Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

VIA AI LAVORI PER LA CHIESA MATRICE

Le impalcature laterali

Ma i soldi raccolti non bastano per restaurare le tele del soffitto

3 settembre 2018. INIZIO DEI LAVORI DI RESTAURO
C’è voluto TEMPO. Ma la Divina Provvidenza non abbandona mai. Anzi quando meno te lo aspetti, Lei agisce come amore sorprendente.
Diamo il via ai lavori della Chiesa anche grazie al grande e prezioso intervento dell’ 8X1000, dello Stato, della Regione e di tutte le vostre offerte.
È vero. C’è ancora bisogno. La raccolta non è sufficiente ad ultimare i lavori. Ma è “nella debolezza che si manifesta la potenza di Dio”. E sono sicuro che non abbandonerà anche questa opera. Grazie a tutti davvero con tutto il cuore.
don Gaetano”.

Questo il post Facebook accompagnato dalle foto delle impalcature. Lunedì scorso la Chiesa Matrice di Polignano ha così riaperto le porte dopo quasi due anni, agli operai di un’impresa edile che effettuerà i lavori di restauro e recupero del soffitto. Peccato che allo stato attuale non ci sono ancora i soldi per restaurare le tele del soffitto.

Numerosi sono stati i commenti e le reazioni positive alla notizia. I lavori dovrebbero durare qualche mese e si spera che la Matrice sia pronta per la prossima festa patronale di San Vito.

 

Chiuse a fine 2016

La Chiesa Matrice chiuse il 28 dicembre 2016 grazie a don Gaetano che fece così arrivare i Vigili del Fuoco e ne decretarono la pericolosità. Si evitò così il peggio, visto che piovevano pezzi di intonaci. “l sopralluogo - dichiarò l’arciprete - è stato deciso dopo le ripetute cadute dal soffitto di calcinacci e di materiale ligneo. I vigili del fuoco hanno appurato le cattive condizioni in cui versano il tetto, il sottotetto e il tavolato decorativo che è possibile ammirare dall’interno. Il maltempo di questi giorni non fa altro che aggravare la situazione”. I costi dell’intervento sfiorano o superano il milione di euro. Numerose sono state le iniziative a scopo benefico organizzate in questi due anni dal parroco. Tutto sta maturando i propri frutti.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI