Martedì 23 Ottobre 2018
   
Text Size

IL PRONTO SOCCORSO È CHIUSO

L'ingresso dell'ormai ex pronto soccorso di Polignano

Il consigliere Pellegrini chiede l’intervento del sindaco e propone un Consiglio monotematico

Il 30 settembre è ormai trascorso da qualche giorno e il punto di primo intervento nel nostro paese è solo un ricordo.

Da tempo avevamo accennato alle criticità che questa decisione avrebbe comportato per un paese turistico che a nostro avviso necessità di un presidio sanitario visti gli incidenti che spesso si verificano in una località balneare di grande visibilità. Ma questo è solo un dettaglio, ad ogni modo non è tollerabile pensare che per ricevere delle prime cure urgenti sarà necessario recarsi a Monopoli e nella peggiore delle ipotesi fare i conti con code interminabili.

Questo sarà sinonimo di caos all’interno del Pronto soccorso monopolitano e fattore di difficoltà nel procedere da parte dei tanti operatori sanitari. Certo, nel 2018 è impensabile trascurare in questo modo il diritto alla salute, le sale d’attesa si trasformeranno in un vero e proprio ring affinché il rispetto del proprio turno e del proprio dolore avvenga, come biasimarli.

Avevamo già affrontato l’argomento con Domenico Pellegrini, ma il consigliere decide di non accantonare la questione nella speranza che il primo cittadino possa esprimersi a riguardo.


“Dov’è il sindaco?”

“Credo sia necessario un intervento pubblico del primo cittadino alla cittadinanza, tutti devono sapere se c’è una soluzione o un’alternativa al pronto intervento, occorre un Consiglio monotematico per cercare di ottemperare alle richieste dei cittadini. Malgrado anche altri comuni siano nelle nostre stesse condizioni, devo ammettere che le altre amministrazioni si stanno mobilitando affinché questa scelta regionale non passi inosservata.

I sindaci di Locorotondo e Mola hanno convocato un Consiglio monotematico per discutere in adunanza su quella che potrebbe essere una soluzione al problema, perché al primo posto c’è la salute dei cittadini.

Questo a Polignano non accade, non c’è un gesto volontario e spontaneo da parte dell’amministrazione nel fugare ogni dubbio offrendo una soluzione alle tristi circostanze, c’è da dire nonostante la vicinanza di partito con il presidente della regione Emiliano”.


Un ambulatorio infermieristico per Polignano.

“Se solo ne avessimo parlato prima, anzi mi correggo se solo qualcuno se ne fosse interessato prima ad oggi forse saremmo in grado di offrire alla comunità un presidio sanitario valido e alternativo.

L’impressione che si ha è che non si sia fatto abbastanza per ostacolare tale decisione. Sarebbe altrettanto significativo se l’amministrazione si renda capace di garantire il diritto alla salute senza ricorre, tranne nei casi più gravi, al pronto soccorso di Monopoli.

Sarebbe fantastico se riuscissimo ad offrire alla comunità un ambulatorio infermieristico nel nostro paese, ma queste restano idee se nel frattempo nessuno decide di fare chiarezza”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI