Martedì 25 Febbraio 2020
   
Text Size

Il 2 giugno e la sfida per Polignano

POLIGNANO-A-MARE

La città chiamata a offrire i servizi degni di un paese turistico

Dopo il lungo ponte di Aprile che ha visto il paese preso d’assalto da numerosi turisti e visitatori e che purtroppo si sono verificate più mancanze che altro, il paese ora ha la possibilità di riscattarsi. Arriva un altro ponte, quello del primo Giugno e questa volta oltre a ricordare la nascita della Repubblica Italiano ci sarà l’evento sportivo dell’anno, il redbull cliff diving.

Serve riorganizzare tutto, dalle aree parcheggio, fino all’accesso del auto al centro del paese, alla gestione di numerosi turisti che gia da settimane hanno occupato i b&b del paese, a tutto questo aggiungiamo il bisogno dell’istallazione dei bagni pubblici, di percorsi guidati e sicuri oltre alla gestione del numeroso flusso di persone che cercherà di posizionarsi sulla spiaggia della Lama Monachile. Posto da cui lo spettacolo dei tuffi è garantito con una visuale invidiabile. Ecco appunto la Lama. Purtroppo anche per questo week end il meteo non sembrerebbe essere clemente si prevedono giornate di mal tempo con vento forte e piogge copiose. Situazione che non aiuta lo spettacolo dei tuffi, anzi si potrebbe prendere in considerazione anche l’ipotesi di un annullamento della gara. Anche perche secondo il regolamento della competizione, non è previsto un rinvio della gara visto i tempi e giorni ristretti che vede la carovana spostarsi per raggiungere altre località sparse per il Mondo.

Insomma una situazione molto a rischio che merita la massima attenzione, considerando quel posto una Lama e non proprio una spiaggia, e dunque una situazione di pericolo che merita tutti gli accorgimenti del caso.

Gli anni passati il tutto è stato gestito in maniera impeccabile, segno che se ognuno fa il suo ruolo con competenza e attenzione tutto può procedere per il verso giusto. Per tanto sono previsti numerosi bagni pubblici dislocati per le varie zone del paese, soprattutto nelle aree a maggior flusso di persone. Pertanto l’accesso alla scogliera della scalinata Domenico Modugno sarà regolarizzato dai volontari che permetteranno di accedere solo ed esclusivamente se il numero dei visitatori lo permetterà. Stessa situazione per il ponte di lama Monachile, dove saranno posizionate delle transenne che creeranno delle corsie che permetteranno il deflusso dei visitatori, e una corsia utilizzata per le emergenze.

Dunque, in teoria sono state prese tutte le precauzioni del caso e i servizi degni di un paese turistico. Come si dice, “quando si vuole le cose si sanno fare”!

61531510_2192282747522149_3260584578070347776_n

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI