a Mare e  all’impegno dell’assessore al turismo Mimmo Ruggiero.

Il corso comincerà il giorno 11, con i test d’ingresso per valutare il livello di inglese dei frequentatori, a cui tutti potranno partecipare e valutare in seguito se iscriversi o meno al corso. La docente del corso, che avrà durata complessiva di 40 ore, sarà la Professoressa Maria Nobile, docente italo-australiana, madrelingua e laureata in lingue straniere.

Il Corso si terrà presso l’ex chiesa di San Giuseppe, all’ingresso del centro storico, in un locale messo a disposizione da Don Gaetano, in due orari differenti: il lunedì mattina dalle 8.30 alle 10.30 e il giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30.”

Questo è  solo l’inizio del progetto della Verdeacqua turismo, società  di servizi turistici con sede  a Polignano a Mare e vincitrice del progetto “Principi Attivi” indetto dalla Regione Puglia.

Abbiamo voluto ascoltare la voce degli organizzatori: "Per promuovere un prodotto - ci racconta Lelio Ramunni - però  bisogna renderlo appetibile e qualitativamente alto, il corso d’inglese per commercianti e operatori turistici rappresenta il primo nostro tentativo  di innalzare la qualità della nostra offerta turistica. E’  inconcepibile che in un paese che si fregia di essere un paese turistico e in cui il potenziale di “incoming”, soprattutto straniero è  impressionante, ci sia ancora gente che non sia in grado di instaurare una minima conversazione in inglese."

Il prossimo obiettivo, previsto per Febbraio, è l’organizzazione di un corso per “guide turistiche e esperti di turismo”, volto, innanzi tutto a rendere consapevoli  i polignanesi, soprattutto i più giovani, delle enormi potenzialità  turistiche della propria terra e come queste ultime possano essere una fonte di guadagno, di lavoro futuro e di sviluppo, inoltre con questo corso ci proponiamo di formare delle figure che poi siano in grado di guidare il turista in ogni suo passo sul nostro territorio e di renderlo partecipe e consapevole delle enormi bellezze di Polignano a Mare e dei sui dintorni.

Per informazioni
si può contattare il numero 328.41.74.687

Commenti  

 
#15 lelio ramunni 2010-01-08 20:02
..credo di essere abbastanza informato..ma..uno dei cognomi più diffusi a polignano..mi dice poco..
 
 
#14 Polignanese 2010-01-08 18:34
Bene........noto che c'è qualcuno che avrebbe delle proposte per migliorare la nostra Polignano.
Lancio una sfida........ a voi le proposte e io penso ha trovare i soldi e i finanziamenti necessari...........forza Ragazzi il paese è di tutti noi spece dei più giovani.....non possiamo dipendere da altri comuni(vedi ospedale e sevizi vari ) ........usiamo le nostre capacità e la nostra bella Polignano per poter alzare la testa e dire che ci siamo anche noi...Facciamolo per noi, per i nostri figli e ancor di più per la nostrà DIGNITA' di Polignanesi.
Rimango nell'anonimato per non permettere a qualcuno di fermarmi e usare soldi e finanziamenti per affari privati .
Un abbraccio a tutti.
 
 
#13 Gordian 2010-01-08 15:18
Evidentemente sei poco informato su ciò che accade a Polignano quando qualcuno si impegna in prima persona. Vedi faccenda Pellegrini...
 
 
#12 lelio ramunni 2010-01-07 19:09
bè..si..il nostro centro storico è una ricchezza da utilizzare sicuramente meglio e con più oculatezza...però..ripeto..20 anni fa forse le uniche attività commerciali erano il bar "dei pazzi" e il negozio di elettrodomestici...adesso ce ne sono diverse decine..che, chi più chi meno, lavorano e contribuiscono alla nostra, seppur ancora modesta, offerta turistica...non concordo sulla firma..servirà pure a farsi puntare il dito contro..ma nella vita bisogna prendersi le responsabilità delle proprie azioni e parole... saluti
 
 
#11 Gordian 2010-01-07 18:47
La firma non ha importanza, serve solo a farsi puntare il dito contro, le cose più importanti sono le iniziative e soprattutto il modo di pensare.
Sono daccordo sul fatto che non bisogna mollare, ma assolutamente non daccordo sul fatto che il centro storico sia ristrutturato. Di ristrutturato non c'è assolutamente niente, se poi alludi alla Piazza S. Benedetto creata di recente, allora è un altro discorso, ma questa rimane una piazzetta, come si suol dire a polignano. Se provi a vedere la mappa che hanno distribuito per il presepe, noterai dove inizia e dove finisce il centro storico e di conseguenza potrai capire che, neanche tu forse, in quelle vie, non ci sei mai stato. Quello che offriamo noi è il solito ingresso sotto l'arco che tira dritto per Piazza Vittorio Emanuele ed al massimo arriva in Piazza S. Benedetto, il tutto in modo diretto(unica strada). Forse per noi è tanto ma posso assicurarti che un turista, una volta arrivato in Piazza S. Benedetto, inizia a chiedere alla gente, cosa c'è da visitare, allora a quel punto partono le nostre risposte un pò "azzardate": ma sa...ci sono le grotte, di qua si va al Largo Ardito...di qua si prosegue per il centro storico...etc...ma il tutto senza indicazioni e perdipìù ridotto molto male.
 
 
#10 lelio ramunni 2010-01-07 15:32
caro giordan...immagino tu mi conosca..io no visto che non ti firmi..comunque concordo con te su molti punti..l'unica nostra arma..(di noi giovani)è, a mio avviso, la perseveranza e la costanza nell'impegno...bisogna credere in un cambiamento e non rassegnarsi che tutto rimarrà così..per sempre...io credo che 20 anni fa nessuno immaginasse un paese così..un centro storico, seppur con tanti problemi, ristrutturato e attivo (20 anni c'era di tutto..tranne che turisti e visitatori..)...nuove realtà alberghiere che, seppur gestite con inesperienza e superficialità, nascono e crescono, attività commerciali che, seppur stagionalmente, riescono a sopravvivere....un flusso turistico che , seppur circoscritto e passeggero, c'è...e aumenta..includendo sempre più gli stranieri...in 20 anni il nostro paese è cambiato..come dico io..all'interno del ciclo di vita di una località turistica (nascita,sviluppo, maturità e declino) noi siamo ancora in una fase di "concepimento"..c'è ancora tanto da fare..chissà forse tra 20 anni ci lamenteremo comunque..ma il paese sarà cambiato ancora..dipende solo da noi..
 
 
#9 Gordian 2010-01-07 15:08
La promozione bisogna farla quando si è certi di soddisfare il turista almeno in modo sufficiente, altrimenti serve solo a catturare turisti che si lamentano in continuazione. Credo molto nei giovani, anche se qui devo dire che è veramente dura con ***MODERATO*** amministrano(e tu lo sai benissimo). Qui c'è ancora chi beve un drink o mangia qualcosa con le macchine che fanno manovra oppure che parcheggiano a fianco ai tavolini all'aperto. Questo è un problema molto grave per il turista, significa aver fatto una scelta della vacanza sbagliata. Magari il tuo corso servirà a spiegare al turista perchè succedono queste cose. L'altra cosa che chiedono maggiormente è come può essere possibile visitare le nostre grotte, queste sono le cose di cui dovreste preoccuparvi. Il tutto in una parola: P r o m o z i o n e d e l t e r r i t o r i o
 
 
#8 Gordian 2010-01-07 14:49
Se fai una ricerca su "polignanoweb" troverai qualche proposta fatta da alcuni ragazzi Polignanesi. Tra le tantissime cose che si potrebbero fare, c'è come primissimo punto quello di fare finalmente un percorso pedonale, magari assieme alla riqualificazione di tuttto il centro storico.
Purtroppo le polemiche ci saranno sempre fino a quando dalle parole non si passerà ai fatti. Questa è la verità!
Qui, quando si propone qualcosa che ha bisogno di finanziamenti (seppur piccoli) si dice che le casse sono vuote e quando invece si chiede qualcosa come può essere la chiusura al traffico di auto del centro storico(a costo zero)si trovano altre scuse. Comunque sia non si fa mai niente.
Prova a chiedere all'assessore e vedi cosa ti risponde...
Il risultato qui è sempre zero. Non si riesce a costruire niente per il futuro del paese. L'unica cosa che vedo è l'ipotetica passeggiata sulla costa, che dal Gelso/Grottone porterebbe al campo sportivo.
 
 
#7 lelio ramunni 2010-01-06 21:50
salve,
il corso è a pagamento, ma ad una cifra irrisoria, ovvero 100 euro, comprensivi anche della possiblità di poter promuovere la propria attività sul nostro sito,caro giordan credo che nessuno abbia interesse a nascondere le nostre bellezze..e comunque noi ci stiamo attivando affinchè questo non avvenga..cara ada..non so se sono competente o meno..lo lascio giudicare agli altri..di certo la nostra è un'idea giovanile...e innovativa...
 
 
#6 lettore1 2010-01-06 17:22
cara Ada, credo che nessuno pensi che un corso d'inglese possa risolvere i problemi del turismo polignanese. Certamente approfondire lo studio della lingua non farà male. Piantiamola di criticare tutto a tutti i costi! quali sarebbero queste "idee giovanili" a cui ti riferisci cominciamo con le proposte possibilmente serie e soprattutto praticabili anche sotto il profilo economico
 
 
#5 cado dalle nubi 2010-01-06 12:13
Qualcuno vuole rispondere alla mia domanda....e comunque polignano è piena di sapientoni, tutti a "parole" sono in grado di risollevare il paese....ad esempio l'assessore al turismo...a proposito che fine ha fatto??
 
 
#4 ada 2010-01-05 18:00
non è con un corso di linqua inglese che si risolve il turismo del paese non ci sono persone competenti spazio alle idee giovanili c saluti
 
 
#3 finalmente 2010-01-05 15:17
finalmente si muove qualcosa a Polignano, ottima iniziativa...
 
 
#2 cado dalle nubi 2010-01-05 14:55
Scusate una domanda, ma il corso è a pagamento? se si quale è il costo? Grazie.
 
 
#1 Gordian 2010-01-05 11:09
Qualcuno ha scoperto per l'ennesima volta che Polignano ha delle enormi potenzialità turistiche...
Ma se l'amministrazione comunale continua a nascondere le zone da visitare, in che modo avete intenzione di promuovere e sviluppare il turismo?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI