Giovedì 02 Luglio 2020
   
Text Size

Una nuova palestra per la “San Giovanni Bosco”

palestra sarnelli

Sono tanti gli aspetti della crescita del bambino su cui incide l’attività sportiva. Dal diritto del minore a uno sviluppo fisico equilibrato, alla possibilità di instaurare relazioni positive in un contesto di gioco. Senza considerare la valenza educativa dello sport, l’apprendimento delle regole del gioco e il rispetto verso avversari e compagni. Queste ragioni hanno portato in Italia a riconoscere anche dal punto di vista normativo l’importanza che rivestono le palestre nella programmazione dell’edilizia scolastica. In primo luogo per assicurare a ragazze e ragazzi che le ore di educazione fisica si svolgano in un contesto idoneo. Gli impianti sportivi degli istituti possono essere valorizzati anche per attività pomeridiane, diventando un punto di riferimento per le famiglie del territorio.

Questo dato è raccolto dal Ministero dell’istruzione (Miur), mediamente in Italia 4 scuole su 10 sono dotate di impianti sportivi, come palestre o piscine. Tra le regioni, quelle dove più edifici scolastici hanno la palestra sono Friuli Venezia Giulia e Piemonte. In queste due regioni la quota supera il 50%. Si collocano al di sopra della media nazionale anche altre 8 regioni, tra cui Toscana, Lazio e Marche.

Sono 93 gli interventi per la costruzione di nuove palestre e per la messa in sicurezza di quelle esistenti che verranno finanziati con i 50 milioni di euro stanziati dal MIUR nell’ambito della programmazione triennale nazionale per l’edilizia 2018-2020. L’avviso pubblico per la presentazione dei progetti è stato pubblicato lo scorso 13 dicembre. Ora è disponibile l’elenco dei progetti che hanno ottenuto il finanziamento. In particolare, 77 progetti riguardano la messa in sicurezza delle strutture esistenti, soprattutto dal punto di vista antisismico, i restanti 16 prevedono la realizzazione di nuovi edifici. Il Comune di Polignano a mare ha avuto il finanziamento dal Miur di 1 milione e 200 mila euro per la realizzazione di una palestra, che sarà realizzata nella scuola "storica" del paese, l'istituto San Giovanni Bosco.

Inevitabile l’entusiasmo della Preside Beatrice de Donato: “Comunico con grande gioia che i Tecnici hanno avviato il percorso concreto relativo alla realizzazione della tanto agognata palestra del nostro plesso di scuola primaria "San Giovanni Bosco". I lavori di messa in opera – ha concluso De Donato - una volta espletata la gara di appalto, dovrebbero avere inizio a conclusione del presente anno scolastico, probabilmente dopo la festività patronale di San Vito.”

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI