Lunedì 27 Maggio 2019
   
Text Size

BIONDINA, LA TARTARUGA LIBERA A POLIGNANO

vito_montalb_tartaruga

LIBERA NELLE ACQUE DI POLIGNANO A LAMA MONACHILE

Puliamo il mondo 2009: grande partecipazione anche a Polignano. Volontari di Legambiente in 1700 località d'Italia.

 

Pesa circa 15 Kg, lunga quasi 60 cm, per 20 anni ha fatto la spola nel mediterraneo, è una caretta caretta. Si chiama Biondina, la tartaruga che domenica scorsa i volontari del gruppo di Legambiente con i sommozzatori delle forze dell’ordine, Guardia Costiera di Monopoli, Guardia di Finanza hanno liberato nelle acque di Lama Monachile a Polignano (vedi foto in basso).

PULIZIA DEI FONDALI - Sono state svolte operazioni subacquee con la pulizia dei fondali della cala Monachile. I sub mondo_pulitodella polizia hanno trovato ruote di auto, oggetti ferrosi, lattine, vetro, batteria di auto molto inquinante per l'equilibrio marino. Questi oggetti contengono acidi e piombo, ed altro materiale.

LA TARTARUGA - Si dice soddisfatto Vito Montalbò, presidente del Circolo Hippocampus di Polignano, per la giornata Puliamo il mondo sommerso. “Hanno chiamato da Roma. All’evento hanno partecipato tantissimi bambini, compresi quelli della scuola di Chiesa Nuova. Per quanto riguarda la tartaruga, aveva riportato delle incrostazioni con impurità a contatto con il carapace (la corazza che riveste l’animale marino, ndr). E’ stata recuperata dal personale della guardia costiera e presa in cura dal Centro Legambiente di recupero Lago Salso di Manfredonia”.

IN PUGLIA 100 TARTARUGHE ALL’ANNO - Biondina (il nome è stato associato per via del singolare colore chiaro del guscio) era finita nelle reti di un peschereccio, a largo di Zapponeta, riportando ferite sulla pinna destra. Solo in Puglia, la guardia costiera, nel 2008, ha recuperato più di 100 esemplari di caretta caretta. Quando si avvicinano alla costa, spesso scambiano buste bianche in plastica per meduse. Le ingeriscono e muoiono soffocate. Altre rimangono intrappolate negli ami dei pescatori. La settimana scorsa, una grossa tartaruga ha trovato la morte nel porto turistico di Polignano dopo essersi spiaggiata e aver perso il senso dell’orientamento.

http://picasaweb.google.it/redazionepolignanoweb/Anno2009?authkey=Gv1sRgCJitzJjkz4Thag&feat=directlink
tartaruga A breve altre foto e video della tartaruga di Legambiente

LE CIFRE DELL’EVENTO - 700 mila volontari in oltre 1700 comuni d’Italia il 25, 26 e 27 settembre. Queste le cifre divulgate da Legambiente nazionale. Volontari che hanno ripulito strade, parchi, aree verdi da tonnellate di rifiuti di ogni genere (fiumi da carcasse di automobili e motorini, materassi abbandonati, elettrodomestici, cartelli stradali e molto altro) e distribuito oltre 100 mila kit ai 700 mila cittadini che hanno partecipato alla sedicesima edizione di Puliamo il mondo 2009.

stupinigi“Puliamo il Mondo non tradisce le aspettative - dichiara Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente - Anche quest’anno, il fine settimana di pulizia straordinaria si è dimostrato una grande occasione d’impegno per l’ambiente e di coesione sociale. Moltissimi cittadini italiani e stranieri hanno dato prova del loro amore per il territorio in cui vivono e della consapevolezza che ogni gesto, anche piccolo, ha il suo peso. Puliamo il Mondo è una dimostrazione tangibile che l’unione fa la forza”.

 

DIRITTI CIVILI E AMBIENTE - Puliamo il mondo non è solo ambiente, ma è anche per chi lo abita. “Puliamo il mondo da ogni forma di violenza, pregiudizio, discriminazione!” è lo slogan dell’iniziativa organizzata in Piemonte a Stupinigi (foto a sinistra) dove i volontari di Legambiente, affiancati dall'Ente Parco Naturale, hanno raccolto i rifiuti abbandonati nelle aree di sosta aiutati dalle tante associazioni che si occupano dei diritti civili.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI