Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Terremoto e piogge torrenziali, quanto sta cambiando il nostro clima?

terremoto

Intervista al geologo Vito Pellegrini


Geolo vito pellegrini

Terremoto nel Barese, epicentro Altamura. Dobbiamo iniziare a convivere con questi fenomeni?

"Anche in questo caso ci sembra un fenomeno raro o anche eccezionale ma non è cosi. Durante la nostra vita forse è la prima volta che ci imbattiamo in un medicane (termine inglese coniato unendo le parole mediterranean e hurricane) ma sono tutt’altro che infrequenti. Come nel caso dei terremoti in Puglia questi medicane avvengono con lunghi tempi di ritorno, cioè tra uno e il successivo passa molto tempo, e per questo ci appaiono “strani”. Inoltre, proprio perché avvengono con questi lunghi tempi di ritorno non si riesce a creare nella popolazione una memoria storica che ci testimoni il loro accadimento.

Ad esempio, a Polignano siamo abituati a sentire storie degli anziani che raccontano di mareggiate e alluvioni violente perché se ne verificano tante in poco tempo. Per un sisma o un medicane questo non accade perché nella vita di un singolo individuo forse se ne riesce a viverne uno solo. Il risultato è che per la popolazione saranno sempre fenomeni strani ed eccezionali e non normali fenomeni che si verificano dopo moltissimi decenni o secoli. Vero è però che il clima sta cambiando velocemente e che fenomeni estremi sembra che saranno sempre più frequenti e sempre più intensi".

 

Piogge torrenziali e giornate estive si alternano in questi mesi, considerato autunno pieno. Possiamo dire addio alle vecchie stagioni?

"Sono ormai diversi anni che abbiamo detto addio alle vecchie stagioni. I temporali estivi sono sempre meno frequenti, anzi ora l’estate non piove quasi mai. Prima le piogge erano anche distribuite meglio nell’arco di un anno con picchi in primavera e autunno...ora invece sembra quasi che vi sia una stagione secca e una piovosa e che i fenomeni sono sempre più intensi e spesso brevi. O intensi e prolungati per più giorni. Di certo ormai siamo abituati alle anomalie del clima e se l’andazzo delle nostre scelte non cambierà andrà sempre peggio e ne pagheremo le conseguenze".

 

Purtroppo la mano dell'uomo ha influito negativamente su questo clima, a cosa stiamo andando incontro?

"E’ solo la mano dell’uomo ad aver provocato questo “sfasamento” climatico. Mi spiego meglio, il clima del globo non è mai stato statico nei miliardi di anni di vita della Terra. Esso è sempre cambiato passando da situazioni di totale assenza dei ghiacciai anche ai poli a situazioni di ghiacciai estesi per buona parte del globo. Questi mutamenti naturali sono dovuti a cause astronomiche (mutamento della posizione del sole, mutamento dell’orbita terrestre, dell’inclinazione terrestre,...) e a cause endogene soprattutto al vulcanesimo delle “grandi provincie magmatiche”.

In buona sostanza questi sono stati cambiamenti prevalentemente lenti mentre da un secolo o poco più i cambiamenti hanno subito un accelerazione nei mutamenti e la stragrande maggioranza della comunità scientifica non ha dubbi sulla causa e su come questa sia esclusivamente dell’uomo.

Stiamo andando incontro a un mare di problemi: inquinamento sempre più pesante, riduzione della biodiversità, estinzioni massicce, riduzione della produzione agricola, aumento delle migrazioni per scarsità di cibo e di acqua, aumento delle malattie. Non vorrei sembrare catastrofico ma la situazione è pessima e il peggioramento è in accelerata! Però non siamo ancora al punto di non ritorno, anzi, abbiamo tutto il tempo per sistemare la pessima situazione nella quale siamo. La scienza è pronta ed ha le soluzioni, la politica lo è molto meno. Nazioni come gli Usa, la Cina e l’India pensano solo a migliorare l’economia a discapito dell’ambiente e sinceramente non capisco chi anche da noi vede Trump come un grande statista che sta risollevando una nazione: in realtà nel lungo periodo la sta precipitando in un baratro di disastri ambientali e trascinerà assieme molti altri. E anche le altre due nazioni citate (ma non sono solo queste 3 le responsabili) hanno molte colpe.

Da noi la situazione è anche peggiore visto che la nostra politica si occupa di tutto dando risalto a questioni sciocche senza interrogarsi su questi problemi che ci colpiranno prima o poi".

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI