Venerdì 29 Maggio 2020
   
Text Size

Prorogata al 1° maggio l’entrata in vigore del Pum

Segnaletica orizzontale

Continua la storia infinita del PUM, il piano urbano della mobilità. Prima che il virus cambiasse completamente le nostre vite, fu annunciato dall’amministrazione Vitto un piano di riorganizzazione e di studio in sintonia con le opposizioni per apportare le modifiche al piano, che in questi anni non è mai stato ben voluto dai cittadini Polignanesi. Un annuncio che faceva ben sperare e che le opposizioni avevano accolto positivamente. Un’apertura che avrebbe probabilmente portato a nuove proposte per migliorare il piano.

Secondo le opposizioni questo PUM, crea delle distinzioni tra cittadini di serie A e cittadini di serie B. I primi sono coloro che risiedono in centro, che hanno la possibilità di muoversi e parcheggiare tranquillamente in ogni parte del paese, tranne che sulle strisce blu. Diversamente invece per i cittadini di serie B, residenti in periferia che per spostarsi in centro sono costretti a non parcheggiare sulle strisce gialle (riservate ai residenti), anche per spostamenti di carattere personale, tipo la visita ad un parente.

Situazione che non è stata mai gradita ai cittadini, che più volte e in ogni modo hanno fatto sentire il proprio disappunto sul regolamento, tanto che è nato un vero e proprio comitato “NO Pum”. Come anche l’iniziativa sposata da Domenico Pellegrini di Forza Italia, con delle giornate per la raccolta firme di cittadini per dimostrare la propria contrarietà al piano della mobilità. Raccolte circa mille firme, prima che il virus fermasse tutto.

Ora arriva il comunicato dell’assessore alla polizia locale Chiara pepe, attraverso il quale annuncia lo spostamento dell’entrata in vigore del pum al Primo maggio.

“Come anticipato, l'amministrazione stava lavorando da diversi mesi all'analisi delle integrazioni da apportare al PUM (Piano Urbano della Mobilità), - le parole dell’assessore - in seguito alle diverse richieste presentate dalla cittadinanza. Tuttavia, l'emergenza coronavirus ci ha costretto a concentrarci su questioni più urgenti. I lavori proseguiranno quanto prima, nel frattempo vi comunichiamo che il periodo stagionale di efficacia della ZRU (Zona di Rilevanza Urbanistica) è posticipato al 1° maggio. Qualora le circostanze lo dovessero richiedere, seguirà un ulteriore slittamento della data. Stiamo lavorando per far fronte a diverse emergenze - conclude l’assessore - voi continuate a restarea Casa. Sappiamo che è un periodo molto delicato, ma tutti insieme possiamo venirne fuori migliorati.”

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI