Domenica 12 Luglio 2020
   
Text Size

Turismo, i dati di “Puglia Promozione” premiano Polignano

piazza polignano

Nel 2019 la nostra cittadina fra le più visitate del barese

Ottimi numeri per Polignano quelli diffusi nei giorni scorsi da “Puglia Promozione”, l’Agenzia regionale per la promozione turistica della Puglia. Per quanto riguarda il 2019, infatti, Polignano a mare conta su numeri elevati che la fanno salire sul podio delle più visitate mete della Puglia e in particolare della Provincia di Bari. Sono stati poco più di 59mila gli “arrivi” degli Italiani e 44.962 gli “arrivi” degli “Stranieri” per un totale di quasi 104mila “arrivi” nell’anno. Quanto alle “presenze”, ovvero i pernottamenti nelle strutture alberghiere, nel 2019 sono state 140.897 quelle “italiane” e 151.853 quelle “straniere” per complessive 292.750 “presenze” nell’anno. Si parla qui, ovviamente, di numeri che non tengono conto di tante altre realtà turistiche: dalle strutture extra-alberghiere alle seconde case.

Con questi numeri, la nostra città sale sul podio di quelle più visitate nel barese: a parte Bari (con quasi mezzo milione di arrivi fra italiani e stranieri) meglio di noi fanno solo Alberobello (153mila arrivi) e Monopoli (129mila arrivi) mentre tutte le altre località, in tutta la Puglia sono molto distaccate. Ovviamente non si può dormire sugli allori, tanto più che questa stagione sarà fortemente compromessa dall’arrivo degli stranieri, per via dell’emergenza sanitaria.

Ma come si sta preparando e cosa sta facendo l’Amministrazione guidata dal sindaco Vitto?. È questa la domanda che si pone l’opposizione consiliare di Forza Italia che, con il consigliere comunale Domenico Pellegrini, torna a chiedere la convocazione del Tavolo del Turismo. “Ormai non c’è più tempo da perdere, siamo agli sgoccioli perché l’estate è ormai vicina – spiega – e sono già visibili i primi segnali incoraggianti. L’Amministrazione, con il sindaco e assessore al Turismo Domenico Vitto, avrebbe già dovuto mettere in atto una programmazione per rilanciare l’intero comparto economico. Ad oggi, nulla di tutto questo è stato fatto. Il Tavolo del Turismo va convocato subito perché non dobbiamo farci trovare impreparati. L’amministrazione è latitante e questo conferma quanto ci sia bisogno di un vero assessore al turismo: gli operatori, soprattutto oggi, hanno bisogno di avere un interlocutore valido con cui confrontarsi. Vitto ha dimostrato in più occasioni di non avere le caratteristiche adatte a ricoprire questo ruolo”.

Il gruppo consiliare di Forza Italia già da dicembre, ancor prima quindi dell’inizio dell’emergenza sanitaria, aveva invitato l’Amministrazione a programmare la prossima stagione estiva. “Polignano è un piccolo paese con enormi potenzialità, ma senza programmazione queste potenzialità vengono sprecate. – dice ancora Pellegrini. Da parte dell’amministrazione c’è tanta approssimazione e superficialità, anche quando le circostanze attuali richiedono concentrazione e lungimiranza. Adesso ci ritroviamo all’inizio dell’estate, ma non sappiamo che fare. Da tempo chiediamo la convocazione del Tavolo del Turismo, che non viene convocato da febbraio. Da tempo chiediamo anche la presenza di un manager che possa occuparsi di turismo a tempo pieno, non tra un incarico istituzionale e l’altro come il sindaco Vitto. Occorre cambiare strategia e visione, oggi più che mai. Nel tavolo del Turismo convocato a febbraio era rimasta in sospeso la discussione sul festival de Il Libro Possibile, che nelle ultime settimane ha già confermato la propria presenza a Polignano. È un gran bene che ci sarà, ma ancora una volta, l’Amministrazione non ha fatto sentire la propria voce, non ha fatto la propria parte. Si continua a brancolare nel buio – conclude Pellegrini – nonostante ci sia l’urgenza di fare presto e bene. Vitto non sia immobile, convochi subito il Tavolo del Turismo per coinvolgere anche gli operatori del turismo nella programmazione”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI