Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

Sostegno ai comuni per la rimozione di rifiuti

Rifiuti Turi-Gioia

Il MoVimento 5 Stelle denuncia: “Polignano ha perso l’ennesimo treno”

Polignano ha perso gli ultimi finanziamenti stanziati dalla Regione Puglia per la rimozione dei rifiuti abbandonati su aree pubbliche. Il bando prevedeva dei requisiti di base ma soprattutto una semplice valutazione in ordine di arrivo. L’avviso pubblico, annunciato già lo scorso marzo, era aperto dal primo giugno per trenta giorni, ma l’Amministrazione Vitto ha inviato richiesta solo il 27 giugno successivamente all’invito rivoltogli dal Movimento 5 Stelle il 9 giugno.

“Dalla determinazione n.194 del 24/07/2018, che riporta la graduatoria dei partecipanti al bando, leggiamo che Polignano è ottantacinquesima su 111 comuni richiedenti - spiega la consigliera Maria La Ghezza (M5S) – Basti pensare chesono rientrati nel finanziamento i primi 71: di questi la maggior parte aveva inviato la PEC entro la prima metà di giugno.

Se si prende a riferimento chi si è piazzato al cinquantasettesimo posto in graduatoria, si può notare come abbia presentato domanda il 9 giugno: insomma, gli altri Comuni interessati sono stati perlopiù piuttosto celeri.

Ora la Regione valuterà di reperire ulteriori risorse, seguendo lo scorrimento della graduatoria stessa. Polignano – prosegue la consigliera 5 Stelle – ha i requisiti in regola per ottenere questi finanziamenti ma, vien da chiedersi, cosa abbia portato l’Amministrazione Vitto a rispondere a un bando, basato sull’ordine di arrivo, solo dopo ben 27 giorni? Purtroppo, siamo qui a constatare l’ennesimo di una tristemente lunga lista di fondi persi.

L’auspicio – conclude Maria La Ghezza (M5S) – è che Polignano possa rientrare nell’eventuale rifinanziamento da parte della Regione e che la prossima volta la Giunta comunale stia più attenta a non lasciarsi sfuggire queste occasioni. Ogni volta, se non arriva il nostro input, sembra che nulla si muovi a Palazzo di Città”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI