Venerdì 28 Febbraio 2020
   
Text Size

Contrada Ciaffallo ancora meta di sporcaccioni seriali

rifiuti (1)

Non c’è limite al peggio, se consideriamo che il peggio lo stiamo creando con le nostre stesse mani. Sembra si sia pacato il polverone alzato qualche mese fa dalla Teknoservice sulla raccolta di rifiuti porta porta, le buste sono raccolte normalmente, tranne nei casi di poca trasparenza. Ma il famigerato bollino che indicava il rifiuto non conforme sembra essere sparito dalle mani degli operatori.

rifiuti (2)

Una cosa invece sembra non essere cambiata per niente, ed è la pulizia delle strade. Quello che continua ad non essere eseguita la raccolta di rifiuti per strada, soprattutto dopo questi giorni di vento. E poi ci sono le zone di campagna che continua ad essere la terra di conquista di molti incivili sporcaccioni, che si recano in Contrada Cianfallo per depositare di tutto. La zona è stata già bonificata qualche mese, ma probabilmente la distanza dal paese e da occhi indiscreti fa sentire tranquilli gli sporcaccioni di turno. Questa volta però sembra che la situazione stia sfuggendo di mano, perché ad essere depositati sono stati rifiuti particolari, considerati tossici. Infatti, in seguito al sopralluogo abbiamo potuto constatare che tra i rifiuti abbiamo trovato bottiglie di prodotti destinati all’agricoltura, come insetticidi ma anche materiale di risulta derivanti da scarti di lavorazioni edili.

Probabilmente più di qualcuno ha individuato la stessa area, e più persone preferiscono disfarsene allo stesso modo. Ora sarebbe opportuno bonificare l’area considerando che in quel punto ci sono degli alberi di ulivo secolari che necessitano più tutela. E forse qualche telecamera di videosorveglianza potrebbe fermare il fenomeno.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI