Domenica 21 Luglio 2019
   
Text Size

I varchi elettronici nel centro storico faranno la fine dei pilomat?

pilomat_automatic_bollard_355PL_600A-12

Dai pilomat di Bovino a oggi. Maria La Ghezza denuncia:
“Lungo e travagliato iter, costato già 50 mila euro”


Tanti anni fa, ci provò il Sindaco Angelo Bovino installando dei pilomat che ebbero, però, poca fortuna finendo presto nel dimenticatoio. La stessa malasorte che, ci si augura, non capiti alla nuova trovata dell’Amministrazione Vitto per regolamentare l’accesso nel centro storico di Polignano.

Il percorso inizia qualche tempo fa con l’acquisto di un sistema composto da due varchi e relativo centro di comando per il controllo degli accessi nel borgo antico per poco meno di 50.000euro dalla ditta brianzola Project Automation SpA. Il successivo passo fu l’acquisizione, dalla medesima ditta nell’ottobre 2017, di due schede SIM per connessioni per il funzionamento dei varchi con un ulteriore esborso di circa 1.800 euro.

Tutto pronto, dunque, per l’installazione avvenuta solamente lo scorso giugno. A dare vita all’impianto ci ha pensato poi l’ordinanza n. 371 del 2 agosto scorso che fissava da quel giorno sino al successivo 31 agostoil periodo di pre-esercizio dell’impianto. Una volta conclusosi, il Comune avrebbe valutato gli esiti ed adottato eventuali conseguenti provvedimenti per poi procedere direttamente alla fase di esercizio ordinario.

 

Ci sono costati già 50 mila euro.

“Il lungo e travagliato iter, sinora costato oltre 50.000 euro ai contribuenti polignanesi, non ha visto però ancora la propria conclusione – commenta la consigliera Maria La Ghezza (M5S) – Ambedue i varchi elettronici, infatti, non risultano ad oggi attivi. Non solo, a detta di molti polignanesi, numerose autovetture ed automezzi non autorizzati entrano all’interno del centro storico negli orari non consentiti senza subire conseguenza alcuna. Pertanto – prosegue la consigliera comunale 5 Stelle – nella speranza che i varchi non facciano la stessa fine dei pilomat, ho presentato una interrogazione all’assessore Chiara Pepe per sapere quali siano le motivazioni alla base della mancata attivazione dei varchi elettronici nonostante il periodo di pre-esercizio sia concluso da oltre 50 giorni; se e quando saranno pertanto attivati nonché se, nelle more della loro attivazione – conclude Maria La Ghezza (M5S) – si stia procedendo al controllo degli ingressi nel centro storico cittadino”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI