Giovedì 21 Marzo 2019
   
Text Size

MULTE AI CICLISTI? LA COMANDANTE CENTRONE: A POLIGNANO NO

bici_pacchetto_sicurezza

IL NUOVO PACCHETTO SICUREZZA PREVEDE SANZIONI E PUNTI PER I CICLISTI

Maria Centrone, Comandante: "Non lo applicheremo alla lettera". Mercoledì prossimo la PM di Polignano al Convegno di Riccione per discutere sull'applicazione del nuovo codice.

 

Continuano le acrobazie legislative a livello nazionale. Il nuovo articolo 219-bis secondo comma del Codice della strada presente nella legge sul pacchetto sicurezza, entrato in vigore durante questo mese,  riserva delle esilaranti sorprese. Il suddetto prevede pesanti sanzioni anche se a violare le regole sono i conducenti di un veicolo per il quale non è richiesta la patente di guida. Quindi, a un ciclista che non rispetta il codice si potranno togliere punti dalla patente.

SANZIONI PER I CICLISTI - Tutto bene – diciamo – fino a quando si parla di città organizzate in modo da non far mancar nulla a chi preferisce la bicicletta a qualsiasi altro mezzo di locomozione, contribuendo tra l’altro a non inquinare l’ambiente. Parliamo di piste ciclabili, parcheggi per le bici. Invece queste nuove disposizioni vengono partorite quando la maggior parte delle città e dei comuni d’Italia sono sprovvisti di tutto ciò. Come faranno i poveri ciclisti a non essere multati?

IL CASO DI POLIGNANO - Se prendessimo come esempio la nostra ridente cittadina, si potrebbero maria_centronesferrare colpi di multa a ripetizione: i parcheggi non ci sono e le piste ciclabili neanche. Ci piacerebbe capire in che modo si regoleranno le autorità competenti nei confronti di questa nuova sortita legislativa. Dobbiamo riporre le bici in garage e dimenticarci questo mezzo che contribuisce alla salute nostra e di chi ci sta intorno?

Lo chiediamo a Maria Centrone, comandante della PM di Polignano a Mare che ci rassicura sull’argomento. Le circolari relative alle norme presenti nel pacchetto sicurezza non sono ancora arrivate in comando, ma in ogni caso non pare esserci intenzione alcuna di sanzionare i ciclisti, proprio per le motivazioni succitate e stessa cosa vale per chi viene beccato in controsenso. I nostri concittadini affezionati alla bicicletta potranno dormire sonni tranquilli, anche se in qualche paese limitrofo sono stati abbastanza celeri nell’applicare alla lettera il codice.

“Non vogliamo rischiare e per questo evitiamo di applicare il codice alla lettera.” – d’accordo con noi, la comandante conferma che il pacchetto sicurezza è di difficile interpretazione, e spesso le polizie municipali rischiano di incappare in ricorsi che paga la comunità.

LA PM DI POLIGNANO A RICCIONE - “Da mercoledì a venerdì prossimo saremo a Riccione per il convegno promosso dall’Anci sulla polizia locale”. Così la dott.sa Centrone anticipa i contenuti della tre giorni. “In quell’occasione  si discuterà sul nuovo pacchetto leggi e applicazione. Purtroppo, in Puglia manca una normativa regionale; siamo fermi alla legge quadro del 1985. Ho chiesto pure un incontro con il comandante di Conversano che si terrà a breve, per decidere il da farsi sull’applicazione del codice”.

____________

Link correlati:

LEGGI L'ARTICOLO 219-Bis DEL PACCHETTO SICUREZZA

LA GIORNATA SULLA SICUREZZA A RICCIONE CON LA PM DI POLIGNANO

LA REAZIONE SUI BLOG NAZIONALI

LE NUOVE NORME

 

Commenti  

 
#6 giambattista giuliani 2009-09-14 18:19
mi lascia senza parole che per un esponente delle forze dell'ordine chi và in bicicletta è "agevolato dalla legge a risparmiare benzina", invece di incentivare l'uso della bicicletta qui ci si scaglia contro una persona ben precisa per vecchie ruggini personali.
Naturalmente tutto anonimo...
 
 
#5 andrea 2009-09-14 14:32
carissimi commentatori avete ragione, ma non crediate che siamo tolleranti all'eccesso. Certamente la Dott.ssa sarà in grado di trovare un opzione al codice salvaguardando l'incolumità dei ciclisti e sorpattutto dei pedoni. Potete dormire tranquilli, il nostro lavoro è proprio quello di salvaguardare Voi tutti.
 
 
#4 La zanzara 2009-09-14 03:43
Mi chiedo: a tutti quei ragazzini che non osservano il codice stradale, forse perchè non lo conoscono, non avendo acquisito la patente, i punti li tolgono ai genitori? Io toglierei la patente di governare a questi cialtroni che non conoscono nemmeno i risvolti del loro operato legislativo con cui, credono, di trasformare il paese Italia!!!
 
 
#3 Lindigeno 2009-09-12 11:40
Credo che questo argomento sia scottante più che mai non tanto non tanto per non incentivare l'acquisto delle auto che ritengo giusto quanto per una sorta di giustizia sociale che sta venendo sempre meno.
Mi chiedo cosa succederà se un'auto "travolge" una bicicletta che viaggia contromano e quindi in palese violazione del codice della strada??? Cosa succederà se un ciclista, come dice Antonio-43, che pedala con l'obbello aperto in una mano con ovvio spregio dell'equilibrio finisce su di un'auto o ancor peggio su di un passante qualsiasi??? Chi ne pagherà le conseguenze??? Si quello che dice la Comandante della Polizia Municipale è giusto ma dobbiamo renderci conto che "l'incoscenza stradale" dalle nostre parti (e non mi riferisco solo alle biciclette quanto ai motocicli sempre più pericolosi e senza controllo) ha raggiunto livelli tali da richiedere azioni anche "dure" che possano tutelare tutti...anche i pedoni!!!
 
 
#2 aquila della notte 2009-09-12 03:09
ho qualche dubbio sulla posizione della dottoressa centrone,ci sono molti ragazzini che scorazzano in senso contrario mettendo a rischio sia la loro incolumità che quella altrui.
 
 
#1 antonio-43 2009-09-11 21:22
Gent/ma Signora, la sua decisione presa circa il non sanzionare chi commette violazioni con la bici è più che giusta. E' giusto che non saranno verbalizzati chi deve circolare contro mano (con la bici), è più che giusto che non abbiamo piste ciclabili, ma, si è presentato nella mia mente un dubbio!!! Per quel cittadino ciclista che circola in bicicletta e guida solo con una mano perchè l'altra è impegnata a reggere l'ombrello ci saranno sanzioni da applicare??? Io mi auguro di sì altrimenti si darà sempre agio di circolare in bici con l'ombrello aperto e ficcare il naso dove non dovrebbe. Anzi si darà sempre coraggio a non comprarsi l'auto per essere agevolato dalla Legge e risparmiare benzina. Tanto commenterà ugualmente e sempre contro tutti e contro i Vigili di Polignano. Mi auguro che, quel signore, si faccia un esame di coscenza e lascia perdere un pò il codice penale in Santa Pace.... "Chi non ha peccato scagli la prima pietra"....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI