Mercoledì 16 Gennaio 2019
   
Text Size

BAGNI E IGIENE A SCUOLA: DE DONATO DENUNCIA

bagnoscuolamedia

BEATRICE DE DONATO ACCUSA: "l'assessore ai lavori pubblici ha altre priorità vedi via Dogali...perchè nessuno interviene su via Lepore e Quintavalle?"

Lavabi staccati dal muro sospesi grazie alla base orizzontale di una sedia, intonaci anneriti dall’umidità e devastati dalla perdita di acqua, pavimentazioni ai piani superiori permeabili e adesso malcelati da inutili controsoffitti, disegni e scritte murarie, porte e cornicioni pericolanti o smantellati, frammenti di solai che cadono a pezzi. L’edificio della scuola media Sarnelli-De Donato rivela i segni del tempo: in trent’anni di attività i bagni non sono mai stati messi in sicurezza, finora solo interventi di straordinaria manutenzione (vedi galleria fotografica in basso). Beatrice De Donato, neodirigente, assessore alla pubblica istruzione e vicesindaco denuncia alla stampa le condizioni precarie in cui riversa l’edificio scolastico, in particolare i servizi igienici.

“Il mio assessorato non ha alcuna voce in capitolo di spesa per quanto riguarda l’edilizia scolastica, i lavori di ristrutturazione e adeguamento. Questa delega fa capo all’assessore ai lavori pubblici Raffaele Scagliusi, il quale ha altre priorità!”. La De Donato non ci sta e accusa l’assessore di aver concentrato le spese altrove: “Ha dato priorità ai lavori su via Martiri di Dogali per la Targa del Crocifisso – fa notare caustica – ma vi sono delle strade disastrate come via Lepore e Quintavalle che attendono segnali. Bisogna capire cosa è urgente. Secondo me le condizioni igieniche delle scuole frequentate dai ragazzi sono una assoluta priorità”.

SCAGLIUSI: "L'UTC STA GIA' LAVORANDO" - Che la scuola sia la spada di damocle pendente minacciosa su questa amministrazione? Le richieste urgenti e legittime avanzate dalla De Donato suonano un po’ come la spina nel fianco. Abbiamo contattato telefonicamente Raffaele Scagliusi che rassicura, fin dalle prime battute: “Entro oggi pomeriggio l’ufficio tecnico chiarirà tutto; sta già procedendo per il computo metrico. Stiamo verificando tutti i lavori, ci stiamo attivando in modo tale che entro una settimana l'ufficio risolva i problemi”.

http://picasaweb.google.it/redazionepolignanoweb/Anno2009?authkey=Gv1sRgCJitzJjkz4Thag&feat=directlink
scuolamedia

 

Commenti  

 
#15 Federica 2010-09-27 18:05
Scusate spero mi possiate aiutareee....cerco qualche sito dove trovare delle norme, leggi o quant'altro riguardo le caratteristiche delle strutture scolastiche a livello igenico....perché a scuola nostra è 5 giorni che non funzionano i bagni e non ci ascoltano quindi vorremmo sbattergli in faccia dei documenti secondo i quali non possiamo passare 5 ore 350 alunni con un solo bagno a disposizione per uomini e donne.....Vi prego aiutoooooooooooooooooooooooooooo
 
 
#14 Francesco Angelillo 2009-10-18 13:14
Si suggerisce di incentivare una campagna educativa nel nostro Paese mediante convocazione/riunioni tra genitori, dirigenti scolastici, amministratori e politici al fine di responsabilizzare tali soggetti a mettere in atto le azioni di competenza e a definirne tempistica e successiva attività di controllo da svolgere, oltre alle necessarie e previste sanzioni da applicare nei confronti di chi produce tali danni.
 
 
#13 Rini 2009-10-13 16:58
Penso che sia una cosa scandalosa che la scuola media sia ridotta cosi....... e´ un problema di mancato senso civico........ la manutenzione in una scuola ci deve essere come ci deve essere pure l ducazione al rispetto. Ho visitato scuole della russia e dell ungheria....... ed e´assurdo vedere che paesi piu´poveri di noi abbiano strutture ottime........ bagni pulitissimi cn doccie palestre sale pc posti per le bici ecc........... perche´da noi nn accadono queste cose???? Perche´abbiamo una classe politica che non vuole credere nei giovani....... meglio farli crescere ignoranti e strafottenti cosi non rompono le scatole politicamente parlando e i politici hanno campo libero........ Perche´i genitori non si riuniscono e iniziano a manifestare davanti alla scuola o al comune???? Perche´i genitori non coinvolgono i figli in questa protesta????? Sarebbe un primo passo per sviluppare un po´di coscienza civica in questi ragazzi che troppo spesso sono abbandonati davanti alla tv a vedere Maria de filippi!!!!

Tanto le cose non cambieranno mai a Polignano........... popolazione che dorme e non riflette e i risultati si vedono.... basta guardare chi amministra iol paese!!!!

Un saluto a tutti
Olof!!
 
 
#12 antonio-43 2009-10-13 14:43
E' un obrobrio vedere le foto su esposte. Faccio una domanda alla Preside: " cosa gli fate fare ai bidelli a scuola? Certamente, non manderei nè figli e nè nipoti in quel luridume di scuola. Preside e Professori perchè non prendete i responsabili che compiono atti incivili e vandalici e gli fate pagare tutto? Non sarà solo l'amministrazione responsabile di quanto appare sulle foto, anche gli addetti ai lavori manderei a pulire quei bagni sudici ed infettivi. Un consiglio alla Preside e Dirigente di settore, prendete provvedimenti altrimenti invio una raccomandata agli organi competenti e faccio chiudere le scuole. Grazie
 
 
#11 tek 2009-10-11 00:25
Un plauso ala preside sicuramete stà adempiendo ai suoi doveri alla grande,come preside è perfetta ma come politico forse un pò meno per come la vedo io.Ho notato nelle varie interviste che con questa storia dei bagni praticamente stà denigrando il suo corpo politico, parla da politico di opposizione.Buon sangue non mente.
 
 
#10 ser 2009-10-10 19:10
Betrice ai tutto il nostro appoggio,500 ragazzi sono il futuro di polignano,e almeno loro non meritano questo.
 
 
#9 santoniente 2009-10-10 16:18
Dalle foto si deduce che nelle nostre scuole i sanitari sono ancora gli stessi di quando andavamo a scuola noi!!!! Io sono classe '80 quei bagni me li ricordo esattamente così, neanche un lavandino è stato spostato! Altro che incuria e controllo e atti vandalici!!!!!!
 
 
#8 turista per caso 2009-10-10 15:20
Il problema dei bagni risale a molti anni fa,i genitori degli alunni,tra cui anche io,lo avevano già denunciato...ma invece di provvedere a risanare questi ambienti...si è pensato a creare l'alberghiero, ma come.... sottraendo aule alle scuole medie, costringendo classi in aule piccole e buie.
Finalmente la nuova preside si sta dando da fare.
 
 
#7 andrea 2009-10-10 10:02
Il Sindaco questa volta ha visto bene..........
lui si è sempre ritenuto fortunato ad aver vinto le elezioni comunali con una coalizione di incompetenti...........ecco perchè non sperando più nella fortuna ha chiamato la De Donato & C. (Sinistra)per salvare la sua carriera.............è certo mi dite cosa centra A.Bovino con il centrodestra?
 
 
#6 visitatore 25 2009-10-10 02:00
Quello che si vede dalle foto non è semplicemente il risultato di atti di vandalismo.....ma di vera e propria incuria, scarsa od inefficiente manutenzione.
Vedete, quello che manca nel modo di governare la cosa pubblica qui a Polignano è la programmazione degli interventi ,tenendo conto delle priorità, soprattutto quando si non si dispone di risorse adeguate .

In tutte le famiglie che si rispettino c'è una "politica" di spesa: prima si sostengono le spese per l'affitto, per il mutuo, per l'alimentazione, per la salute, per l'istruzione e solo in un secondo momento, quelle voluttuarie.
A Polignano non solo manca una vera programmazione degli interventi, ma spesso accade che per la frammentarietà degli interventi , per la lentezza e la saltuarietà , per l'improvvisazione, quelle poche opere pubbliche realizzate diventano non fruibili e quelle in corso d'opera ....ahimè rappresenteranno per la comunità solo un costo perchè quando saranno ( ese lo saranno) ultimate(dopo vari decenni....., vedi il polivalente, il mercato ortofrutticolo, ecc) saranno già obsolete e non fruibili. Non è spreco di risorse questo?
 
 
#5 violentino 2009-10-10 00:35
Era ora che anche Polignano avesse un DIRIGENTE scolastico ed un politico
degno del suo RUOLO. Grazie Beatrice. Continua così hai tutto il nostro
appoggio.
 
 
#4 ospite 2009-10-09 20:53
Domanda: ma credete possibile che i bagni si siano rotti per opera dello Spirito Santo? dov'è il controllo da parte del personale della scuola (docente e non docente)? quali sanzioni sono state assunte durante lo scorso anno scolastico a carico di quegli alunni che si sono resi responsabili di questo scempio? mazza e panella fanno i figli belli. Panelle senza mazza fanno.....un sacco di danni e tanti soldi sprecati nel tentativo di offrire ambienti decorosi per lo studio di chi dimostra di non saper apprezzare e che non ha il minimo rispetto per la res pubblica
 
 
#3 DOTTOR JEKYLL E MISTER HYDE 2009-10-09 19:43
ESPRIMO TUTTA LA MIA SOLIDARIETA' ALL'ASSESSORE SCAGLIUSI, DELLE DELEGHE PESANTI CHE PORTA AVANTI CON SPIRITO DI SACRIFICIO SENZA RISPARMIARSI MAI, I BAGNI SARANNO RIPRISTINATI E QUALCUNO VUOLE I MERITI. FORZA RAFFAELE
 
 
#2 bludipintodiblu 2009-10-09 18:23
Così si abituano sin da piccoli al trattamento che gli verrà riservato quando saranno cittadini adulti! Brava Beatrice punta i piedi, se non facciamo stare bene i nostri figli come possiamo avere l'illusione di governare un intero paese????
 
 
#1 ladonnaricciano 2009-10-09 16:30
vergogna, ha ragione la de donato. fa bene a lottare. in quelle condizioni igieniche non si possono mandare ifigli a scuola, lo stabile è pericoloso.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI