Giovedì 19 Settembre 2019
   
Text Size

Varco centro storico, dopo le multe spunta la segnaletica obbligatoria

varchi polignano

E’ entrato in vigore il varco per l’ingresso del centro storico, una scelta epocale che segna il cambiamento radicale a paese turistico. I varchi sono due, uno all’ingresso dell’arco Marchesale e l’altro posizionato nella parte interna all’incrocio tra via atropo e via Tritone. L’ingresso nel centro storico è consentito comunque per il carico e scarico di merci, oppure, previa autorizzazione del comando dei vigili per l’ingresso in casi eccezionali. Per tutti gli altri motivi non segnalati scatta inesorabile la multa che dopo qualche giorno arriva puntuale nella cassetta della posta.

Ed ecco che è proprio in questo momento che la nostra redazione è stata presa d’assalto da tante segnalazioni accompagnate da foto e video con i quali si faceva notare che i cittadini, ignari dell’entrata in vigore del varco z.t.l. hanno attraversato l’area in quanto la stessa non era priva di qualsiasi segnaletica.

Infatti le foto che pubblichiamo possono testimoniare il momento in cui, l’indicatore luminoso segnava il “varco attivo” ma non vi era nessun cartello che segnalasse il varco. Al ricevimento della multa un sacco di cittadini si sono rivolti sia al comando dei vigili urbani per depositare la segnalazione spontanea e in un secondo momento si sono rivolti ai vari uffici di tutela dei cittadini senza però ricevere informazioni gratificanti. Morale della storia, dopo tante denunce sono stati posti i cartelli segnaletici, ma i cittadini hanno dovuto pagare le multe per poi procedere con la richiesta di rimborso.

Però secondo l’art. 7, comma 10 del Codice della Strada stabilisce l’obbligo, per il Comune, di segnalare le zone a traffico limitato ed i relativi varchi di accesso. Tale segnaletica per indicazioni, forma e dimensioni deve essere idonea ad essere percepita dall’utente della strada. A tal fine i segnali devono essere visibili, rispettosi di tutte le caratteristiche prescritte e posti a una distanza minima di 80 metri dalla zona interessata, percepibili dall’utente della strada anche in relazione alla velocità consentita.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI