Martedì 25 Febbraio 2020
   
Text Size

Centro Raccolta, che fine ha fatto il progetto?

raccolta rifiuti

Il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia torna ad accendere i riflettori sul progetto che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, portare alla realizzazione di un centro di raccolta rifiuti nelle immediate vicinanze della tensostruttura Pala Gino D'Aprile.

Questo progetto aveva sin da subito acceso il dibattito cittadino, in quanto i Polignanesi avevano appreso della futura costruzione del centro raccolta rifiuti. E fin da subito, tutti in coro si sono schierati contro questo progetto, proprio per la presenta di una struttura sportiva già esistente, molto frequentata da adulti, ragazzi e bambini, con all’interno anche una attività ristorativa.

L'approvazione del progetto, reso noto attraverso la delibera 88\2018, annunciava la costruzione del centro di raccolta dei rifiuti solidi urbani con un finanziamento di 318mila euro, proveniente dai fondi della Città Metropolitana di Bari. L’Amministrazione aveva scelto questo luogo, come si legge nella delibera, perché lontano dal centro urbano e privo di ogni tipo di vincolo idrogeologico. L’impianto in questione dovrebbe ospitare la raccolta di tutti quei rifiuti pericolosi e non – ad esempio materiali ingombranti e voluminosi – in condizioni di sicurezza per alcune tipologie di rifiuti.

Quando la notizia ha cominciato a circolare in città, ci si è subito chiesti se non ci fossero altri luoghi più adatti ad accogliere un centro di raccolta rifiuti, tanto che l’amministrazione, per mettere a tacere le critiche, ha dichiarato l’intenzione di voler spostare il centro in un altro luogo.

“Cosa ha intenzione di fare l’amministrazione Vitto con il centro di raccolta? Non si hanno più notizie di questo progetto ormai da molti mesi. C’è la volontà di spostare il centro in un altro luogo? E se sì, quale? Sono queste le domande che interessano e si pongono i nostri cittadini – spiega il consigliere Comunale di Forza Italia Domenico Pellegrini – Come è possibile autorizzare la costruzione di un centro di raccolta rifiuti davanti ad una struttura sportiva frequentata da ragazzi e bambini? Questo stride assolutamente con i sani principi dello sport e del benessere. Subito dopo le polemiche è stato preso l’impegno di spostare il centro di raccolta di rifiuti. Ma dove sono gli atti ufficiali? C’è il rischio di perdere i finanziamenti della Città Metropolitana. Tutta questa vicenda, gestita in modo opaco, superficiale e con molta approssimazione ci da un’ulteriore conferma che questa è un’amministrazione che naviga a vista, senza una visione lungimirante”.

Ormai in quella zona si vuole fare di tutto. Salvatore Colella annuncia il finanziamento per la realizzazione della piscina, nel frattempo si partecipa ad un bando per riqualificare lo stesso impianto sportivo, però c’è una proposta per il progetto per trasformarlo in una zona per la raccolta di rifiuti. Una cosa è certa, su quella zona più di qualcuno ha messo gli occhi, oppure qualche altro vuole disfarsene il prima possibile.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI