Domenica 16 Giugno 2019
   
Text Size

ADRIATICO CAPODOGLI SPIAGGIATI: SONAR?

capidogli-spiaggiati

La ricerca del petrolio ha spezzato gli equilibri, la fauna marina muore?

petrolio-mondo

Il consigliere regionale del Pd, Dino Marino, ha elaborato una interrogazione che ha inviato all’assessore all’Ambiente nazionale, Stefania Prestigiacomo, per comprendere “se ci siano delle relazioni tra l’evento rarissimo dello spiaggiamento dei capodogli e le eventuali perforazioni e prospezioni del fondo marino pugliese”, oltre alla richiesta di sapere se lo stesso Ministero dell’Ambiente “non ritiene utile avviare un tavolo tecnico con la partecipazione di scienziati, come Giuseppe Natarbatolo di Sciara” per tutelare il mare e la fauna marina della Puglia.

“Qualche giorno fa, il mio collega Ventricelli ha presentato una interrogazione sulle perforazioni autorizzate dal ministro Prestigiacomo al largo di Monopoli – scrive Marino – ho letto su ‘La Repubblica’ le dichiarazioni di Giuseppe Notarbartolo di Sciara, presidente del Comitato scientifico di Accobams (Accordo per la conservazione dei cetacei del mar Nero, mar Mediterraneo e zona atlantica contigua) che dice: ‘Un evento come lo spiaggiamento di sette capodogli sulle coste del Gargano in Puglia deve considerarsi eccezionale. Fenomeni di questo tipo sono frequenti negli oceani ma sono un’assoluta rarità nel Mediterraneo, basti pensare che l’ultimo nel nostro mare risale all’800, avvenuto sempre nell’Adriatico. Questo ci porta a supporre che lo spiaggiamento per cause naturali sia improbabile, perché in tal caso sarebbe più frequente. La direzione nella quale si dirigono le ipotesi è che, invece, un evento come questo sia legato all’immissione in mare di suoni a grande intensità, causati o da esercitazioni navali o da prospezioni acustiche per la ricerca di giacimenti di petrolio”.

“Se gli studi portassero ad una responsabilità dovuta alle trivellazioni al largo di Monopoli, il ministro Prestigiacomo ed il governo sarebbero responsabili dello spiaggiamento e della morte dei capodogli”.

UNA PRECISAZIONE

Dobbiamo riportare, in proposito, una precisazione fatta dal segretario del PD Lacitignola, che chiarisce i termini dell’attività in questione.

Nelle dichiarazione di Marino, è riportato- probabilmente erroneamente- il termine “trivellazione”. In realtà a deviare il percorso dei capodogli non sarebbero state le trivellazioni (che avrebbero un impatto anche più grave sulla fauna marina), ma i sonar utilizzati nei rilievi. Il metodo utilizzato per individuare gli eventuali giacimenti consiste nella scansione dell'intera zona prescelta mediante dei dispositivi detti "airguns" (cannoni d'aria) che, trainati da apposite navi, emettono suoni per via dell'introduzione nella colonna d'acqua di aria ad altissimi livelli di pressione (200 atmosfere): l'eco di questi suoni, riflessa dal fondale, rivela presenza, profondità e tipologia del giacimento.

“E’ solo un’azione di rilevamento- ha dichiarato Lacitignola- immaginate quale sarebbe l’impatto delle trivellazioni sulla fauna marina”.

Dal canto suo, la Northern, sembra abbia smentito attività di rilevamento in corso nel monopolitano.

Sarebbero in corso, invece, nel tratto di costa della città di Ancona.

Per salvaguardare la fauna marina, all’interno del documento del Ministero dell’Ambiente è presente una “condizione” che prevede la sospensione per soli 30 minuti dei rilievi- trivellamenti in caso di passaggio  di cetacei.

Una vicenda che porta a riflettere, non solo sull’impatto ambientale, ma anche su quello commerciale legato all’attività della pesca.

Seguono Foto Repubblica.it

 Puglia, morti gli ultimi due capodogli spiaggiati

 Puglia, morti gli ultimi due capodogli spiaggiati

 Puglia, morti gli ultimi due capodogli spiaggiati

 Puglia, morti gli ultimi due capodogli spiaggiati

 

Commenti  

 
#1 antonio-43 2009-12-18 19:22
Sono amareggiato e sconvolto solo di una cosa, che per motivi logistici non posso intervenire di persona, ma un solo suggerimento lo voglio esternare alla cittadinanza di polignano. Costituiamoci in "Comitato Libero (apolitico) contro le trivellazioni gas petrolifere in Puglia". Il danno è enorme per la salute di noi tutti e per il danno economico-fisico e ambientale che potranno subire il ns. Comune ed i Comuni limitrofi (tutta la costa adriatica). Perchè i nostri governatori a livello nazionale (maggioranza e opposizione) si stanno scagliando solo contro la vita privata di Berlusconi ed altri.....e perchè non scendono in Piazza con noi per difenderci da questo ecomostro petrolifero? Un dubbio avevo ed ora è giunta l'ora della conferma, la lobby londinese è sbarcata proprio a Polignano a Mare....Scusatemi, la mia deformazione professionale mi spinge a tanto....Organizziamoci!!! e combattiamo tutti insieme....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI