Martedì 25 Febbraio 2020
   
Text Size

È pubblico il bando per l’istallazione di nuove telecamere di videosorveglianza

telecamera1

San Vito, Parco Giochi e Piazza Trinità le aree individuate

Il 29 maggio 2018 il comune di Polignano a mare ha sottoscritto unitamente a Sua Eccellenza il Prefetto di Bari il “Patto per l’Attuazione della Sicurezza Urbana” con l’obiettivo di intraprendere azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità in particolare attraverso l’installazione di telecamere nel parco cittadino “Pinocchio” e in Piazza Trinità, luoghi in cui è consuetudine la notevole stasi di adolescenti e minori, soggetti potenzialmente a rischio per fenomeni di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché nella frazione San Vito presso il porticciolo, soprattutto dove nel recente passato si sono verificati incendi di locali commerciali per cause non conosciute. Il patto è stato possibile grazie al Ministero dell’Interno che con il decreto del 28 febbraio scorso ha autorizzato lo scorrimento della graduatoria definitiva delle richieste presentate dai Comuni, fino alla copertura degli ulteriori 30 milioni di euro stanziati per l’anno 2019,

Il “Patto” sottoscritto dal Prefetto e dal Sindaco Domenico Vitto è tra i principali strumenti per la promozione della sicurezza urbana; che tra gli obiettivi prioritariamente perseguiti la norma individua la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria attraverso l’installazione di sistemi di videosorveglianza per i quali è stata autorizzata una spesa complessiva di 37 milioni di euro, riferita al triennio 2017/2019 ripartita in 7 milioni di euro per il 2017 e 15 milioni di euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2018 e 2019. Ora il comune di Polignano a mare ha pubblicato il bando per procedere all’affidamento dell’appalto con procedura negoziata previa consultazione di n. 3 operatori economici, con il criterio di aggiudicazione del minor prezzo per i lavori relativi al progetto di installazione di telecamere di videosorveglianza.

I punti individuati dall’amministrazione sono tre e riguardano alcuni punto fondamentali e dai quali prevalgono diverse segnalazioni di non curanza del bene pubblico.

Il parco giochi “Pinocchio” è uno dei punti individuati e che dopo la mancanza di gestione è stato lasciato al degrado e all’incuria, tanto che più volte ci sono pervenute segnalazioni di giostre per bambini completamente distrutte dai vandali, come anche i bagni esistenti nel parco, senza tener conto dei terreni utilizzati come veri e propri aree di raccolti rifiuti, anche ingombranti.

Un’altra area che merita la massima attenzione è la piazzetta della Chiesa della Trinità. Area che con la chiusura della Chiesa Matrice ha creato un movimento non indifferente in quella piazzetta tanto da ridurre di molto gli atti di vandalismo che si susseguivano. A dimostrarlo anche il fuggi fuggi generale di tutte le attività commerciali che solo fino a qualche anno fa illuminavano e movimentavano la zona. Degrado e presenza di minori favorisce il proliferare di malavita e che con la presenza di telecamere si spera possa mettere un freno.

Stessa situazione anche per il porticciolo di San Vito che solo l’anno scorso vi abbiamo raccontato di alcune attività che hanno subito dei danni quasi irreparabili. O meglio una delle attività è ancora ferma con i segni dell’incendio, mentre l’attività è ripartita nonostante le tante difficoltà. Non sappiamo con certezza a cosa sia stato dovuto l’incendio ma è opportuno realizzare tutto il necessario per tutelare i cittadini.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI