Lunedì 24 Febbraio 2020
   
Text Size

Superata a metà la prova del “ponte di Pasqua”

PARCHEGGI

Il PUM non funziona

La prima prova di flusso turistico è stata superata a metà. Sorvoliamo sui lavori al parcheggio San Francesco, aperto in extremis per le festività è risultato completamente pieno gia dalle prime ore della mattinata. Anche se il cantiere è stato aperto ha permesso di parcheggiare e dunque ha evitato il peggio.

Peggio però che si è verificato nelle aree periferiche del paese. Come più volte ripetuto, in questi giorni di festa il maggior flusso è derivante dai visitatori che raggiunge il paese soprattutto nelle ore pomeridiane.

Quasi tutto regolare per la zona del Gelso, anche se le transenne situate erano senza lcuna vigilanza e ciò a permesso l’intrusione in paese del classico furbetto. Ma tutto sommato non si sono registrati grandi disagi per i residenti.

Di tutt’altro tenore invece i pareri della zona della nuova zona C2. Anche perche il traffico in entrata da Polignano Nord (San Vito) è stato deviato dal nuovo sottopasso di via San Vito e quindi gli automobilisti si sono ritrovato in una zona priva di strisce gialle e quindi liberi di parcheggiare sulle strisce bianche creando non pochi disagi ai residenti. Qualcuno è stato costretto a portare la propria auto persino al parcheggio a pagamento pur di rientrare a casa.

Anche la situazione in paese non è stata facile per i residenti. Più di qualcuno si è spinto vero il parcheggio della stazione, con una capienza molto ampia ha permesso di ospitare un grande numero di auto. Ma anch qui il furbetto di turno si è spinto tra le viuzze del paese cercando un posto auto il più vicino possibile al centro. Qualcuno incurante delle strisce gialla ha lascito la propria auto, al suo ritorno, quasi a fine serata non ha trovato nessuna multa ad attenderlo.

Abbiamo chiesto ai residenti della zona stanchi e quasi rassegnati a ciò che accade di consueto, ci hanno raccontato di aver provveduto a chiamare i vigili ma nessuno nell’arco della giornata si è presentato sul posto. E questo lo avevamo preannunciato in tempi non sospetti. Effettivamente diventa difficile per quei pochi vigili urbani presenti coprire tutto il territorio. Con un concorso annunciato e mai svolto, e con dei finanziamenti vinti dal comune proprio per l’assunzione di nuovi vigili, il paese è in balia di chi la situazione la conosce molto bene.

Ci segnalano ancora una volta i parcheggi della zona Marco Polo (campo sportivo) semi vuoti. Il meteo non proprio clemente di questi giorni ha aiutato ad evitare il peggio, ma il prossimo ponte, quello del primo maggio potrebbe mandare il paese in tilt se non si corre ai ripari.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI