Giovedì 27 Giugno 2019
   
Text Size

CADO DALLE NUBI: A POLIGNANO CODE E POLTRONE AGGIUNTIVE

cado_dalle_nubi_640_x_300

E’ record d’incassi. Nella prima settimana di proiezioni, Cado dalle Nubi, distribuito in 424 sale cinematografiche, ha incassato 2milioni e 682.744 euro, spazzando dal podio colossal come 2012 e New Moon.

Il film, prodotto da Taodue e distribuito dalla Medusa, è stato girato a Polignano e sta diffondendo il nome della nostra città in tutta Italia. Checco Zalone, showman, comico, protagonista assoluto della pellicola interpreta un muratore, giovane cantante pugliese alla ricerca del successo; è originario di Polignano a Mare già dalle prime battute del trailer in rotazione su tutti i circuiti televisivi e radiofonici nazionali e locali. La campagna promozionale del film, e quindi anche della nostra città, si è rivelata vincente.

A POLIGNANO SI AGGIUNGONO POLTRONE IN SALA - Cado dalle Nubi è record d’incassi anche nella nostra città. Dopo sei giorni di proiezioni, scopriamo che al box office del cadodallenubi_20cinema Vignola di Polignano sono stati staccati oltre 2.200 tagliandi, anche se inspiegabilmente non ci vengono fornite le cifre dell’incasso, neppure approssimative. “E’ privacy!” - tagliano corto dietro il banco. Se fate voi due calcoli, l’incasso sarà stato più che ottimo. Sappiamo con certezza che, in più di qualche occasione, addirittura, sono state aggiunte delle poltrone in sala. Al cinema di viale Rimembranze molti spettatori hanno dovuto sgomitare e attendere, in alcuni casi, oltre un’ora per contendersi il posto in sala o nelle retrovie della sala proiezioni.

L’OMOSESSUALITA’ NEL FILM - Cado dalle Nubi affronta, a modo suo, il tema dell’omosessualità e degli “ominisessuali”, ribattezzati così, molto simpaticamente, da Checco in un brano finale. Hanno preso parte al set cinematografico numerose comparse locali: Paolo Centrone (vedi foto a destra), commercialista di Polignano, lui invece non è una semplice comparsa. Sul sito ufficiale mymovies.it, il più importante portale nazionale di cinematografia, abbiamo trovato la sua foto tra il cast completo. Paolo è un personaggio del film fondamentale, molto convincente nella parte. Avevamo anticipato in esclusiva la sua presenza nel cast. Il regista barese Gennaro Nunziante ha addirittura preteso la sua partecipazione, contattandolo più volte telefonicamente durante le riprese.

LE REAZIONI ALL’USCITA DALLA SALA - Il film è stato accolto favorevolmente anche dalla critica. “E’ un buon compromesso tra critica e pubblico, brillante e divertente”. Così Laura all’uscita dalla sala. “Il tema dell’omosessualità ne esce molto bene da questo film che va assolutamente visto, soprattutto dalle famiglie, perché il film non è mai volgare” - risponde Lucrezia ai nostri microfoni, in un commento a caldo. Per Luca il film è “decisamente meglio rispetto ai soliti cinepanettoni che stanno per invadere le sale cinematografiche”.

VEDI LA FOTO DI PAOLO CENTRONE SUL SITO MYMOVIES


Commenti  

 
#32 enza 2011-09-25 09:43
alla cortese attenzione di tutti gli abitanti di polignano: ho frequentato polignano e le sue spettacolari insenature per tutta l'estate 2011 ed è ineguagliabile la bellezza che ne emerge, io direi alla pari di capri e via discorrendo...da esterna, sono di gioia del colle, ho sentito a pelle una certa apatia del comune, nel senso che un bagnante puliva un tratto di "spiaggia"...oppure la mancanza di un box di informazioni proprio nei pressi del ponte, a diretto contatto con gli stranieri...l'altissimo costo di stanze perchè polignano carente di strutture alberghiere...un solo vigile urbano...veramente il pane a chi non ha i denti...
 
 
#31 Fla 2010-10-10 23:40
Ciao a tutti,
abbiamo visto il film Su sky, durante le vacanze di Natale pensiamo di passare da Polignano con il camper.
 
 
#30 IL GRANDE VITO 2009-12-17 13:50
CARO SARDANO C'E' UN PROVERBIO CINESE CHE DICE:
Possiamo scegliere quello che vogliamo seminare, ma siamo obbligati a mietere quello che abbiamo piantato.
 
 
#29 Utente77 2009-12-10 20:45
Infatti Vito....perseguiamo il bene comune di Polignano e dei suoi cittadini. Non credo che qualcuno si sia insignito di qualche merito in relazione al film ed alla location. E se qualcuno lo facesse sarebbe poco credibile e sopratutto serio. Quindi almeno per quanto mi risulta finora nessun fiore all'occhiello è stato posto da questa amministrazione per la vicenda film, ti prego di smentirmi con nomi e cognomi se sei a conoscenza di qualcosa di vero e comprovato.
Un saluto.
Antonio Sardano
 
 
#28 Vito Lattarulo 2009-12-10 20:22
Antonio resta il fatto che nessuno ha avuto il buon senso di chiedere alla produzione del film di inserire il "Patrocinio gratuito del comune". Resta inteso che comunque il film ha prodotto un grande risultato. Ma la scelta di Polignano da parte della produzione non e' un merito ascrivibile alla amm. Comunale. Mettersi un fiore all'occhiello che non appartiene non e' molto corretto. In conclusione sulla vicenda , nè meriti e nè demeriti della amm. Comunale, ma viva Polignano e le sue bellezze naturali.
 
 
#27 Utente77 2009-12-10 12:05
Vito, con tutto il rispetto, non credo che il tuo appunto sia riconducibile al periodo degli avvicendamenti in seno alla giunta comunale, ma quantunque ci fosse stato qualche motivo di distrazione come lo chiami tu, l'amministrazione è sottesa e sostenuta da un apparato dirigenziale che è appunto preposto alla gestione degli affari comunali in merito alle singole competenze.

Ma tant'è credo ci sia stato un dialogo proficuo tra le parti in causa e secondo me, sarebbe troppo pretestuoso per un Comune che da questa vicenda aveva solo da guadagnare, entrare nel merito della scenografia del film forzando le volontà di produzione e regia. Del resto il film rappresenta uno spaccato altamente credibile di Polignano con paesaggi mozzafiato ma anche con le nostre piccole defezioni (vedi strade e palazzi non proprio tirati a lucido). E magari a ben vedere era proprio l'ambientazione che il regista cercava per il suo personaggio, una tipica ambientazione della realtà meridionale contrapposta al frenetico ed attivo nord.

L'impegno lodevole della P.M. credo sia un servizio dovuto a favore dellordine pubblico e della nostra comunità e non credo debba essere usato come pedina di scambio per favoritismi vari. Pretendere anche il patrocinio gratuito dopo quello che questo film ha dato a Polignano, mi sembra molto sinceramente una rimostranza meramente pleonastica volta solo a fomentare le solite polemiche strumentali che non danno alcun beneficio al nostro bel paese.
Un saluto.
Antonio Sardano
 
 
#26 Gordian 2009-12-09 23:06
Sempre e solo chiacchiere. Lo start-up sul turismo non è stata una mia idea, siete sempre voi che inaugurate cose che tutt'oggi non esistono ancora e vi piace sempre di più prendere in giro la gente.
Del resto questo forum rimane un semplice modo per esprimere libere idee e non per fare politica. Evidente, qualcosa ti infastidisce molto.
Dovresti smettere di dire alla gente di firmarsi perchè ci sono dei regolamenti che neanche tu puoi violare. Un'ultima cosa, giusto per schiarirti un pò le idee confuse che hai: non ho amici in questo forum!
 
 
#25 gelataio 2009-12-09 22:26
come si chiamavano quelli.....sponsorizzati dal comune ? E20 non ricordo bene...erano loro a cui affidammo fior di quattrini senza alun risultato ne di immagine che economico..........;-);-);-);-)
 
 
#24 Vito Lattarulo 2009-12-09 22:03
Antonio,apprezzo il tuo voler essere strenuamente difensore della amministrazione,ma in questo caso dovresti sapere che il comune stesso,come sempre si è fatto anche in passato doveva subordinare l'autorizzazione ad usare scorci del nostro paese oltre alla giusta collaborazione delle forze dell'ordine ad ottenere la menzione di patrocinio da parte del nostro comune. Non voglio ricordarti che in quel periodo in maggioranza c'era in atto qualche problemino che poi è sfociato in un rimpasto di giunta. La distrazione (che non vuole essere un atto di accusa,ma una riflessione)è forse dovuta a questi motivi. Ammetterlo non crea nessun problema ,ma voler difendere a tutti i costi posizioni insostenibili,può far pensare che in maggioranza si viaggiava su problematiche forse in quel momento più importanti.Tutto qui..
 
 
#23 Utente77 2009-12-09 20:40
Se non avessi nulla da dire, per educazione ti risponderei comunque dicendoti che hai ragione!! Ma non tutti siamo così corretti, evidentemente!!
Prescindendo dal fatto che quando ho parlato di "lavoro altrui" non ho lasciato intendere assolutamente che si trattasse di settore turismo o solo di esso...si può eccepire una cosa soltanto al tuo commento: TU non puoi avere la presunzione di parlare per "i polignanesi" (usa la lettera maiuscola, perfavore). E' evidente che ci sia una parte del paese che contesta l'amministrazione, ma questo lo faceva ancor prima delle elezioni, gia in campagna elettorale, per palese faziosità.
Pertanto se tu credi di poterti fare portavoce della comunità mediante questi forum che sono senz'altro rispettabilissimi ma non possono rappresentare unanimemente il parere della gente...ti prego, cambia tattica, non funzionerebbe. E magari dillo anche ai tuoi amici.
Vedi la sinistra nazionale, più attacca il governo centrale e più lo rafforza. Ad oggi non esiste altro metro di giudizio se non il consenso popolare che con buona pace tua e dei tuoi amici, ed aggiungo per nostra fortuna, ha decretato un verdetto unico ed insindacabile.
Chi amministra non siete voi, fatevene una ragione ed evitate di millantare consensi facendovi portavoce di un'intera comunità che voti alla mano ha premiato proprio quelle persone che voi da sempre contestate.
Ciao ciao!!
Antonio Sardano
 
 
#22 Gordian 2009-12-09 20:16
Ma...io vorrei proprio capire a quale lavoro si riferisce Antonio Sardano.
Al momento non esiste ancora nessun lavoro nel settore turismo.
Non si capisce ancora se il fatto di snobbare continuamente questi eventi è una cosa voluta oppure non ne siete proprio capaci?
Se i polignanesi fanno questi attacchi di continuo, un motivo ci sarà ed è anche fondato. Mentre voi fate passare le vostre belle e spensierate giornate, dall'altra parte c'è chi paga pesantemente il vostro modo di fare o meglio quello di non fare.
Sono certo che non risponderai perchè non hai proprio nulla da dire!
Questa è la verità!
 
 
#21 Utente77 2009-12-09 19:22
In realtà il patrocinio non doveva chiederlo il Comune di Polignano alla produzione del film, evidentemente doveva essere il contrario. Ovvero io produttore faccio istanza all'ente pubblico di un patrocinio per un progetto. Il patrocinio può essere giustamente oneroso o non, anche sotto la forma di una collaborazione da parte dell'ente mediante disponibilità di mezzi e persone in cambio della pubblicazione del logo sul materiale di comunicazione del progetto stesso.
Questo tipo di istanza non è stata inoltrata dalla produzione del film ed a mio modesto avviso sarebbe stato poco corretto nei confronti del Comune di Milano che in effetti ha erogato un contributo effettivo.
Antonio Sardano
 
 
#20 Vito Lattarulo 2009-12-09 18:55
In merito alla diatriba del patrocinio da parte del comune ,vorrei solo far notare ,senza assoluta intenzione di polemica che il patrocinio può essere dato gratuitamente ,anzi di solito è così. Probabilmente c'è stata un po di leggerezza a riguardo.Diciamo che a nessuno è venuto in mente di richiederlo alla produzione del film. Resta comunque immutata l'importanza e la eco dell'avvenimento in tutta Italia. Diciamo uno dei più grandi spot pubblicitari che il paese abbia mai avuto.
Cordialmente
Vito Lattarulo
 
 
#19 Utente77 2009-12-09 18:48
Sono daccordo con te...comprensione, pazienza e lucidità verso chi "ignora". Ritengo però che sia estremamente diverso da un atteggiamento tollerante verso chi offende, denigra e diffama non solo il lavoro altrui sicuramente opinabile, ma sopratutto le reputazioni personali di chi come me si espone in prima persona e non si nasconde dietro un nome di fantasia come ad esempio fai tu.
Se permetti, avrò anche diritto di tutelare e salvaguardare una mia dignità personale e mi perdonerai se con talune persone poco propense al dialogo costruttivo ho usato un tono non del tutto cordiale. Del resto ritengo che chiunque si senta leso nel proprio orgoglio abbia un minimo di reazione, sempre nel rispetto della civiltà e dell'educazione.
Considerato che conosci i miei commenti precedenti non ti sarà difficile capire da cosa sono scaturite.
In merito al patrocinio comunale per il film, se credi che i numeri relativi ad un evneto di tale levatura siano congruenti ai contributi operati dal Comune per talune iniziative estive...sei davvero fuori mercato, sinceramente.
Inoltre, col senno del poi è molto facile fare disamine e stilare giudizi.
L'unico punto inconfutabile è che il Comune di Polignano a Mare ha beneficiato di un battage mediatico di enormi proporzioni senza dover necessariamente contribuire economicamente. Vogliamo farcene una colpa?? Siamo al limite del masochismo.
Ti saluto.
Antonio Sardano
 
 
#18 A Gamba Tesa 2009-12-09 18:00
non comprendendo assolutamente il motivo per cui dovrei "moderare i miei toni" essendo la mia una mera constatazione fatta sulla base delle decine di risposte date dal sig. Sardano su questo sito.
Da quella che dovrebbe essere la classe politica del futuro, mi aspetto soprattutto compresione, pazienza e lucidità nel rispondere anche ai cittadini più "ignoranti".
Detto questo ed in conseguenza della risposta ricevuta, mi chiedevo se non era meglio investire parte dei contributi erogati per l'estate polignanese 2009 nel patrocinio del film o nella sua promozione (esempio la prima assoluta), piuttosto che in progetti assolutamente fallimentari come quello dell'agenzia e-20 o in esibizioni tipo "tana dei leoni", anche perchè aspettando la suddetta cerimonia di ringraziamento, il film sarà già bello e dimenticato...
 
 
#17 visitatore 2009-12-08 15:00
Però... la parte del suocero la potevano affidare
al nostro sindaco.....;-);-);-);-):D:D:D
 
 
#16 Utente77 2009-12-08 14:18
Gentile sig. Giuseppe, io credo che sia nelle intenzioni di questa amministrazione voler tributare il giusto riconoscimento a questa persona nelle forme e nei modi opportuni.
Uno dei motivi per i quali viene solitamente riconosciuta la cittadinanza onoraria è il seguente:

"per esemplare affezione e interessamento verso la città e la comunità, unanimemente riconosciuti e testimoniati da opere ed iniziative finalizzate a promuovere fra i cittadini stessi e all’esterno la conoscenza e la valorizzazione della realtà socio-economica, storico artistica e umana della loro terra."

Credo che sia perfettamente calzante con quello che Luca Medici ha realizzato per Polignano mediante il suo film.

Ora, per poter concretizzare il provvedimento, bisognerebbe proporlo in Consiglio Comunale in modo che con apposita delibera presa all'unanimità o a larga maggioranza approvi il provvedimento straordinario.

Del resto sarebbe molto interessante anche dal punto di vista mediatico poter celebrare questo avvenimento alla presenza di tutta la cittadinanza e con un imponente e massiccia campagna stampa; sarebbe un ulteriore cassa di risonanza al clamore che ha gia suscitato il film stesso....un codino finale di grande impatto comunicativo.

Ovviamente come in tutte le cose che coinvolgono il nostro paese c'è da attendersi qualche bastian contrario che dovrebbe in puro stile Polignanese bistrattare l'iniziativa, ma questo è nella natura delle cose qui nella nostra ridente cittadina e per tale va accettata.

In ultimo, senza nessuna presunzione, quantunque il nostro Sindaco non avesse ancora pensato (difficile!!) a questo tipo di iniziativa, posso farmi portavoce personalmente della stessa nei prossimi incontri di Maggioranza in modo da realizzare fattivamente la proposta avanzata.

Saluti.
Antonio Sardano
 
 
#15 IL GRANDE VITO 2009-12-08 12:42
NON CI RESTA CHE RINGRAZIARE LUCA MEDICI PER LA PUBBLICITA'GRATUITA... ALTRO CHE POLEMICHE!
SUL PROGRAMMA DELL'ESTATE 2010 PROPONGO DI SCRIVERE CITTA DI DOMENICO MODUGNO E DI CHECCO ZALONE.
MAGARI INSERIRE QUALCHE SHOW ....E RENDERE UN'ESTATE SICURAMENTE PIU' DIVERTENTE EVITANDO "VIOLENZA " TIPO PER LA KICK BOXING COSTATA ALLE NOSTRE TASCHE 2000 EURO !!!! ( QUEI SOLDI LI AVREI DATI A QUALCHE FAMIGLIA POVERA CHE NN PUO' SBARCARE IL LUNARIO)
 
 
#14 giuseppe milano 2009-12-07 22:25
questo è un messaggio rivolto al sindaco del comune di polignano a mare.
Un po' di anni fa si è voluta attribuire una fantomatica cittadinanza onoraria ad un certo Francesco Rutelli in merito a quale titolo è ancora tutto da capire.oggi da cittadino esterno quale sono nato a polignano ma purtroppo residente a milano, proporrei di assegnare solo per il beneficio della pubblicità gratuita che luca medici vi ha fatto, la cittadinanza onoraria ad un comico che nel suo essere ironico ha di fatto ancora una volta dimostrato quello che un amministrazione cieca continua a non vedere ossia un patrimonio paesaggistico e culturale, che non è da sfruttare ma bensì da rendere ancor di piu' splendente piu' di quanto oggi sia, in modo che chi viene a visitare polignano non resti solo offuscato dalla sua bellezza ma ci resti piu' a lungo e ritorni anche successivamente perchè sente che li c'è un qualcosa di magico, che i vari pino pascali, domenico modugno, checco zalone hanno consegnato e stanno consegnando al mondo intero.
 
 
#13 giuseppe milano 2009-12-07 22:25
questo è un messaggio rivolto al sindaco del comune di polignano a mare.
Un po' di anni fa si è voluta attribuire una fantomatica cittadinanza onoraria ad un certo Francesco Rutelli in merito a quale titolo è ancora tutto da capire.oggi da cittadino esterno quale sono nato a polignano ma purtroppo residente a milano, proporrei di assegnare solo per il beneficio della pubblicità gratuita che luca medici vi ha fatto, la cittadinanza onoraria ad un comico che nel suo essere ironico ha di fatto ancora una volta dimostrato quello che un amministrazione cieca continua a non vedere ossia un patrimonio paesaggistico e culturale, che non è da sfruttare ma bensì da rendere ancor di piu' splendente piu' di quanto oggi sia, in modo che chi viene a visitare polignano non resti solo offuscato dalla sua bellezza ma ci resti piu' a lungo e ritorni anche successivamente perchè sente che li c'è un qualcosa di magico, che i vari pino pascali, domenico modugno, checco zalone hanno consegnato e stanno consegnando al mondo intero.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI