Martedì 11 Dicembre 2018
   
Text Size

Strade senza luce e nuovo impianto luci a rilento

Il responsabile Lavori Pubblici Salvatore Colella

Forza Italia promette: “In questa storia andremo fino in fondo”

Nonostante le ripetute e reiterate segnalazioni, un’ampia zona della periferia a sud di Polignano rimane al buio. Alcune strade cittadine a sud del paese da tempo continuano a essere prive di illuminazione la sera. I cittadini che vivono in queste arterie cittadine non si sentono al sicuro e chiedono di intervenire. Il gruppo locale di Forza Italia più volte si è fatto portavoce di queste istanze, trovando però un muro di gomma da parte dell’amministrazione.

 

Zone della città al buio

“Alcune zone a sud della città continuano a essere al buio. – spiega il consigliere Domenico Pellegrini - Nelle ore serali infatti, alcune vie nei pressi della scuola media Sarnelli – De Donato ad esempio sono prive di illuminazione pubblica. I cittadini, come ci raccontano loro stessi, sono stanchi di questa situazione, giustamente di notte non si sentono al sicuro. Eppure gli interventi di manutenzione ordinaria per quel che riguarda la pubblica illuminazione sono stati affidati ad una ditta locale”.

 

Nuovo impianto a LED

Tuttavia, i lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione cittadina dovrebbero essere in corso. Nel 2011 è stato indetto un bando per l’affidamento del servizio integrato inerente la gestione, l'esercizio, la manutenzione ordinaria, programmata e straordinaria degli impianti di pubblica illuminazione del territorio comunale, ivi compresa la fornitura di energia elettrica, la progettazione e l'esecuzione degli interventi di adeguamento normativo, rifacimento, ristrutturazione, riqualificazione ed efficienza energetica degli impianti e conversione degli stessi con tecnologia LED.

“Nel 2011 è stato approvato il bando di gara – spiega sempre Domenico Pellegrini – mentre nel 2016 invece è stato approvato il bando con il quale si è aggiudicata provvisoriamente la gara un’azienda locale. Il bando di gara prevedeva un canone annuo da corrispondere da parte dell'Amministrazione Comunale del valore di 160 mila euro per la durata di 20 anni, quindi per un importo complessivo di 3 milioni e 200 mila euro ed un tempo di esecuzione dei lavori di 6 mesi.”

 

I lavori mai partiti

Nell’anno in corso e che sta per finire, è stata prevista la progettazione definitiva ed esecutiva dell'adeguamento normativo, della ristrutturazione e della riqualificazione ed efficienza energetica degli impianti di luce e conversione con tecnologia a led.

I lavori non sono mai partiti, nonostante i soldi siano stati stanziati e previsti a bilancio, l’illuminazione a basso consumo led non è stata ancora installata. “I lavori in oggetto non sono mai partiti e noi non sappiamo il perché. – continua a spiegare Domenico Pellegrini . L’Amministrazione deve fare chiarezza. Come gruppo locale siamo intenzionati a richiedere l’accesso agli atti per capire cosa sta ostacolando l’adeguamento dell’impianto di illuminazione. Vogliamo comprendere quale tipo di problema sta ostacolando la realizzazione. Intanto è certo che presenteremo una interrogazione comunale. In questa lunga e complessa storia, vogliamo vederci chiaro”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI