Mercoledì 20 Novembre 2019
   
Text Size

VACCINO VIRUS A, INSEGNANTI ESCLUSI

DE_DONATO

NEL PIANO EMERGENZA VACCINI INCLUSI GLI IMPIEGATI POSTALI ESCLUSI GLI INSEGNANTI

BEATRICE DE DONATO: "Non sapevo...forse perchè le scuole chiuderanno in caso di allarme?".

Tempi duri per gli insegnanti, una volta patrimonio di questo paese, le persone che educano e istruiscono i nostri figli sono di nuovo in piazza per manifestare il loro malumore: Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Cagliari sono le città in cui la protesta è esplosa. Anche se la maggior parte dei tagli saranno le regioni del sud Italia a subirli.

VACCINO VIRUS A, INSEGNANTI ESCLUSI - Le manifestazioni di questi giorni non sono altro che lo strascico prevedibile di tutto il movimento che si è creato all’alba della geniale sortita del Ministro Gelmini. Ma, un altro colpo è stato sferzato contro la categoria. Come se non  bastasse aver “riformato” la scuola con un brillante risultato occupazionale – 18.000 insegnanti perderanno il lavoro – e aver ridotto l’eccellenza del nostro sistema scolastico, le scuole elementari, a un colabrodo, questo governo ha saputo fare anche di meglio, l’oggetto dello scandalo passa attraverso il piano d’emergenza contro la nuova influenza A del virus H1N1 che sarebbe finalmente pronto. Il 20 agosto scorso si sono riuniti i Rappresentanti delle Regioni, il Ministero della Salute e i professionisti del territorio. La campagna prenderà il via il 15 novembre ed è divisa in tre fasi.

LE 3 FASI DEL PIANO D’EMERGENZA - Fase uno: 8 milioni di dosi di vaccino, disponibili dal 15 novembre per opinfluenza_heratori sanitari e categorie a rischio che comprenderebbero gli addetti ai servizi essenziali, il personale sanitario e di assistenza dei servizi sanitari accreditati, il 90% dei medici di famiglia e dei pediatri, personale dei Distretti Sanitari, i medici competenti, gli addetti ai servizi amministrativi di supporto, il personale delle Poste Italiane e della Telecom. Fase due: 6,5 milioni di dosi  che serviranno a vaccinare entro fine anno i soggetti affetti da malattie respiratorie dai 2 ai 65 anni. Fase tre: 16 milioni di dosi di vaccino destinate al resto della popolazione sana dai 2 ai 27 anni che verranno sottoposti alla campagna di vaccinazione dopo il 31 gennaio.

GLI INSEGNANTI - Niente di strano se si esclude che all’appello manca fra le categorie a rischio quella degli insegnanti. Che dire? Una svista? Ma è possibile che a nessuno fra tutti questi super titolati sia venuto in mente che gli insegnanti potrebbero rientrare in quel segmento più esposto che va dunque sottoposto quanto prima alla vaccinazione? Che ruolo riveste e quale importanza viene data alla scuola in questa repubblica malata? E come reagiranno i diretti interessati?

PROTESTE A BARI - Abbiamo la certezza che sul fronte barese ci siano già dei fermenti che preannunciano una mobilitazione da parte di insegnanti e personale scolastico che rivendicheranno la delicatezza della loro posizione e la necessità di rientrare all’interno di quelle categorie definite “a rischio”.

DE DONATO: “FORSE LE SCUOLE CHIUDERANNO” - Abbiamo sentito Beatrice De Donato, dirigente scolastico della scuola media Sarnelli-De Donato, vicesindaca e assessora alla Pubblica Istruzione, alle prese, come ogni mattina con i problemi di manutenzione dell’edificio. L’avevamo già informata telefonicamente, alcuni giorni fa. “Da quel momento ho riflettuto...”. La De Donato ammette, preoccupata, di non essere a conoscenza di questo piano d’emergenza "esclusivista": “Gli insegnati sono a contatto con il pubblico. Non capisco. Provo a dare una spiegazione. Il Ministero non ha ancora diffuso una nota ufficiale, ma pare che le scuole chiuderanno non appena si verificheranno almeno tre casi per istituto scolastico. Quindi le scuole si dovranno attivarsi diversamente. Forse sarà questo il motivo, tuttavia non ci sono ancora notizie ufficiali e non ho avuto il tempo per approfondire”.

Intanto, è notizia di alcune ore fa. La Francia pare abbia chiuso alcuni istituti scolastici utilizzando la rete internet per non interrompere il programma scolastico. I docenti comunicheranno con gli alunni tramite forum appositi.

_______________________

CLICCA QUI PER LEGGERE LA CIRCOLARE DEL MINISTERO DELLA SALUTE (Mancano i docenti)

TUTTE LE FAQ DEL MINISTERO - QUELLO CHE C'E' DA SAPERE SULL'INFLUENZA

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI