Domenica 05 Aprile 2020
   
Text Size

BIT, Polignano al 17esimo posto per preferenze

Bit Polignano 2020 (4)

Si conferma un grande successo lo stand della Puglia alla fiera del turismo a Milano. Tutti gli operatori presenti in fiera sono soddisfatti dell’evento e di come lo stand sia riuscito a trasmettere quella voglia di crescita del comparto turistico ma anche la professionalità che gli operatori riescono a trasmettere.

“Un piano strategico per aiutarli ad investire – ha dichiarato l’asssessore regionale Loredana Capone –. Accompagnare il pubblico e il privato è il compito di Pugliapromozione e della Regione Puglia; accompagnarli e non sostituirli. Credo che questo sia frutto dell’ingegno di amministratori capaci che hanno creduto nella strategia proposta dalla Regione, la hanno condivisa e la hanno messa in pratica.”

Bit Polignano 2020 (1)

In un’area di circa 300 mq di esposizione, la Puglia ha esposto tutte le sue bellezze, un percorso sensoriale che parte dall’arte del gusto per la buona cucina, fino ai servizi turistici offerti dalle imprese.

44 le postazioni degli operatori all'interno dell'area business dello spazio Puglia, 60 gli espositori pugliesi tra cui primeggiano le aggregazioni di impresa, oltre 80 le attività turistiche esperienziali che saranno presentate a Buyer internazionali e operatori della stampa presenti in fiera. Polignano a mare è stata presente ancora una volta con il “SAC- Mari tra gli ulivi”, una cooperazione di quattro comuni tra i quali c’è Conversano, Mola di Bari, Rutigliano e Polignano appunto, con i partner del Museo Pino Pascali e il teatro Pubblico Pugliese.

Un territorio variegato e diverso che vede Polignano, uno tra i paesi che ha già imboccato la strada del turismo come fonte economica del paese da diversi anni, insieme a paesi con un territorio diverso che offrono un turismo diverso ma che devono ancora trovare la propria identità.

Grande soddisfazione del Sindaco Vitto durante la presentazione della nuova tappa Italiana del redBull Cliff Diving che quest’anno si terrà a Luglio, e che come ogni anno riscuote grande successo tra gli operati turistici in cerca di eventi.

Ed è proprio questa la novità che ha contraddistinto questa edizione, un calendario di eventi molto fitto che vede la collaborazione dei quattro comuni facenti parte del “Sac- mari tra gli ulivi”. Ogni evento è diviso per data e paese e per il quale sono stati presentati i migliori eventi. Per Polignano sono stati inseriti eventi sportivi come la storica Targa crocifisso, il concerto dedicato a Domenico Modugno, ma anche la festa patronale i tuffi, Perse Visioni e l’evento Natalizio nel Blu dipinto di luci.

Anche Conversano ha presentato il proprio calendario con gli eventi più importanti come Banda Larga, novello sotto il castello, Maggio Conversanese, Imaginaria e Lector in fabula. Mola di Bari invece ha presentato la notte bianca dei giovani, il Festival del mare, festival del cinema e i riti della settimana Santa. Per Rutigliano invece la famosa fiera del fischietto in terracotta, il presepe vivente, il corteo sotiroc di San Nicola, la sagra dell’uva e del grano, e infine Via crucis vivente.

Insomma ogni paese ha presentato un proprio evento andando cosi a formare un calendario con partenza a febbraio e fine a gennaio del 20121, fitto di tradizioni sia sportive che culinarie affinchè i tour operator potessero creare i propri pacchetti da proporre.

Non è passato inosservata la mancanza del festival del libro possibile per Polignano a mare, anzi il l’evento di lettura inserito è quello di Conversano “Lector in fabula” che vanta meno edizioni di quello polignanese ma anche nato proprio come copia. Sarà il segnale di rottura che per anni si vocifera?

Altro dato fondamentale presentato alla Bit è l’affluenza turistica registrata in Puglia nel 2019, i numeri parlano di una grande scelta turistica e che circa il 67% dell’incoming si concentra in venti comuni di ma i flussi turistici cominciano a diffondersi anche nei comuni minori dell’entroterra. Polignano si piazza al 17° posto un +5% di flusso turistico, 287 mila circa di presenze e 101 mila circa di arrivi. Segue Alberobello, Taranto e Nardò. Insomma c’è ancora molto da fare. Basti vedere Fasano al 6° posto e Monopoli all’11°. Vince questa classifica con maggiore affluenza e scelta turistica Vieste con 1.916 presenze e Bari con 934 mila presenze circa.

Bit Polignano 2020 (3)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI