Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

TRICOM VINCE A META' ORDINANZA DEL CONSIGLIO: ESCLUSIVO

TRICOM

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso della Tri.Com contro il Comune di Polignano a Mare rappresentato e difeso dall’avv. Pappalepore, a seguito dell’esame degli atti dell’11 settembre scorso nella quinta sezione di Roma.

VITTORIA A META’. PER IL COMUNE NON CAMBIA NULLA - Un altro colpo di scena, il secondo di fila, ma di fatto una vittoria a metà per la Tri.com, teorica, che non cambia le cose: il Comune continuerà a gestire i tributi e resterà titolare della banca dati sequestrata dal pm Rossi (già nelle mani di dirigente Paladino e dell’assessore Matteo Colella per la riscossione della TARSU che i polignanesi pagheranno entro dicembre e per la quale riceveranno i bollettini a casa).

MAGGIO 2009 - Andiamo per ordine. Con la precedente ordinanza n. 2549 del 19 maggio 2009, con la quale era stato accolto il primo ricorso del Centro Tricom s.p.a., il giudice aveva sospeso il provvedimento di autotutela adottato dall’amministrazione comunale. Gli stessi uffici comunali avevano ammesso “di non poter garantire la gestione diretta dei tributi comunali” e che, contraddittoriamente, era stato successivamente affidata l’attività di front-office.

11 SETTEMBRE 2009 - L’ordinanza di venerdì 11 settembre resa dal Consiglio di Stato su ricorso per ottemperanza proposto dalla Tri.Com, per l’esecuzione della precedente ordinanza dello stesso Consiglio di Stato, non sposta di una virgola lo “stato dell’arte” della questione sull’accertamento e la riscossione dei tributi del comune di Polignano.

Difatti, a seguito dell’avvio delle indagini penali da parte della Procura e del pm Rossi, in particolare, al provvedimento di sequestro con il quale è stato anche nominato custode giudiziale lo stesso comune di Polignano, l’ordinanza in questione stabilisce che la gestione del servizio oggetto del ricorso venga svolta dal custode giudiziario (ovvero, il Comune), dal momento che l’ordinanza resa dal giudice amministrativo non può in alcun modo intaccare quanto disposto dal giudice penale.

LA GESTIONE DEI TRIBUTI RESTA AL COMUNE - In conclusione, sebbene il collegio abbia accolto la domanda cautelare della Tri.Com, in attesa della decisione nel merito da adottarsi con sentenza, la gestione del servizio continuerà a essere svolta dal comune.

Peraltro, è appena il caso di sottolineare che, nel decidere il merito del ricorso, il giudice amministrativo (come già rilevato nella precedente ordinanza), non potrà che prendere atto della propria incompetenza, in quanto (relativamente alle richieste della Tri.Com) si tratta di materia che la legge attribuisce alla competenza del tribunale ordinario e non di TAR e Consiglio di Stato e che il comune, in qualità di custode giudiziario, non potrebbe in alcun modo consentire l’utilizzo della banca dati-anagrafe tributaria al soggetto nei cui confronti è stato operato il sequestro penale (cioè, la Tri.Com).

LE CONTRADDIZIONI DEL CASO - C'è un'evidente contraddizione di fondo sul caso Tri.Com. Da un lato la società di riscossione tributi batte cassa (ricordiamo che deve al comune di Polignano ancora 250mila euro) dall'altro c'è una nota scritta e inviata a Palazzo da Patrizia Saggese, presidente del cda della Tributi Italia tramite la quale si tenta, con le carte bollate, di riappacificare le relazioni tra ente e azienda. Quale futuro tra il comune e la Tributi Italia?

LEGGI L'ORDINANZA INTEGRALE DEL CONSIGLIO DI STATO

Link correlati:

SEQUESTRO UFFICI TRICOM 4 LUGLIO 2009

CONSIGLIO COMUNALE: LA TRICOM DEVE 246MILA EURO

CASO SOFTWARE E BOLLETTINI FALSI

LETTERA DIPENDENTI TRICOM

Commenti  

 
#15 fatti...i...fatti...tuoi 2009-09-27 14:09
Rispondo a pasione con una S...
La linga batte dove il dente duole...
Ma fatevi i fattacci vostri...;-)
 
 
#14 visitatore 2009-09-26 22:06
Il giustizzziere (giustiziere) a tempo determinato (interinale) cerca di
colpire ancora.....;-) ma fino a quando....;-);-);-):o:o:o credo poco...:P:P
ciao francpape.
 
 
#13 pasione 2009-09-26 11:33
ma e' vero.........che i dipendenti Tricom, che stanno lavorando a Fasano non hanno ancora preso lo stipendio ???
 
 
#12 francpape 2009-09-26 02:29
x te anche tre....; Bao..bao..D;-);-)
 
 
#11 utente 77,1 2009-09-25 23:31
Concordo con francpape il giustiziere a tempo DETERMINATO cerca di colpire
ancora ma fino a quando......
 
 
#10 odessa82 2009-09-25 21:40
A proposito di tributi ritengo non sia giusto far pagare la TARSU in un unica soluzione.Penso alle famiglie monoreditto.Solo a Polignano succedono queste cose,che vergogna!
 
 
#9 utente 83 2009-09-25 21:30
Ricorda le critiche aiutano a crescere...e credimi ne avete tanto tanto bisogno.
 
 
#8 Utente77 2009-09-25 19:40
con una zeta...però! Eppoi vi permettete anche di criticare, che vergogna!
 
 
#7 francpape 2009-09-25 18:53
Azz.. sempre pronto il giustizziere!!!;-);-);-)
 
 
#6 utente78 2009-09-25 16:45
A mio mio parere la vicenda TRICOM è tutt'altro che chiusa, a giorni si
aspetta il parere del TAR. ;-) è bene che i cittadini sappiano.:D
 
 
#5 diaboliko 2009-09-25 15:42
Concordo con Sardano....La vicenda TRI.COM è chiusa. L'arrampicarsi di quest'ultima in beghe legali non serve a niente in quanto il sequestro della banca dati rende vane tutte le mosse. Non a caso la Saggese vuole trovare ora una soluzione dopo che per anni la TRICOM ha respinto tutte le proposte dell'Amministrazione. Ora solo il Sindaco (o l'assesore competente)può decidere se organizzare l'Ufficio Tributi o riattivare la TRICOM alle proprie condizioni.
 
 
#4 Utente77 2009-09-25 14:31
Nicola, poi mi spiegherai, il titolo di questo articolo!
Leggo e rileggo tra le righe, ma credimi, non riesco a trovare il senso del titolo.
Capisco che qualcuno possa provar un certo piacere bramando una vittoria della Tri.Com, a danno di Polignano e della comunità (il masochismo polignanese non conosce confini), ma per cortesia atteniamoci ai fatti e sopratutto non propiniamo alla gente messaggi distorti e tendenziosi.
Grazie
Antonio Sardano
 
 
#3 ballandosottolestelle 2009-09-25 00:46
Confermo quanto detto da lulù.
Anche a me è successa la stessa cosa.
Che schifo....
 
 
#2 lulù 78 2009-09-21 15:52
ed è onesto secondo voi,essere invitati a ritirare dall'ufficio tributi l'avviso di pagamento della tosap,e vedersi addebitati due euro di spese postali????????!!!!!se questo significa cambiare non oso pensare al resto!!!!!!!
 
 
#1 belladinotte 2009-09-21 00:04
L'amministrazione continua a PERDERE e noi cittadini sborsiamo....per far
fronte alle parcelle degli AVVOCATI. A proposito di tributi è onesto far
pagare la TARSU in un unica soluzione????????
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI