Martedì 25 Febbraio 2020
   
Text Size

Stagione estiva quasi alle porte: da rivedere l’area del parcheggio San Francesco

parcheggio san francesco (1)

Manca poco all’invasione turistica di visitatori che sceglieranno Polignano come meta estiva per trascorrere le proprie vacanze o semplicemente la classica gita fuori porta. In effetti dobbiamo fare una netta distinzione tra turisti e visitatori, e quello che crea piu disguidi è sicuramente il visitatore. Quest’ultimo è alla ricerca del posto auto più vicino al centro, sottovalutando le strisce gialle o i vari divieti attivati in base alle giornate.

parcheggio san francesco (4)

Il turista è chiaro che quando viene in paese si organizza e documenta, quindi è consapevole delle restrizioni del paese e dei luoghi su cui parcheggiare, complice anche una buona comunicazione da parte degli albergatori o commercianti.

Dunque sorvolando sulla questione PUM, che la prossima settimana entra in vigore, senza sapere ancora se ci sono state delle modifiche o rimane tutto confermato come l’anno scorso, vogliamo approfondire l’appalto con cui la società Gestopark a giugno 2018 si è aggiudicata la gestione dei parcheggi del paese.

Una nuova gestione che ha sancito anche il cambio dei metodi di pagamento, inserendo la carta di credito e il bancomat, inoltre la gestione delle aree di sosta sarà di sei anni, prorogabile per altri tre, e sarà in carico al concessionario la manutenzione, la videosorveglianza, la segnaletica ed il servizio bus navetta.

parcheggio san francesco (2)

Sempre nel bando con il quale la gestopark si è aggiudicata la gestione del parcheggi in piazza Moro, parcheggio San Francesco, largo Gelso e lungomare Modugno, via Sarnelli, via Dogali e via Neapolis, si legge chiaramente che il “gestore dovrà realizzare opere nel corso dei sei anni per una cifra non inferiore ai 500mila euro e non superiore ai 600mila.”

Dunque a poco piu di un mese dall’inizio ufficiale della nuova stagione estiva quello che si presenta agli occhi del visitatore o turista che sia al parcheggio San Francesco, è un’area completamente abbandonata all’incuria. Marciapiedi completamente divelti, erbacce alte un metro, palme e alberi ormai secchi lasciati nelle aiuole, insomma un bigliettino da visita per nulla invidiabile.

Auspichiamo un pronto intervento dalla ditta appaltatrice ma anche un buon controllo da chi dovrebbe vigilare sulla buona gestione del parcheggio e sul rispetto degli accordi contrattuali.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI