Martedì 25 Febbraio 2020
   
Text Size

Il Comune di Polignano cerca nuovi dipendenti

comune

Aperti i termini per presentare le domande di partecipazione ai bandi, con i quali il comune di Polignano cerca nuovi dipendenti. Sei nuovi vigili urbani, un istruttore contabile, un istruttore amministrativo e due istruttori direttivi tecnici attraverso il contratto di formazione-lavoro.

Per il ruolo di istruttore di Polizia Municipale il contratto avrà una durata di massimo 12 mesi, durante i quali ci sarà un periodo obbligatorio di formazione – 40 ore di cui 20 retribuite e 20 non retribuite – con un orario settimanale di lavoro di 36 ore, compresa la formazione. I candidati devono autocertificare di essere disoccupati o di essere occupati a titolo precario. In particolare, devono avere un’età compresa tra i 18 e 32 anni non compiuti, il diploma di maturità quinquennale, essere iscritti nelle liste elettorali e possedere la patente di guida B o superiore in corso di validità e la patente di guida di cat. A. Le prove d'esame si articolano in una prova scritta, in un test pisco-attitudinale e colloquio individuale e in una prova orale.

“Abbiamo riscontrato una prima anomalia – afferma il consigliere comunale di Forza Italia Domenico Pellegrini – perché i 18enni, che hanno raggiunto per l’appunto la maggiore età possono non essere in possesso della patente di guida. Tuttavia, abbiamo già ricevuto un primo ragguaglio, in quanto potranno partecipare anche i 18enni che non hanno la patente, purchè siano in grado di dimostrare di poterla ricevere entro l’espletamento delle prove. La patente di cat. A si potrà conseguire entro gli 11 mesi dalla data di assunzione”.

Il secondo bando pubblicato è indirizzato alla ricerca di un istruttore direttivo amministrativo part-time, la durata massima del contratto sarà di massimo 24 mesi, con un periodo di obbligatorio di formazione – 130 ore di cui 65 retribuite e 65 non retribuite – e con un orario settimanale di lavoro di 18 ore compresa formazione. I candidati, anche in questo caso, devono autocertificare di essere disoccupati o di essere occupati a titolo precario, in particolare devono avere un’età compresa tra i 18 e i 32 anni non compiuti e possedere un tra le altre cose un Diploma di Laurea Magistrale e/o specialistica in “Giurisprudenza” o in “Scienza dell’Amministrazione” o in “Scienze Politiche” o in “Economia e Commercio” o in “Sociologia” o “Scienze politiche e dell’amministrazione”. La selezione avverrà con una prova scritta e con una prova orale.

Il terzo bando riguarda la selezione di un istruttore contabile. Il contratto di formazione lavoro durerà massimo 24 mesi, con un periodo obbligatorio di formazione – 130 ore di cui 65 retribuite e 65 non retribuite – e con un orario settimanale di lavoro di 18 ore compresa formazione. I candidati, per essere ammessi al Concorso, devono autocertificare di essere disoccupati o di essere occupati a titolo precario, avere un’età compresa tra i 18 e i 32 anni ed essere in possesso di un Diploma di Laurea Magistrale e/o specialistica in “Economia e Commercio” o “Scienze Politiche” o “Scienze politiche e dell’amministrazione” o “Scienze statistiche”. Anche in questo caso ci sarà una prova scritta e una prova orale.

Il quarto è ultimo bando è rivolto all’assunzione di due istruttori direttivi tecnici, part time al 50%. Il contratto di formazione e lavoro ha una durata massima di 24 mesi. Il periodo obbligatorio di formazione è di 130 ore, delle quali 65 sono retribuite e 65 non retribuite. L’orario settimanale di lavoro è di 18 ore compresa formazione. I candidati, per essere ammessi al Concorso, devono autocertificare di essere disoccupati o di essere occupati a titolo precario. Tutti i requisiti prescritti per l'ammissione devono essere posseduti, alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione e devono permanere al momento dell'assunzione ad eccezione del requisito dell'età. Per poter partecipare si deve avere un’età compresa tra i 18 anni (con l’avvenuto compimento) e i 32 anni non compiuti alla data di scadenza del bando. Inoltre, tra i requisiti, è richiesto il Diploma di Laurea Magistrale e/o specialistica in “Ingegneria” o “Architettura” o “Urbanistica”.

“Il consigliere comunale, insieme al suo gruppo, ha riscontrato altre anomalie nel bando. “Come si legge negli avvisi per gli istruttori, i candidati devono avere un’età compresa tra i 18 e i 32 anni e devono essere in possesso di una laurea magistrale e/o specialistica. Questi bandi sono davvero singolari, perché ad esempio, come possono avere una laurea specialistica i 18enni o i 19enni? – si domanda il consigliere di Forza Italia Domenico Pellegrini – Noi siamo favorevoli ai bandi, tuttavia esiste il decreto legislativo 165/2001, successivamente integrato con la legge del 31 marzo 2005, secondo il quale le amministrazioni, prima di procedere all’espletamento di procedure concorsuali, finalizzate alla copertura di posti vacanti in organico, devono attivare le procedure di mobilità, in via prioritaria, all’immissione in ruolo dei dipendenti provenienti da altre amministrazioni.”

Le domande si possono presentare fino al 3 febbraio 2019.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI