Venerdì 03 Aprile 2020
   
Text Size

Il Tribunale Federale inibisce il presidente della Polimnia

tribunale calcio

Una questione vecchia due stagioni

Che la giustizia italiana avesse tempi biblici è risaputo a molti, ma se a questo si aggiunge anche la giustizia sportiva, vuol dire che qualcosa non va. Infatti è di questi giorni la notizia che il Tribunale Federale Territoriale Puglia, a seguito dell'udienza di lunedí 16 dicembre, ha disposto alcune sanzioni in capo alla società Polisportiva Polimnia Calcio. In particolare si parla di una ammenda di 500 €, di quattro mesi di inibizione per l'attuale presidente Mario Centrone e di un punto di penalità da scontarsi nella stagione in corso. Tali sanzioni, tuttavia, sono state l'esito di una vecchia questione in sospeso risalente a ben due stagioni fa, precisamente all’annata 2017/2018, quando alla guida della storica società calcistica polignanese c’era tutt’altra dirigenza.

Sin dall’inizio di questa stagione la rinnovata dirigenza della Polimnia Calcio che affianca il Presidente Mario Centrone si è trovata a gestire e risolvere nel migliore dei modi varie questioni pendenti, trascurate o gestite in modo superficiale dalle precedenti gestioni.

Per questo risulta utile ripercorrere, seppur in estrema sintesi, i contorni della vicenda che ha originato le sanzioni in parola.

In pratica il tutto riguarda la mancata liquidazione degli emolumenti spettanti all’ex allenatore della Polimnia Francesco Mongelli che per un periodo seppur breve ha allenato la squadra polignanese all’inizio della stagione sportiva 2017/2018.

A seguito di un ricorso presentato dallo stesso nell'estate del 2018, ad ottobre del medesimo anno veniva emesso un lodo del Collegio Arbitrale che condannava la società rossoverde a pagare detta somma (di circa 2mila euro) al Mongelli entro i successivi trenta giorni. La comunicazione di tale provvedimento veniva trascurata sicché gli atti passavano alla Procura Federale che avviava il procedimento di deferimento nei confronti della Polimnia.

A settembre di quest’anno, con l’insediamento della nuova dirigenza, tra le varie carte presenti nei faldoni della segreteria veniva rinvenuta solo qualche comunicazione relativa alla vertenza dell’ex allenatore Mongelli, essendo gran parte della documentazione andata smarrita nel corso degli anni.

Di conseguenza il Presidente Mario Centrone ha provveduto a saldare il pagamento dovuto a mister Francesco Mongelli per il suo periodo di ingaggio (ricordiamo, risalente alla stagione 2017/18). Nonostante questo, il procedimento di deferimento, ormai già avviato, doveva fare il suo corso. Infatti, a fine novembre veniva notificato al Presidente il provvedimento di fissazione della udienza del 16 dicembre dinanzi al Tribunale Federale e quindi, qualche giorno dopo, il segretario Avv. Andrea Ricchiuto si occupava del caso effettuando l’accesso agli atti presenti nel fascicolo del Tribunale al fine di esaminare e recuperare la documentazione. Dunque, solo pochi giorni prima dell’udienza l’attuale dirigenza ha avuto contezza dell’intera vicenda ed ha potuto ricostruire la questione recuperando i documenti e le vecchie comunicazioni andate smarrite o mai ritirate dagli uffici postali indirizzate alla società rossoverde nell’ultimo biennio.

Così all’udienza di lunedi scorso sono comparsi il Presidente Mario Centrone assistito dall’Avv. Andrea Ricchiuto per concludere definitivamente la questione e ridurre al minimo l’entità delle sanzioni.

“All’udienza, per quanto possibile, abbiamo fatto valere le nostre ragioni e tutto sommato siamo riusciti ad ottenere un buon risultato per la Polimnia evitando conseguenze peggiori – dichiara l’Avv. Andrea Ricchiuto. Infatti, si rischiavano sanzioni molto più pesanti, ovvero fino a 1500 euro di ammenda, almeno sei mesi di inibizione per il Presidente e tre punti di penalità. Dunque, possiamo ritenerci soddisfatti del verdetto posto che in questa fase ormai non era più possibile evitare la sanzione ma potevamo solo limitare i danni. Purtroppo, ci siamo trovati di fronte ad una vecchia vicenda che andava risolta a suo tempo e di cui non avevamo documentazione sufficiente. Dispiace solo che gli effetti di questo provvedimento, seppur minimi, si ripercuoteranno in questa stagione, quando sia la Prima Squadra che la Juniores stanno ottenendo ottimi risultati nei rispettivi campionati, nonostante le note difficoltà dovute agli spostamenti per i lavori al Madonna d'Altomare. Siamo sicuri però che i ragazzi continueranno a dare il massimo sul campo. In ogni caso abbiamo risolto l'ultimo fardello di una serie di vecchie situazioni ereditate dagli anni passati e adesso voltiamo pagina. Con l’arrivo del nuovo anno e con la tanto attesa consegna del Campo Madonna D’Altomare ci auguriamo che possa effettivamente iniziare una nuova era per la Polimnia, grazie alla serietà, all’impegno quotidiano della nuova dirigenza e, speriamo, col sostegno sempre maggiore dei tifosi rossoverdi e di tutta la comunità polignanese. Forza Polimnia!"

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI