Mercoledì 14 Novembre 2018
   
Text Size

Parco giochi tra degrado e abbandono

parco giochi Polignano

Presentata una mozione di Forza Italia per affrontare il tema
nel prossimo Consiglio comunale


I gruppi Forza Italia e Forza Polignano ritornano ad attenzionare l’argomento Parco giochi e lo fanno attraverso un comunicato con il quale informano la cittadinanza di aver presentato una mozione a riguardo, richiedendo di affrontare il tema nel prossimo Consiglio comunale.

La presente inviata al primo cittadino, al presidente del consiglio comunale, ai consiglieri e assessori verte sulla necessità immediata di convocare un tavolo di concertazione e discussione per discutere dei gravi problemi che stanno investendo uno dei luoghi simbolo del paese.

Nel testo è possibile leggere le varie criticità riscontrate in questi lunghi mesi, da quando la famiglia che aveva in carica la gestione dello stesso ha terminato il suo periodo contrattuale.

Da qui si sarebbe dovuto provvedere alla nomina quasi immediata di un nuovo gestore al fine di garantire il medesimo ordine e civiltà all’interno dell’area giochi, ma così non è stato.

Dopo un periodo di assoluto abbandono e degrado, tra vegetazione alta e rifiuti e a seguito di numerosi solleciti inviati a mezzo stampa dallo stesso Domenico Pellegrini, consigliere di opposizione, e dalla popolazione attraverso ripetuti post sui social, l’amministrazione ha provveduto ad un situazione cuscinetto conferendo la disponibilità degli spazi del parco giochi Pinocchio ad alcune associazioni locali.

A poco è servito se pensiamo al fatto che i problemi non sono di certo diminuiti, nel frattempo c’è stato un cambio di rotta, ovvero nell’attesa che la stessa amministrazione rilanci un bando per la gestione ha stabilito delle fasce diurne e pomeridiane di chiusura ed un incremento dei controlli vigilanti.

Ma l’obbiettivo attraverso la mozione presentata dalle forze di centro destra è quello di riportare a nuova vita il parco giochi piuttosto che raggirare l’ostacolo provvedendo alla chiusura.

A tal proposito fa sapere Pellegrini: “la prassi prevede che a seguito della mozione il tema venga affrontato nel prossimo consiglio, se anche questa volta riceveremo risposta di diniego sulla nostra attività politica presenteremo noi stessi la mozione direttamente in adunanza, da qui la procedura vede l’obbligo di affrontare la questione durante il successivo consiglio comunale. Non intendiamo mollare”.

Commenti  

 
#1 Parco giochi 2018-10-22 16:54
per fortuna che è l’ultimo mandato....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI